Ultime parole famose dai film

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Raccolta di ultime parole famose tratte dai film.

Citazioni[modifica]

  • Wilhuff Tarkin: La paura terrà in buon ordine i sistemi locali... La paura di questa super-arma offensiva.
    Comandante Tagge: E la Ribellione? Se i ribelli hanno con loro uno schema tecnico completo di questa stazione è possibile, anche se improbabile, che trovino una falla. E che la sfruttino.
    Dart Fener: I piani a cui ti riferisci presto saranno di nuovo nelle nostre mani.
    Ammiraglio Motti: Qualsiasi attacco portato dai ribelli a questa stazione sarebbe una prodezza inutile, qualunque siano i dati tecnici che hanno ottenuto! Questa stazione adesso è l'estrema potenza dell'universo!
Personaggi di Guerre stellari (1977). I personaggi stanno parlando della Morte Nera e l'ammiraglio Motti è convinto che i ribelli, nonostante i piani rubati, non saranno in grado di scalfire l'imponente stazione spaziale. Tuttavia, alla fine del film, Luke Skywalker riuscirà a bordo del suo caccia stellare, a colpire con i suoi siluri il reattore innescando una reazione a catena e portando alla distruzione della Morte Nera, sfruttando una "falla" nella struttura della stazione spaziale.
  • Luke Skywalker: Non tradirò la tua fiducia. Io non ho paura.
    Yoda: Tu l'avrai. Tu, l'avrai.
Personaggi de L'Impero colpisce ancora (1980).
  • Elvira Hancock: Sai una cosa Frank? Se un giorno qualcuno decidesse di assassinarti non faticherebbe molto a trovarti.
    Frank Lopez: Assassinarmi, e chi diavolo può volermi assassinare? Ahah! Io non ho nemici, ho soltanto amici!!
Personaggi di Scarface (1983). Tony Montana entra a far parte della banda di Frank Lopez, diventando uno degli uomini di punta. Tuttavia i rapporti tra i due si incrineranno, tanto che Frank si infurierà per le avances di Tony a sua moglie Elvira, e manderà quindi due killer per uccidere Tony, ma falliscono. Scoperto il mandante e volendo prendere il posto di Frank, Montana deciderà di eliminarlo per mezzo del suo amico e braccio destro Manny.
  • Credo che faremo fuori tutti i terroristi e perderemo il venti-venticinque percento degli ostaggi. Più o meno. (Agente speciale Johnson)
Personaggio di Trappola di cristallo (1988). L'agente prova a fare una previsione sull'esito dell'operazione, intanto che, insieme ad altri agenti dell'FBI, si sta avvicinando all'edificio a bordo di un elicottero, fingendo di voler portare in salvo gli ostaggi, ma con il reale obiettivo di tendere un agguato ai terroristi. La previsione si rileverà errata perché i primi a morire saranno proprio l'agente speciale Johnson e il resto dell'equipaggio, dal momento che l'elicottero resterà coinvolto nell'esplosione del tetto del grattacielo, messa in atto dai terroristi. I terroristi verranno ammazzati tutti, ma ad ucciderli sarà John McClane, eccezion fatta per Karl che sarà ucciso dall'agente Al Powell fuori dall'edificio. Si salveranno invece tutti gli ostaggi che erano rimasti in vita fino a quel momento.
  • Quei maledetti si stanno pisciando addosso dalla paura! (Agente speciale Johnson)
Personaggio di Trappola di cristallo (1988). L'agente pronuncia queste parole dopo aver fatto staccare la corrente nell'edificio dove i terroristi tengono in ostaggio trenta civili ed è convinto di aver ostacolato in tal modo i piani dei terroristi. In realtà, l'atto ha permesso ai terroristi di superare l'ultimo dei sette sistemi di sicurezza e di accedere quindi al caveau. La scelta dell'FBI di staccare l'elettricità ha quindi favorito i terroristi invece di ostacolarli, come sottolineato anche da una battuta di Hans: «Tu mi avevi chiesto un miracolo, Theo, e io ti regalo l'FBI.»
  • Sono galline, zuccone! A parte te sono le creature più stupide di questo pianeta! Non complottano, non cospirano... e non sono "organizzate"! (Signora Tweedy)
Personaggio di Galline in fuga (2000). L'antagonista del film rifiuta le osservazioni dal marito, il quale ha notato l'intelligenza delle galline, che stanno veramente pianificando una fuga. Il pessimo giudizio della Signora Tweedy viene sottolineato anche dalla battuta finale del marito, poco dopo la fuga delle galline: «Te l'avevo detto che erano organizzate!»
  • Non so perché vi agitate tanto, i Vogon sono i peggiori tiratori della galassia. (Marvin)
Personaggio di Guida galattica per autostoppisti (2005). Il sarcastico e depresso robot Marvin cammina lentamente mentre i personaggi vengono bersagliati da un'armata di Vogon, affermando che sono pessimi tiratori. Marvin viene però prontamente colpito alla testa, e prima di disattivarsi temporaneamente dice «Mi è venuto il mal di testa...».
  • Un texano non ti darà mai la sua ricetta della carne alla griglia, è un segreto, ce lo portiamo nella tomba! Anche se sanguinassi come un maiale sgozzato non te lo direi! Anche se stessi morendo fra le tue braccia non te lo direi! (J.T. Hague)
Personaggio di Grindhouse - Planet Terror (2007). Con questa frase J.T. rifiuta di rivelare al fratello la sua ricetta, ma predice esattamente quello che accadrà: durante lo scontro finale del film entrambi restano gravemente feriti e J.T. rivela la ricetta al fratello, in punto di morte.
  • Vendi tutte le azioni di Google, non ha futuro! (Padre di Rick)
Personaggio di Superhero - Il più dotato fra i supereroi (2008). In un flashback, il padre morente dà a Rick, ancora bambino, una serie di consigli, tra i quali questo. Queste ultime parole famose, volutamente comiche, fanno riferimento al successo che Google ha poi ottenuto negli anni seguenti in borsa e non solo.
  • Spero proprio di non rivederlo mai più! (Scott Summers/Ciclope)
Personaggio di X-Men - Apocalisse (2016). Il personaggio ha appena assistito alla liberazione di Wolverine e il seguente massacro che questi ha compiuto sugli uomini che lo hanno trasformato nell'Arma X. Il film si svolge in una nuova linea temporale riavviata nella quale Ciclope incontra Logan molto prima rispetto a come avvenuto nel primo film della serie. Quindi la battuta fa riferimento ironicamente al nuovo incontro che i due personaggi avranno quando Scott sarà adulto.
  • Tranquillo signore, questa è una bomba: in trent'anni con me non mi ha mai tradito. (Autista di Checco)
Personaggio di Quo vado? (2016). Checco è preoccupato per l'affidabilità dell'auto noleggiata in Africa, ma l'autista lo rassicura con queste parole. Nella scena successiva i due sono fermi e l'auto appare visibilmente rotta.
  • Oh ma', è il G8, ti ho detto che dormiamo in una scuola. Cosa vuoi che ci succeda? Dai. (Stefano)
Personaggio di Si muore tutti democristiani (2017). Stefano e i suoi amici sono diretti al G8 di Genova del 2001 per manifestare; la madre è preoccupata per ciò che potrebbe succedere, così Stefano tenta di rassicurarla rapidamente con queste parole. Il riferimento ironico, neanche troppo velato, è ovviamente ai fatti della scuola Diaz nel contesto dei fatti del G8 di Genova.
  • Sei una disgrazia!!! Potrai sembrare una sposa, ma non porterai mai onore alla tua famiglia! (Mezzana)
Personaggio di Mulan (1998).
  • Puoi vestirti come noi, ma non sentirai mai le Trombe della Libertà quando morirai! E i Colori di Ogord non splenderanno mai sulla tua tomba. Se tu credi che provo piacere nell'esiliarti, ti sbagli... Hai spezzato i nostri cuori. (Stakar)
Personaggio di Guardiani della Galassia Vol. 2 (2017). Incontrando il Ravager rinnegato Yondu Udonta, il comandante supremo Stakar Ogord gli rinfaccia che, per via delle sue azioni criminali che hanno infangato il loro codice, egli non riceverà mai i tributi e gli onori tributati ai Ravager alla loro morte. Quando tuttavia Yondu morirà nel finale del film sacrificandosi eroicamente per salvare il figlio Peter Quill, Stakar e gli altri Ravagers verranno informati da Rocket Racoon dei suoi atti eroici e pertanto gli verranno tributati ugualmente tutti gli onori funebri.
  • I danni non sono tragici. Se le fondamenta saranno ancora solide potremo ricostruire questo posto. Diventerà un rifugio per tutti i popoli e gli alieni dell'universo! (Korg)
Personaggio di Thor: Ragnarok (2017). Korg è a bordo della nave con Thor, Loki e tutti gli asgardiani e pronuncia queste parole mentre Surtur sta distruggendo Asgard. Proprio quando Korg finisce di dire queste parole, Surtur distrugge definitivamente Asgard facendola esplodere completamente.
  • Forse no, sinceramente... ma non mi preoccuperei, ho la sensazione che andrà tutto bene! (Thor)
Personaggio di Thor: Ragnarok (2017). Nella prima scena dopo i titoli di coda, Thor e Loki sono in viaggio sull'astronave con gli altri asgardiani dopo la distruzione di Asgard per mano di Surtur. Loki è preoccupato per l'eventuale ritorno sulla Terra vista la cattiva fama di cui gode sul pianeta, e Thor prova a rincuorarlo con queste parole. Poco dopo queste parole entra in scena la maestosa astronave di Thanos, che assalterà poi l'astronave degli asgardiani nella scena iniziale di Avengers: Infinity War (2018).
  • Se tu sapessi che esisteva un universo dove sei stato felice non vorresti tornare là? (Wanda Maximoff/Scarlet Witch)
Personaggio di Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022).
  • E se li raggiungessi? Che succederebbe all'altra te? Che succederebbe allo loro madre? (Dottor Strange)
Personaggio di Doctor Strange nel Multiverso della Follia (2022).

Titanic[modifica]

  • Ruth: Ah, ah! Allora sarebbe questa la nave che dicono inaffondabile?
    Cal: È inaffondabile, Dio stesso non potrebbe affondare questa nave!
Prima di salire a bordo del Titanic, Cal e Ruth fanno questi commenti su tale nave, che quattro giorni dopo, navigando nel pieno dell'Oceano Atlantico, si schianterà contro un iceberg e affonderà.
  • "Qualcosa tipo Picasso"... non sfonderà mai! È così, fidati. Almeno sono costati poco! (Cal)
Non apprezzando i quadri di Pablo Picasso portati a bordo dalla fidanzata Rose, Cal emana questa sentenza dopo un breve dialogo. Il film è ambientato nel 1912; è quasi superfluo aggiungere che nei decenni successivi Picasso diventerà uno degli artisti più importanti e conosciuti del secolo.
  • Oh, fa un freddo boia. Sai, io lo so fiutare il ghiaccio, voglio dire... sento quand'è vicino. (Frederick Fleet)
La vedetta Frederick Fleet, mentre è di guardia con il collega Reginald Lee per avvistare eventuali iceberg, dichiara di saper avvertire la presenza del ghiaccio a distanza; quando la nave, nel pieno di un Oceano Atlantico calmo e buio, si troverà davanti l'iceberg che la farà affondare, Fleet e Lee lo vedranno solo pochi secondi prima.

The Suicide Squad - Missione suicida[modifica]

  • Preferirei non essere chiamato, ma farò di tutto pur di uscire da questo buco! (Brian Durlin/Savant)
Il mercenario Savant viene reclutato nella famigerata "Suicide Squad", speciale Task Force composta da supercriminali inviati dal governo in missioni al limite della legalità: presentato al suo capo squadra Rick Flag, egli si dichiara spavaldamente pronto a tutto pur di poter uscire di prigione. Invece, vedendo tutti i suoi compagni di squadra massacrati dai soldati di Corto Maltese, un terrorizzato Savant rifiuterà di combattere e proverà a scappare, venendo immediatamente eliminato con la nanobomba impiantata nel suo cranio.
  • Siamo in un mattatoio, Harley... Circondati da maiali morti che penzolano dai ganci! Solo che ancora non lo sanno... (George "Boomer" Harkness/Capitan Boomerang)
Osservando i suoi nuovi compagni di squadra, il veterano della Suicide Squad, Capitan Boomerang, commenta sarcastico insieme all'amica Harley Quinn le loro scarse possibilità di sopravvivenza. Quando la squadra viene successivamente tradita dal mercenario Blackguard e affronta l'esercito di Corto Maltese, sarà tuttavia proprio Boomer il primo a morire, e oltretutto per colpa dell'azione di una sua compagna di squadra, l'aliena Mongal.
  • Uso proiettili più piccoli! Entrano nei fori fatti dai tuoi e non sfiorano il bordo! (Christopher Smith/Peacemaker)
Reclutato nella Suicide Squad, il mercenario Bloodsport viene presentato ai vari componenti del team, tra cui il vigilante Peacemaker: questi afferma con orgoglio di essere migliore di lui in tutto, elogiando il fatto di avere pallottole più piccole delle sue con cui centrare con maggior precisione il bersaglio. Nel finale tuttavia i due finiranno per scontrarsi e Bloodsport riuscirà a prevalere proprio perché sono in realtà i suoi i proiettili più piccoli, in grado quindi di distruggere quelli di Peacemaker.
  • Su, DuBois! Magari è l'ultimo drink... (Colonnello Rick Flag)
Mentre la Suicide Squad aspetta in un bar l'arrivo del loro obiettivo Thinker, il criminale Peacemaker offre a tutti un giro di Fernet: il suo rivale Bloodsport è restio a bere durante la missione, ma il suo amico nonché leader, il colonnello Rick Flag, lo invita a bere affermando ironicamente che potrebbe essere il suo ultimo drink. La bevuta si rivelerà essere invece l'ultima del colonnello, il quale infatti verrà ucciso dallo stesso Peacemaker per via della sua intenzione di diffondere prove contro il governo americano.