Differenze tra le versioni di "Libro dei Proverbi"

Jump to navigation Jump to search
La frase proposta, non indica un moto di saggezza. E' attribuita, nel testo scritto, alle parole di una donna "irrequieta e folle". Chi leggesse questa pagina, correrebbe il rischio di prendere in parola una frase che risulterebbe fuorviante.
(La frase proposta, non indica un moto di saggezza. E' attribuita, nel testo scritto, alle parole di una donna "irrequieta e folle". Chi leggesse questa pagina, correrebbe il rischio di prendere in parola una frase che risulterebbe fuorviante.)
*''Va' dalla [[formica]], o [[pigrizia|pigro]], | guarda le sue abitudini e diventa saggio.'' (6, 6)
*''Non desiderare in cuor tuo la sua bellezza; | non lasciarti adescare dai suoi sguardi, | perché, se la [[prostituzione|prostituta]] cerca un pezzo di pane, | la maritata mira a una vita preziosa.'' (6, 25 – 26)
*''Le [[acqua|acque]] furtive sono dolci, | il [[pane]] preso di nascosto è gustoso.'' (9, 17)
*''Il giusto sfugge all'[[angoscia]], | al suo posto subentra l'empio.'' (11, 8)
*''Chi disprezza il suo [[prossimo]] è privo di senno, | l'uomo prudente invece tace.'' (11, 12)
1

contributo

Menu di navigazione