Star Wars: The Clone Wars (serie animata)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Star Wars: The Clone Wars

Serie animata

Immagine Star Wars The Clone Wars.png.
Titolo originale

Star Wars: The Clone Wars

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno

2008 - 2020

Genere animazione, azione, avventura, fantascienza
Stagioni 6
Episodi 121
Ideatore George Lucas
Rete televisiva Cartoon Network, Netflix, Disney+
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Star Wars: The Clone Wars, serie animata statunitense trasmessa dal 2008 al 2020, come continuazione della saga fantascientifica di Guerre stellari, creata da George Lucas.

Stagione 1[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, Il duello[modifica]

  • I grandi condottieri ispirano la grandezza negli altri. (Incipit) [La morale originale di questo episodio doveva essere: "La grande leadership è disponibile in tutte le dimensioni."]
  • Una galassia divisa dalla guerra. I mondi pacifici devono scegliere con chi schierarsi o fronteggiare la minaccia di una invasione. Le armate della Repubblica e dei Separatisti si contendono la fedeltà dei pianeti neutrali. Nel tentativo di creare una base di appoggio della Repubblica nel sistema di Toydaria, il maestro Jedi Yoda viaggia verso la luna neutrale per intraprendere negoziati segreti. (Incipit)
  • Ma io mi chiedo come possono i Jedi proteggere voi se non riescono a proteggere neanche se stessi? (Dooku)
  • Minori di numero siamo, ma superiori di mente. (Yoda)
  • Lasciato indietro, nessuno sarà. (Yoda)
  • Il Jedi non mi sfuggirà ancora per molto. (Asajj Ventress)
  • Yoda: Venite, sedete, i vostri caschi, toglieteli. I vostri volti vedere, io voglio.
    Thire: Non c'è molto da vedere, signore. Abbiamo tutti la stessa faccia.
    Yoda: Ingannarvi gli occhi, possono. Nella Forza, molto diverso ognuno di voi è.
  • Cloni voi siete, ma la Forza in tutte le forme di vita risiede. Usarla potete per acquistare mente. (Yoda)
  • Katuunko: Avevi ragione conte Dooku, un Jedi non vale cento dei vostri droidi da guerra. Direi piuttosto... Che ne vale mille. Mi rincresce, ma credo che mi unirò alla Repubblica.
    Dooku: Ti esorto a ripensarci, o saggio Re. Ti prometto che non te ne pentirai.
    Katuunko: Anche il tuo agente mi aveva promesso che sarebbe stato un scontro leale. Non faccio accordi con chi non tiene fede alla parola data.
    Dooku: E sia, allora. Forse i nostri negoziati avranno più successo con il tuo successore. Ventress, uccidilo!
  • Asajj Ventress: Non ho paura di te, Jedi.
    Yoda: Forte tu sei con il Lato Oscuro della Forza ma non così forte [Yoda attrae a sé le spade laser della Sith] Molto ancora da imparare tu hai [Yoda le riconsegna le spade laser] Arrenderti dovresti.
  • A ben vedere, codardo è colui che il Lato Oscuro segue. (Yoda)

Episodio 2, Missione di salvataggio[modifica]

  • Credere non è questione di scelta ma di convinzione. (Incipit)
  • I Separatisti si dimostrano insolitamente accurati, non vogliono lasciare testimoni. (Obi-Wan Kenobi)
  • Ahsoka: Quindi tutto bene quando sei tu a non seguire quello che dice il Consiglio.
    Anakin: Fare quello che dice il Consiglio dei Jedi è una cosa, il modo in cui noi lo facciamo è un'altra: è questo quello che cerco di insegnarti, mia giovane Padowan.
    Ahsoka: Pensavi dall'inizio di venire in cerca di superstiti.
    Anakin:Delle vite sono in pericolo, Ahsoka, non possiamo voltare loro le spalle.
    Ahsoka: É quello che ho detto io durante la riunione!
    Anakin:Lo so, ma il modo in cui lo hai detto era sbagliato.
  • Il suo fallimento è decisamente inopportuno. Dovrò discurere la cosa con il mio maestro. (Dooku)
  • [Frase ricorrente] Capito-Capito. (Droide)
  • Anakin:Ahsoka, per tutto il tempo non ti sei mai arresa, hai fatto un ottimo lavoro. Ma se per questo io dovessi finire nei guai, anche tu condividerai le conseguenze. E adesso vieni, andiamo.
    Ahsoka: Ti seguo a ruota, Sky-coso.

Episodio 3, L’Ombra della Malevolence[modifica]

  • Facile è la via che porta alla saggezza per colui che non è accecato dall'io. (Incipit)
  • il Maestro Skywalker sembra ispirare molta fiducia nei suoi uomini. (Plo Koon)
  • Dooku: I Jedi non sono mai così severi con i loro cloni.
    Grievous: La cura che quei Jedi dimostrano per le loro truppe è soltanto debolezza.
    Dooku: Debolezza che continueremo ad usare a nostro vantaggio.

Episodio 4, Attacco Alla Malevolence[modifica]

  • Un piano vale quanto coloro che lo portano a termine. (Incipit)
  • Obi-Wan Kenobi: La sottigliezza non è mai stata uno dei tuoi punti forti.
    Anakin: Tutto quello che so, è da te che l'ho imparato, maestro.
    Obi-Wan Kenobi: Se soltanto fosse vero.
  • Padme: É da quando ti conosco che non fai che giocare con i droidi.
    Anakin: Prima li rimettevo insieme, adesso, come vedi, li smonto.

Episodio 5, Reclute[modifica]

  • Ciò che sa meglio costruire la fiducia in sè stessi è l'esperienza. (Incipit)
  • C'è un unico bersaglio di interesse in questo settore, Camino: per noi cloni è ciò che più si avvicina a una casa. (Rex)

Episodio 6, La Caduta di un Droide[modifica]

  • Confida nei tuoi amici ed essi avranno motivo di confidare in te. (Incipit) [La morale originale della puntata era "Gli amici sono difficili da trovare, difficili da lasciare, impossibili da dimenticare".]
  • L'attaccamento alle cose non è accettabile per un jedi. (Obi-Wan Kenobi)

Episodio 7, La stazione spia[modifica]

  • Conserva gli amici, chi alla ragione antepone il cuore. (Incipit)
  • Generale Grievous: Hanno mandato un poppante a distruggere la mia stazione. La Repubblica deve essere a corto di Jedi.
    Ahsoka Tano: Tu devi essere il Generale Grievous. Non è che un'altra lattina ragazzi, rottamiamo anche questa!

Episodio 8, Jar Jar Jedi[modifica]

  • É il tempo a fare gli eroi. (Incipit)

Episodio 9, Il velo dell'oscurità[modifica]

  • Chi trascura il proprio istinto si espone al pericolo. (Incipit)
  • Ahsoka Tano: Ma tu guarda! È quella brutta pelata di un'arpia.
    Asajj Ventress: E tu invece sei quello sporco cagnolino scodinzolante di Skywalker.
  • [Ultime parole al suo co-pilota Gunray] Ho sempre avuto una buona impressione su di te. (Faro Argyus)

Episodio 10, Il Covo di Grievous[modifica]

  • Il più potente è colui che controllo il proprio potere. (Incipit)

Episodio 11, La Cattura del Conte Dooku[modifica]

  • Il tortuoso sentiero che conduce alla pace è sempre meritevole, indipendentemente dal numero di svolte che comporta. (Incipit)

Episodio 12, Il Riscatto[modifica]

  • Fallisci con onore anzichè riuscire con l'inganno. (Incipit)

Episodio 13, Atterraggio di Fortuna[modifica]

  • L'avidità e la paura della perdita sono le radici che conducono all'albero del male. (Incipit)

Episodio 14, I Difensori della Pace[modifica]

  • Quando sei circondato dalla guerra, alla fine devi decidere da che parte stare. (Incipit)

Episodio 15, Guerra e pace[modifica]

  • L'arroganza sminuisce la saggezza. (Incipit)
  • Senatore Riyo Chuchi: [A Thi-Sen] Morire per il proprio popolo è un grande sacrificio. Vivere per il proprio popolo, è un sacrificio ancora più grande. [C-3PO traduce queste parole in lingua Talz per Thi-Sen] Io scelgo di vivere per il mio popolo. Cosa scegliete voi? [C-3PO traduce queste parole in lingua Talz per Thi-Sen]
    [Thi-Sen alza una lancia e la immerge nel terreno]
    C-3PO: Anche lui sceglie di vivere.
    Senatore Riyo Chuchi: Lasciamo Orto Plutonia sotto la guida attenta dei Talz da questo giorno in avanti, e riconosciamo la vostra sovranità come popolo libero e uguale. [tutti si inchinano]

Episodio 16, Il Nemico Invisibile[modifica]

  • La verità illumina la mente, ma non sempre porterà la felicità al tuo cuore. (Incipit)

Episodio 17, Il Virus Shadow[modifica]

  • La paura è una malattia, la speranza la sua unica cura. (Incipit)
  • Meglio avere un solo pianeta infetto, che l'intera galassia. (Obi-Wan Kenobi)
  • So qual è la posta in gioco. (Anakin)

Episodio 18, Il Mistero delle Mille Lune[modifica]

  • Una sola opportunità è una speranza immensa. (Incipit)
  • Oh beh, un'altra giornata passata a salvare l'universo. (Obi-Wan Kenobi)
  • Ho davvero una gran brutta sensazione. (Obi-Wan Kenobi)
  • Obi-Wan KenobiUn gran passo in avanti spesso richiede di fare prima due passi indietro.
    Anakin: A volte invece richiede soltanto la volontà di saltare

Episodio 19, Tempesta su Ryloth[modifica]

  • Ardua è la strada che conduce alle vette della grandezza. (Incipit)
  • Prima regola in guerra: ascolta e ubbidisci ai superiori. (Anakin)

Episodio 20, Gli innocenti[modifica]

  • Il costo della guerra non ha mai veramente una giustificazione. (Incipit)
  • Gli edifici sono solo edifici. A fare una città sono gli abitanti che ci vivono. (Waxer)
  • La presenza degli ostaggi rende la cosa più difficile, ma non impossibile. (Obi-Wan Kenobi)
  • Numa: Nerra. Nerra. Nerra.
    Waxer: Signore, perché continua a chiamarci così?
    Obi-Wan Kenobi: Nerra, significa "fratello".

Episodio 21, Quell'Ultimo Ponte[modifica]

  • Il compromesso è una virtù da coltivare, non una debolezza da disprezzare. (Incipit)
  • Lascio la politica a voi, senatore, io farò il possibile per aiutare queste persone. (Mace Windu)
  • Prendi con te ciò che è di valore e distruggi tutto il resto. [...] Potremmo comunque usare politicamente queste sconfitta: le rovine incenerite di Ryloth mostreranno alla galassia quale sia il costo di una vittoria da parte della Repubblica. (Dooku)
  • Siamo scarsi a cibo e acqua, ma è tradizione dividere anche il poco che abbiamo con i nostri ospiti. (Cham Syndulla)
  • Una piccola distrazione serve ad alleggerire il peso della guerra per i miei uomini. (Cham Syndulla)

Episodio 22, Ostaggi[modifica]

  • Condividere un segreto può costruire una fiducia. (Incipit)
  • Hey, dovrei essere in ritiro in meditazione, potremmo andarcene via insieme. Conosco un posto lontano da qui dove nessuno ci riconoscerebbe. Sarebbe un po' come essere "marito e moglie", anzichè come sempre "senatrice e jedi". (Anakin a Padme)
  • Il lavoro che faccio... Il lavoro che entrambi facciamo è al servizio della Repubblica, per proteggere colore che sono troppo deboli per proteggere se stessi. (Padme)
  • Per me non c'è niente di più importante di quello che io provo per te. Niente. (Anakin a Padme)
  • Quando finì di costruire la mia spada laser, Obi-Wan mi disse "Anakin, quest'arma è la tua vita". Quest'arma è la mia vita. (Anakin consegnando la sua spada laser a Padme)
  • Ognuno ha la sua parte in questa storia. (Palpatine)
  • Il giovane [Anakin] Skywalker... non sei proprio così invincibile senza la tua spada laser, non è vero Jedi? (Cad Bane)

Stagione 2[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, La camera dei segreti[modifica]

  • Una lezione appresa è una lezione guadagnata. (Incipit)
  • Ero così presa dal mio successo personale che non ho guardato alla battaglia nel suo insieme. Non era mia intenzione disubbidire, ho solo... dimenticato. (Ahsoka)

Episodio 2, Il cristallo della memoria[modifica]

  • La sopravvalutazione è la forma più pericolosa dell'avventatezza. (Incipit)
  • Dobbiamo difendere il ponte da soli? Contro il Jedi? Odio questo lavoro. (Droide)
  • E poi, non è forse il negoziato la via dei Jedi? (Cad Bane)

Episodio 3, I Figli della Forza[modifica]

  • Il primo passo per correggere un errore è la pazienza. (Incipit)
  • Tra i bambini dei Jedi non vi sono innocenti. (Darth Sidious)
  • I Jedi non sono armati di blaster. (Obi-Wan Kenobi)

Episodio 4, La spia[modifica]

  • Un vero cuore non dovrebbe mai essere messo in dubbio. (Incipit)
  • Il dovere prima di tutto, specie in tempo di guerra. (Anakin)
  • [Padmé e Anakin discutono di Rush Clovis: la senatrice rifiuta di volerlo spiare per conto dei Jedi]
    Anakin Skywalker: Se Clovis è coinvolto in una cospirazione separatista, l'ultimo posto dove ti vorrei è vicino a lui.
    Padmé Amidala: Clovis cospira con i Separatisti? Questo Yoda non me l'aveva detto. Non posso credere che sia così. È terribile, da lui non me lo sarei mai aspettato. Qualcuno deve scoprire la verità.
    Anakin Skywalker: Qualcuno lo farà, ma non sarai tu.
    Padmé Amidala: Perché non io?
    Anakin Skywalker: Perché è una faccenda pericolosa. Chiunque accetterà la missione, metterà a rischio la sua vita.
    Padmé Amidala: Mi sono già trovata in situazioni a rischio prima d'ora, e la cosa mi sembrava non ti creasse problemi. Io non ti ho mai impedito di affrontare il pericolo, tu invece cerchi costantemente...
    Anakin Skywalker: Io sono addestrato per questo. Spiare un traditore è una faccenda diversa.
    Padmé Amidala: Cioè io non sarei all'altezza della missione?
    Anakin Skywalker: Voglio dire che non ti permetterò di farlo.
    Padmé Amidala: Tu non permetterai a me? Non sei tu quello che deve decidere, sono io.
    Anakin Skywalker: È una fortuna che tu abbia già deciso di rifiutare.
    Padmé Amidala: In realtà, ho appena cambiato io. Mi hai convinta che è vitale scoprire cosa ha in mente Clovis? Accetto quindi questa missione.
    Anakin Skywalker: Anche se io ti dico di non farlo?
    Padmé Amidala: Non prenderla come una faccenda personale. Il dovere prima di tutto, specie in tempo di guerra.

Episodio 5, Attacco a Geonosis[modifica]

  • Credi in te stesso o nessun altro lo farà. (Incipit)
  • [Dopo una battaglia, Ahsoka vuole sapere da Anakin quanti droidi ha distrutto]
    Ahsoka Tano: Allora, maestro, qual è il tuo totale?
    Anakin Skywalker: Non adesso, Ahsoka.
    Ahsoka Tano: Andiamo. Hai paura di aver perso questa volta?
    Anakin Skywalker: Va bene. 55, questo è il mio conteggio e il tuo?
    Ahsoka Tano: 60. Sembra che abbia vinto io.
    Anakin Skywalker: Sì, ma io ho fatto intervenire i caccia. Pari.
    Ahsoka Tano: Sei impossibile.
    Obi-Wan Kenobi: Non capirò mai come fate a semplificare queste battaglie in un semplice gioco.
    Anakin Skywalker: Beh, cercate di rimettervi. Mi aspetto di rivedervi qui entrambi per quando avrò distrutto la fonderia principale.
    Obi-Wan Kenobi: Faremo del nostro meglio.
    Ki-Adi Mundi: 65, Skywalker.
    Anakin Skywalker: Prego?
    Ki-Adi Mundi: Il mio totale. 65. Allora, che cosa ho vinto?
    Anakin Skywalker: [scambia un'occhiata con Obi-Wan prima di girarsi verso Mundi e inchinarsi rispettosamente] Il mio eterno rispetto, Maestro Mundi.
    Ki-Adi Mundi: Oh.
    Obi-Wan Kenobi: E un dono che Anakin raramente concede, te lo posso assicurare.

Episodio 6, La fabbrica di droidi[modifica]

  • Nessun dono è più prezioso della fiducia. (Incipit)

Episodio 7, La mente alveare[modifica]

  • A volte accettare un aiuto è più difficile che offrirlo. (Incipit)
  • Anakin: Come sapevi che non ci avrebbero attaccati?
    Obi-Wan Kenobi: Perchè io faccio delle osservazioni, mentre tu ragioni con la tua spada laser.
    Anakin: Il mio modo di ragionare è piuttosto utile quando le tue osservazioni ci mettono nei guai.
  • Sono curioso: più cose so, meglio è. (Obi-Wan Kenobi)

Episodio 8, Gli invasori della mente[modifica]

  • Affetto non vuol dire compassione. (Incipit)
  • Se c'è una cosa che noi cloni sappiamo, è come fermare un Jedi. (Clone)
  • Non mi servono trucchetti per convincerti a parlare. (Anakin)

Episodio 9, L'intrigo di Grievous[modifica]

  • Per ogni cosa che ottieni, c'e qualcosa che perdi. (Incipit)
  • Eeth Koth: La tua reputazione ti precede, generale, la reputazione di un codardo e di un assassino.
    Grievous: Assassino? È assassino liberare la galassia dalla peste di voi Jedi?
  • Ascoltatemi bene, Jedi, non mi interessa la vostra politica, non mi interessa affatto la vostra Repubblica, io vivo solo per vedervi morire. (Grievous)
  • Generale Grievous: I tuoi piani sono destinati a una misera fine, Jedi!
    Obi-Wan Kenobi: Sento un sacco di chiacchiere, generale, ma a conti fatti dove ti hanno portato tutte le tue parole? A un'inutile ricerca del potere, a un corpo mutilato e alla tua posizione di pedina al guinzaglio di Dooku!
    Generale Grievous: Io non sono una pedina, non sono in guerra per servire la politica di Dooku. Io sono il capo della più potente armata di droidi che la galassia abbia mai visto!
    Obi-Wan Kenobi: Un'armata senza lealtà, senza anima! Soldati programmati! Cosa devi dimostrare con tutto il tuo potere, che cos'hai da guadagnare?
    Generale Grievous: Il futuro! Un futuro dove non ci siano Jedi!
  • Almeno siamo tutti vivi per combattere un altro giorno. (Anakin)

Episodio 10, Il disertore[modifica]

  • È la ricerca di onore che fa onore. (Incipit)
  • Rex: Sei un disertore.
    Cat Loquane: A me piace pensare che sto solo esercitando la mia libertà di scelta: non dover uccidere per vivere.

Episodio 11, Alla ricerca della spada laser[modifica]

  • Facile non sempre vuol dire semplice. (Incipit)
  • Il vantaggio di andare piano è che puoi vedere con chiarezza la strada davanti a te. (Tera Sinube)

Episodio 12, La ronda della morte[modifica]

  • Se ignori il passato, metti a repentaglio il futuro. (Incipit)
  • Almec: Generale Kenobi.
    Obi-Wan Kenobi: Grazie di essere qui, primo ministro Almec.
    Almec: Ti do il benvenuto come servitore del popolo, ma mi preoccupano le false voci che vi hanno condotto qui. Noi non ci schiereremo mai contro la Repubblica, la duchessa Satine tiene alla pace più che alla propria vita.
    Obi-Wan Kenobi: Oh, conosco le posizioni della Duchessa.
    Almec: Maestro Kenobi, il passato bellicoso di Mandalore è alle nostre spalle. Tutti i guerrieri all'epoca furono esiliati sulla luna Concordia e lì si sono estinti anni orsono.
    Obi-Wan Kenobi: Mmmm. Ne siete certo? Di recente ho incontrato un uomo con l'armatura di Mandalore, Jango Fett.
    Almec: Jango Fett era un volgare cacciatore di taglie, come abbia avuto quell'armatura non lo so.
  • Ogni membro del mio popolo è degno di fiducia quanto me. (Satine Kryze)
  • Obi-Wan Kenobi: La tua politica di pace ha avuto i suoi effetti: Mandalore è prosperata dall'ultima volta che venni qui.
    Satine: Non tutti su Mandalore credono che il nostro impegno sulla pace sia segno di progresso. C'è un gruppo, che si fa chiamare "Ronda della Morte", immagino siano i rinnegati che stai cercando, idolatrano la violenza e i modi bellicosi del passato. Ci sono tra noi dei funzionari che stanno lavorando per trovare e imprigionare questi criminali: è un'indagine ancora in corso.
    Obi-Wan Kenobi: E quanto è esteso il movimento della Ronda della Morte ?
    Satine: Non si può definire un movimento: è un gruppetto di teppisti che commettono atti vandalici nei luoghi pubblici, niente di più. Nel giro di breve tempo saranno debellati. Gli abbiamo già individuati sulla nostra luna Concordia.
    Obi-Wan Kenobi: Spero che tu abbia ragione.
  • Obi-Wan Kenobi: Chi lotta per la pace sta sulla linea del fronte, altrimenti non sarebbe in grado di fare il proprio lavoro.
    Satine: Il lavoro di un pacificatore è fare tutto il possibile perchè il conflitto non si allarghi.
    Obi-Wan Kenobi: Sì, una nobile descrizione, ma non molto realistica.
    Satine: È la realtà ciò che spinge un Jedi ad abbandonare i suoi ideali ? O è semplicemente una risposta alle convenienze della politica?
  • Per generazioni, i miei antenati hanno combattuto con orgoglio da guerrieri contro i Jedi. E ora quella donna [Satine Kryze] sta macchiando il nome di tutti i Mandaloriani. Difendila, se vuoi. Questa spada laser [la spada oscura] è stata presa nel tempio dei Jedi dai miei gloriosi antenati durante la caduta della Vecchia Repubblica. Da allora, molti Jedi sono morti sotto la sua lama. Adesso, preparati a unirti a loro! (Pre Vizsla)

Episodio 13, L'onda del passato[modifica]

  • Non temere per ciò che sarà e non piangere per ciò che è stato. (Incipit)
  • Obi-Wan Kenobi: Io vivo secondo il codice dei Jedi.
    Anakin: Certo. Come dice il maestro Yoda, "un Jedi non deve avere legami sentimentali".
    Obi-Wan Kenobi: Già. Ma trascura l'enorme peso nascosto del rimpianto.
  • [Anakin e Obi-Wan sono appena usciti dall'ascensore]
    Anakin Skywalker: Mi occupo io di questo. Tu pensa a salvare la tua ragazza. [Corre via]
    Obi-Wan Kenobi: D'accordo. [si guarda indietro, chiamando Anakin] No, Anakin! Lei non è... [si interrompe, girandosi per correre esasperato nella direzione opposta]
  • Duchessa Satine: Eppure...
    Obi-Wan Kenobi: Cosa?
    Duchessa Satine: Non sono ancora del tutto convinta di questa barba.
    Obi-Wan Kenobi: Perché? Cos'ha che non va?
    Duchessa Satine: Nasconde molta della bellezza del tuo viso.

Episodio 14, Le due verità[modifica]

  • In guerra, la prima vittima è la verità. (Incipit)
  • E a volte la linea che divide gli amici dai nemici si fa confusa. (Obi-Wan Kenobi)

Episodio 15, La guerra del senato[modifica]

  • Cercare la verità è facile, accettare la verità è difficile. (Incipit)
  • Onu diceva che quando vedi un'ingiustizia non devi aspettare che sia un altro a rimediare, devi alzare la testa ed agire in prima persona. (Padme)
  • Vedete, la vittoria dell'esercito dei cloni, per ora, è l'unica cosa che possa condurci alla pace. (Palpatine)

Episodio 16, Gatto e topo[modifica]

  • Un saggio leader sa quando farsi guidare. (Incipit)
  • è più importante salvare vite che distruggere delle navi. (Obi-Wan Kenobi)

Episodio 17, Sette contro tutti[modifica]

  • Il coraggio crea gli eroi, ma la fiducia costruisce l'amicizia. (Incipit)
  • La spaccatura nella galassia non è colpa nostra. Se più mondi si fossero ribellati autonomamente contro i Separatisti, questa guerra sarebbe già finita da tempo. (Obi-Wan Kenobi)
  • Non devi sembrare forte per essere forte. (Ahsoka)

Episodio 18, Lo Zillo Beast[modifica]

  • Scegli ciò che è giusto, non ciò che è facile. (Incipit)

Episodio 19, Lo Zillo Beast colpisce ancora[modifica]

  • La bestia più pericolosa è quella dentro di noi. (Incipit)
  • Capitano Rex: Signore, credo che il generale [riferito ad Anakin] stia tentando qualcosa.
    Mace Windu: Che sta facendo Skywalker?
    Obi-Wan Kenobi: Sembra essere uno dei suoi classici piani improvvisati.
    Mace Windu: Come può essere un piano se è improvvisato?
    Obi-Wan Kenobi: Non ci pensiamo. Prepariamoci a prenderli quando cadono.
    Capitano Rex: Molti dei piani del generale prevedono una caduta.

Episodio 20, I cadetti[modifica]

  • Chi era mio padre conta meno della memoria che ho di lui. (Incipit)
  • in guerra non esistono garanzie. Un soldato non ha promesse di salvezza, di sopravvivenza o di vittoria. Ma io vi garantisco questo, cadetti: ogni elemento di questa brigata dei Giovani Cloni avrà il suo momento. Il momento in cui, ognuno di voi non sarà più un cadetto, ma sarà un soldato. [...] Avete avuto il miglior addestramento della galassia, ma nessuno potrà mai insegnarvi a guardare la morte negli occhi. Ciò che farete all'ora, di che stoffa siete fatti, quello dipenderà da voi. (Clone)
  • Ma un soldato è forte solo se è forte il soldato al suo fianco. (Jax)

Episodio 21, Il piccolo grande R2[modifica]

  • L'avversità è la prova più vera di un'amicizia. (Incipit)

Episodio 22, Inseguimento mortale[modifica]

  • La vendetta è una confessione di dolore. (Incipit)
  • Boba Fett: Non era questo che volevo.
    Kilian: Non sei costretto a farlo, tu non sei come loro. Lo so questo.
    Boba Fett: Cosa ne vuoi sapere tu?
    Kilian: So riconoscere un buon soldato quando ne vedo uno.
    Boba Fett: Non sono un soldato! Non sono un clone come questi due.

Stagione 3[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, L'unione fa la forza[modifica]

  • I fratelli in armi sono fratelli in vita. (Incipit)
  • É l'unione che vince la guerra. (Shaak Ti)
  • Le preoccupazioni non hanno presa su un Jedi. (Shaak Ti)
  • Io sono un Jedi, dove individuo e gruppo sono un'unica cosa. Più o meno come voi cloni. (Shaak Ti)
  • L'avversità è una costante in guerra. (Shaak Ti)

Episodio 2, Clone 99[modifica]

  • Combattere una guerra mette alla prova le capacità di un soldato, difendere la propria casa mette alla prova il cuore di un soldato. (Incipit)

Episodio 3, Missione umanitaria[modifica]

  • Dove c'è una volontà, c'è una via. (Incipit)

Episodio 4, Sfera di influenza[modifica]

  • Un infante rubato è una speranza perduta. (Incipit)

Episodio 5, Corruzione[modifica]

  • La sfida della speranza è vincere la corruzione. (Incipit)
  • Non si può sopravvivere a lungo alla rigidità delle formalità di corte. (Padme)
  • L'arma più pericolosa della Galassia è il denaro. (Satine)

Episodio 6, L'accademia[modifica]

  • Chi fa rispettare la legge deve obbedire alla legge. (Incipit)
  • Ahsoka: La corruzione è ciò che avviene quando qualcuno al potere mette il tornaconto personale davanti all'interesse del popolo che rappresenta.
    Donna: Quindi è il frutto dell'avidità?
    Ahsoka: Sì. Un leader sacrifica la propria integrità morale in cambio di denaro o di potere.

Episodio 7, La mano della vendetta[modifica]

  • Il futuro ha molte strade, scegli con saggezza. (Incipit)
  • Scegliere tu devi come rispondere alle tue visioni, ma ricorda, sempre in movimento è il futuro, e molti possibili futuri ci sono. (Yoda)

Episodio 8, Piani diabolici[modifica]

  • Un insuccesso nella pianificazione è un piano per l'insuccesso. (Incipit)
  • Cad Bane, al vostro servizio, pronto ad assumere qualunque incarico... al prezzo adeguato. (Cad Bane)

Episodio 9, Caccia a Ziro[modifica]

  • L'amore si presenta sotto ogni forma e dimensione. (Incipit)

Episodio 10, Proposte di pace[modifica]

  • La paura è un grande sprone. (Incipit)
  • La guerra è complicata, Ahsoka, ma permettimi di semplificare: per i separatisti la Repubblica è corrotta, ma sono in errore, e noi dobbiamo ristabilire l'ordine. (Anakin)
  • Beh, il maestro Skywalker ed io abbiamo di continuo quelle che chiamiamo "negoziati aggressivi". Peccato non si possano intrattenere discorsi di pace. (Ahsoka)

Episodio 11, La ricerca della pace[modifica]

  • La verità può abbattere lo spettro della paura. (Incipit)
  • Teckla Minnau. Teckla è una delle mie domestiche. Come molte delle persone che noi abbiamo per essere qui a servire, Teckla vive in un distretto che raramente dispone di elettricità e di acqua corrente come conseguenza della guerra. I suoi figli possono fare il bagno solo ogni due settimane e non hanno la luce per poter leggere, o studiare la sera. La Repubblica ha sempre finanziato i servizi primari, ma ora c'è tra noi chi vorrebbe destinare quei soldi alla guerra senza pensare a ciò di cui ha bisogno la gente per sopravvivere. Se non per la gente come Teckla e i suoi figli, allora... per chi stiamo combattendo? Per il mio popolo, per il vostro popolo, per tutti i nostri popoli. Questa guerra ha lo scopo di salvarli dalla sofferenza, non di accrescerla. Io sostengo i nostri coraggiosi soldati, sia che essi vengano dalle fabbriche dei cloni o da qualunque delle migliaia dei sistemi leali alla Repubblica. Ma se continuiamo a impoverire il nostro popolo, non sarà sul campo di battaglia che Dooku ci sconfiggerà, ma nelle nostre stesse case. E dunque, è nostro dovere e nostra responsabilità preservare le vite di coloro che ci circondano opponendoci a questa proposta. (Padmé Amidala)

Episodio 12, Le sorelle della notte[modifica]

  • La via più rapida alla distruzione passa per la vendetta. (Incipit)
  • Obi-Wan Kenobi: Ventress, non hai un bell'aspetto.
    Anakin Skywalker: Direi che non ce l'ha mai.
  • [Su Asajj Ventress] Ricordo il giorno in cui fummo costretti a darti via per proteggere il clan. Il tuo sacrificio non è mai stato dimenticato. (Talzin)
  • Dove uno vede il fallimento, gli altri vedono un'opportunità. (Talzin)

Episodio 13, La vendetta[modifica]

  • Il male non è innato, si apprende. (Incipit)
  • Madre Talzin: Avrai sentito parlare del guerriero Sith, Darth Maul, non è vero?
    Conte Dooku: Sì, è stato ucciso su Naboo per mano di Obi-Wan Kenobi.
    Madre Talzin: C'è qualcuno che ancora porta il suo stesso sangue. Gli uomini che dimorano sull'altra faccia di Dathomir. Cosa diresti se io ti potessi fornire un altro come lui?
    Conte Dooku: Un guerriero dello stesso calibro?
    Madre Talzin: Sì, ma ti avverto. Gli uomini sono facili da acquisire, difficili da controllare.
    Conte Dooku: Con la morte del mio ultimo sicario, Asajj Ventress, e gli accresciuti attacchi dei Jedi contro di me, avere qualcuno che sia la mia longa manus è essenziale.
    Madre Talzin: Molto bene. E così sarà fatto, mio signore.
  • Per poter combattere contro la Forza, dovete vedere ciò che non può essere visto. (Ventress)
  • Imparerai a trarre forza dalle tue emozioni, sarai nutrito dall'odio, non dovrai mai avere pietà del nemico neanche per un momento. (Ventress rivolto a Savage)

Episodio 14, Lealtà e tradimento[modifica]

  • La via del male può portare grande potere, ma non la lealtà. (Incipit)
  • La tua rabbia è la tua forza. (Dooku)
  • Un saggio maestro non svela mai tutti insieme i suoi segreti. A tempo debito, mio apprendista. (Dooku)
  • Anakin: Tendo ad essere popolare tra le donne.
    Obi-Wan Kenobu: Persino troppo.
  • Un apprendista carente è il frutto di un maestro sciocco. (Dooku)

Episodio 15, I guardiani della Forza[modifica]

  • L'equilibrio alberga in colui che riconosce la propria colpa. (Incipit)
  • Qui-Gon Jinn: Obi-Wan, hai fatto come ti avevo chiesto? Hai addestrato il ragazzo?
    Obi-Wan Kenobi: [sorpreso, accende la spada laser] Maestro Qui-Gon! Che cosa fai qui?
    Qui-Gon Jinn: Sono qui perché tu sei qui.
    Obi-Wan Kenobi: Io non... non riesco a capire. Che cos'è questo posto?
    Qui-Gon Jinn: A differenza degli altri, è un condotto attraverso cui scorre l'intera Forza dell'universo.
    Obi-Wan Kenobi: Siamo in pericolo?
    Qui-Gon Jinn: Questo pianeta è insieme un amplificatore e un magnete. Tre sono qui in cerca di Skywalker. Essi come me, credono sia lui il Prescelto.
    Obi-Wan Kenobi: Avevi ragione. La Forza in lui scorre potente più che in qualunque altro Jedi. L'ho addestrato come meglio ho potuto, ma è sempre ostinato e fugge l'equilibrio.
    Qui-Gon Jinn: Se è lui il Prescelto, è qui che lo scoprirà.
    Obi-Wan Kenobi: E se non lo è?
    Qui-Gon Jinn: Allora comprenderai che con il potere di cui è dotato, questo posto per lui è pericoloso.
  • Anakin: Ho assaporato solo la vendetta quando ho ucciso per vendicare la tua morte.
    Shmi Skywalker: è ora che tu ti renda conto che non è la tua colpa definirti figlio mio. Tu definisci la tua colpa.
    Anakin: L'unico amore che sento nel mio cuore è tormentato dal pensiero di quello a cui dovrei rinunciare.
    Shmi Skywalker: Allora non è amore, è una prigione.
  • No, lui non è come gli altri Jedi: irascibile, impulsivo, ma io gli affiderei la mia vita. (Ahsoka riferita ad Anakin)

Episodio 16, La luce spezzata[modifica]

  • Colui che rinuncia alla speranza, rinuncia alla vita. (Incipit)
  • Anakin Skywalker: Ahsoka. Ahsoka! Sono io, sei salva ora. Andiamo.
    Ahsoka Tano: Sei fiero di me, maestro?
    Anakin Skywalker: Cosa? Uh, ma certo che sono fiero di te. Dai, andiamo via di qui.
    Ahsoka Tano: [apre gli occhi] Ha ragione lui, ha perfettamente ragione su tutto. Devi unirti a lui. Egli vuole solo ciò che è meglio per l'universo.
    Anakin Skywalker: Ehi, che ti succede?
    Ahsoka Tano: Eccolo, sempre con le sue critiche il maestro, mai che tu creda veramente in me, che ti fidi di me. Be', non ho più bisogno di te ormai.
    Anakin Skywalker: Ahsoka. Ahsoka, ascoltami. Lui ti ha fatto qualcosa. Cerca di reagire. Questo non sei tu, Ahsoka.
    Ahsoka Tano: Non sono io? Non mi era mai successo di sentirmi così me stessa. Mi ha chiesto di darti un messaggio. Ha detto che se non ti unisci a lui, metterà fine alla mia vita. [Ahsoka ride]
    Anakin Skywalker: Non glielo permetterò.
    Ahsoka Tano: Allora tu sarai costretto a uccidermi.
  • Anakin Skywalker: Forse hai parlato un po' troppo presto, furbetta.
    Ahsoka Tano: Non chiamarmi in quel modo. Detesto quando mi chiami così!
  • [Ultime parole] Non odiarlo, padre! è solo... (Figlia della Forza)

Episodio 17, Lo specchio del futuro[modifica]

  • Colui che cerca di controllare il destino non troverà mai la pace. (Incipit)
  • Tu porterai equilibrio nella Forza. Affronterai i tuoi demoni e salverai l'universo. (Qui-Gon Jinn rivolto ad Anakin)
  • Figlio della Forza: Ho un dono per te.
    Anakin Skywalker: Ne ho abbastanza dei tuoi giochetti!
    Figlio della Forza: Oh, ma questo ti piacerà, promesso... e se io potessi mostrarti il ​​futuro?
    Anakin Skywalker: [si porta le mani sulla testa mentre visioni invisibili cominciano a tormentarlo] No! No. Smettila!
    Figlio della Forza: Conosci te stesso. Guarda quello che diventerai!
    [La nebbia avvolge Anakin che, dopo la scomparsa del Figlio, sente e vede le visioni del suo futuro]
    Anakin Skywalker: Non voglio guardare!
    Darth Sidious: La Forza scorre potente in te! [Anakin vede Sidious sparare fulmini di Forza, sè stesso mentre sta per uccidere un iniziato Jedi e mentre sta strangolando Padmé con la Forza]
    Padmé Amidala: [implorando] No, Anakin!
    Obi-Wan Kenobi: Eri mio fratello, Anakin!
    Darth Sidious: [voce] Un potente Sith diventerai!
    Anakin Skywalker/Dart Fener: [voce mentre viene mostrata la distruzione di Alderaan] Io vi odio!!!
    [La nebbia assume la forma di Dart Fener, ciò che diventerà in futuro Anakin, seguito da un suono familiare di respiro, poi la nebbia si schiarisce]
    Anakin Skywalker: No. No. Noooo!!! [cade in ginocchio, vicino alle lacrime] Io compirò simili orrori?!?
    Figlio della Forza: Sì... ma non deve essere necessariamente così. Sei ancora tu padrone delle tue scelte.
    Anakin Skywalker: E come?
    Figlio della Forza: Il futuro, per sua natura, può essere cambiato. Unisciti a me, e insieme noi distruggeremo questo Impero che vedi nelle tue visioni, metteremo fine alla guerra, alla corruzione e alla sofferenza dovunque nella galassia!
    Anakin Skywalker: [titubante] E porteremo la pace?
    Figlio della Forza: Naturalmente.
  • Anakin: C'è stato un cambiamento di piano. Scusa. Tu non capirai tutto quello che devo fare per mettere fine alla guerra dei cloni. Tu cercherai di fermarmi.
    Obi-Wan Kenobi: Anakin, perchè^
    Anakin: Mi dispiace. Ho visto che il Jedi è l'ostacolo alla via della pace...
  • Padre della Forza: Il destino cambia con la stessa rapidità con cui sbiadisce l'amore di un uomo. Niente è inciso nella pietra.
    Anakin: Ma io sarò causa di dolori indicibili.
    Padre della Forza: Se equilibrio ci deve essere, quello che hai visto ora va... dimenticato.
  • [Ultime parole] Mi hai tradito, Padre. (Figlio della Forza)
  • Padre della Forza: E ora, io muoio. Il mio cuore si spezza ma consapevole del ruolo che tu giocherai.
    Anakin: E quale sarà?
    Padre della Forza: [Ultime parole]Tu sei il Prescelto. Ti hai portato l'equilibrio a questo mondo. Rimani su questa via e farai lo stesso per la Galassia. Ma guardati dal tuo cuore.

Episodio 18, La cittadella[modifica]

  • Lo spirito di adattamento è la chiave per sopravvivere. (Incipit)
  • Non è una missione didattica, o si riesce o si muore. Un rischio che non sono disposto a condividere. (Anakin)
  • Non credo spetti a lui decidere come e quando posso mettere in gioco la mia vita. Dovrebbe essere una mia scelta. (Ahsoka)
  • La paura: un Jedi si addestra tutta la vita per vincerla, ma qui alla Cittadella spezzare Jedi è la nostra specialità. Dentro quelle mura, essi impareranno ad avere paura di noi. In caso contrario moriranno. (Sobek)
  • Ahsoka: Se c'è una cosa che ho imparato da te, maestro, è che eseguire gli ordini non è sempre il modo migliore per risolvere un problema.
    Obi-Wan Kenobi: Vedo che il nuovo metodo di insegnamento di Anakin è "fà come dico e non come faccio". Benvenuta a bordo.
  • Anakin: Uno schermo a raggi? Non era nel piano.
    Obi-Wan Kenobi: Beh, adesso è nel piano.
  • è quando le cose non vanno come previsto che noi Jedi diamo il meglio. Fidatevi di me.
    Tarkin: Io riservo la mia fiducia a coloro che agiscono, generale Skywalker.
    Anakin: Allora lasciate che io vi ricordi che siamo stati noi a salvarvi e io riservo la mia fiducia a coloro che conoscono la gratitudine, capitano Tarkin .

Episodio 19, Contrattacco[modifica]

  • Quando le cose devono andare storte, andranno storte. (Incipit)
  • Anakin: Dunque non vi fidate dei Jedi.
    Tarkin:Trovo le loro tattiche inefficaci. Il Codice dei Jedi impedisce loro di oltrepassare i limiti per conquistare la vittoria, di usare ogni mezzo per vincere: è il motivo per cui i Custodi della Pace non dovrebbero guidare una guerra. Per caso vi ho offeso?
    Anakin: No. Anche io ho notato che a volte ci allontaniamo dalla vittoria per via dei nostri metodi.
    Tarkin: Beh, vedo che su una cosa siamo d'accordo.
  • C'è sempre un piano di riserva. (Anakin)

Episodio 20, Tentativo estremo[modifica]

  • Senza onore, la vittoria è priva di significato. (Incipit)
  • Ma noi non siamo soldati, siamo custodi della pace. Per il Codice Jedi non tutti i mezzi sono buoni per raggiungere la vittoria. (Anakin)
  • Anakin: Questa è una guerra: se non siamo disposti a fare quanto serve per vincere, rischiamo di perdere tutto quello che cerchiamo di proteggere.
    Obi-Wan Kenobi: Sfortunatamente la guerra tende a distorcere il nostro punto di vista: se sacrifichiamo il nostro Codice, anche se per la vittoria, avremo perso quello che è più importante, il nostro onore.

Episodio 21, La Padawan scomparsa[modifica]

  • Senza umiltà il coraggio è un gioco pericoloso. (Incipit)
  • Ho avuto un buon maestro, posso affrontare di tutto. (Ahsoka)
  • [Ultime parole] So che lo farai. (Kalifa)
  • Nessuno che io conosca ha la sua determinazione. (Anakin riferito ad Ahsoka)

Episodio 22, Lottare per sopravvivere[modifica]

  • Un grande allievo è ciò che il maestro spera di essere. (Incipit)

Stagione 4[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, Guerra negli abissi[modifica]

  • Quando il destino chiama, il Prescelto non ha scelta. (Incipit)

Episodio 2, L'attacco dei gungan[modifica]

  • è il fuoco a forgiare la buona spada. (Incipit)
  • Se decidi sulla base della paura, hai più probabilità di sbagliare. (Ahsoka)

Episodio 3, Prigionieri[modifica]

  • La corona si eredita, il regno si conquista. (Incipit)

Episodio 4, Il guerriero ombra[modifica]

  • Chi è veramente una persona non si vede con gli occhi. (Incipit)
  • Tutto è sotto il controllo dei Sith, solo che questo tu non lo sai. (Conte Dooku)

Episodio 5, Missione umanitaria[modifica]

  • Comprendere è onorare la verità che giace sotto la superficie. (Incipit)
  • Gli indovinelli sono la mia specialità. (C-3PO)

Episodio 6, Droidi nomadi[modifica]

  • Chi è più pazzo, il pazzo o il pazzo che lo segue? (Incipit)

Episodio 7, Le tenebre di Umbara[modifica]

  • Il primo passo per la lealtà è la fiducia. (Incipit)

Episodio 8, Il generale[modifica]

  • La via dell'ignoranza è guidata dalla paura. (Incipit)
  • è il prezzo della guerra, Five: siamo soldati, abbiamo il dovere di eseguire gli ordini e, se dobbiamo, di dare la vita per la vittoria. (Rex)

Episodio 9, Insubordinazione[modifica]

  • L'uomo saggio guida, l'uomo forte segue. (Incipit)

Episodio 10, La carneficina di Krell[modifica]

  • Le nostre azioni definiscono il nostro lascito. (Incipit)
  • Pong Krell: Hai fatto uno sbaglio a opporti a me, clone.
    Capitano Rex: Sono capitano, signore.
  • [Il Capitano Rex e il 501esimo e 212esimo battaglione, circondano il Generale Pong Krell nella sua stanza]
    Capitano Rex: Generale Krell, siete sollevato dal comando.
    Pong Krell: [si gira] È tradimento, dunque.
    Capitano Rex: [puntano i blaster contro Krell] Arrendetevi, Generale.
    Pong Krell: Questo è ammutinamento, Capitano.
    Capitano Rex: Spiegate le vostre azioni.
    Pong Krell: Le mie azioni?
    Capitano Rex: Avere ordinato alle vostre truppe di combattere fra loro!
    Pong Krell: Oh, quello. Mi sorprende che tu alla fine ci sia arrivato, pur essendo un clone.
    Capitano Rex: [i suoi uomini iniziano ad avanzare] Arrendetevi generale, siete solo ormai.
    Pong Krell: [con la Forza spinge via tutti i cloni e accende le sue spade laser] E osereste attaccare un Jedi?
    Capitano Rex: Prendetelo! [i cloni aprono il fuoco, Krell ne uccide molti]
    Pong Krell: Non sarò scalzato da creature allevate in qualche laboratorio! [salta fuori dalla finestra e fugge]
  • Pong Krell: [ringhia]
    Capitano Rex: Perché generale? Uccidere i vostri stessi uomini?
    Pong Krell: [ride] Perché io posso. Perché avete abboccato in pieno. Perché siete inferiori.
    Capitano Rex: Ma voi siete un Jedi. Come avete potuto?
    Pong Krell: Un Jedi? [ridacchia] Non sono più abbastanza ingenuo da essere un Jedi. Un nuovo potere sta sorgendo. Riesco già a vederlo. I Jedi sono destinati a perdere questa guerra e la Repubblica sarà fatta a pezzi dal suo interno. Al suo posto verrà creato un nuovo ordine e io governerò quale parte di esso.
    Capitano Rex: Siete un Separatista.
    Pong Krell: Non servo nessun padrone, se non me stesso. E presto, il mio nuovo maestro...
    Capitano Rex: Siete un agente di Dooku.
    Pong Krell: Non ancora, ma una volta uscito da qui lo sarò. Quando avrò fatto fallire l'attacco della Repubblica contro Umbara, il Conte ricompenserà la mia azione e farà di me il suo nuovo apprendista.
    Dogma: Come avete potuto?! Avevate la mia fiducia, la mia lealtà, ho eseguito i vostri ordini e mi avete fatto uccidere i miei fratelli!!
    Pong Krell: [ride] Questo perché tu eri il più sciocco di tutti loro, Dogma. Contavo su una fedeltà cieca come la tua perché il mio piano avesse successo! [ride]
    Capitano Rex: Questo non succederà mai. Siete un traditore, generale, e sarete giudicato come tale.
    Pong Krell: Non imparerai mai, Capitano. Gli Umbarani riconquisteranno questa base, e quando lo faranno io sarò libero.
  • [Ultime parole a Rex] Non riesci a farlo, non è vero? Alla fine dovrai fare la cosa giusta... [Dogma gli spara, uccidendolo] (Pong Krell)

Episodio 11, Il prezzo del pacifismo[modifica]

  • Dove andiamo è sempre lo specchio di dove veniamo. (Incipit)
  • Ahsoka Tano: [riferita ad Anakin] Perché è così nervoso?
    Obi-Wan Kenobi: Anakin immagino non ti abbia mai parlato del suo passato, non è vero?
    Ahsoka Tano: Solo per dirmi che non intende parlarne.
    Obi-Wan Kenobi: Da bambino, Anakin e sua madre furono ridotti in schiavitù dai clan degli Hutt.
    Ahsoka Tano: Ah... e questi zygerriani sono schiavisti.
    Obi-Wan Kenobi: Anakin ha lottato per buttarsi il passato alle spalle.

Episodio 12, Gli schiavi della Repubblica[modifica]

  • Chi fa schiavo gli altri, diventa irrimediabilmente schiavo di se stesso. (Incipit)
  • Anakin Skywalker: Speriamo che le informazioni delle nostre spie sulla regina siano accurate. Allora, io la tengo occupata mentre tu scopri dove è segregata la gente di Kiros.
    Obi-Wan Kenobi: E come intenderesti tenere occupata la regina?
    Anakin Skywalker: Beh... [ridacchia] con il mio fascino magnetico, ovviamente.
    Obi-Wan Kenobi: Oh, sì... ovviamente.
  • Ahsoka Tano: Mi ricordi perché devo recitare io la parte della schiava?
    Anakin Skywalker: Una volta ho provato a fare lo schiavo, ma non era per me. E poi, il ruolo di padrone mi viene più naturale.
    Ahsoka Tano: Ah davvero? Forse perché stai pensando di recitare una commedia.
  • Non c'è dedizione nella schiavitù. (Anakin)

Episodio 13, Fuga da Kadavo[modifica]

  • Una grande speranza può venire da piccoli sacrifici. (Incipit)
  • Io non fuggo mai da nulla, vostra Altezza. (Anakin)
  • Dimenticate che anche io un tempo sono stato un Jedi. (Dooku)

Episodio 14, Un amico in difficoltà[modifica]

  • L'amicizia mostra chi noi siamo in realtà. (Incipit)
  • Bo-Katan Kryze: [riferita ad Ahsoka] Chi è questa?
    Ahsoka Tano: Sono la sua... la sua fidanzata.
    Lux Bonteri: Ehm, sì esatto.
    Bo-Katan Kryze: Fidanzata? Un po' magrolina la ragazza. [Da ad Ahsoka una pacca sulle natiche]
  • Mai lasciare che il debole ti dica cosa fare. (Pre Vizsla)

Episodio 15, Il volto dell'inganno[modifica]

  • Tutte le guerre si basano sull'inganno. (Incipit)
  • Qualunque imbecille può uccidere un Jedi con uno stupido fucile di precisione. Vuoi il mio rispetto? Fallo quando ce l'avrai davanti. (Cad Bane)

Episodio 16, Amici e nemici[modifica]

  • Tieniti stretti gli amici ma ancora più stretti tieniti i nemici. (Incipit)
  • Non mi piace nascondermi sotto un casco. (Cad Bane)
  • Ecco la tua ricompensa: non ti ucciderò. (Cad Bane)
  • Non puoi soffocare i tuoi sentimenti, Anakin. Sono ciò che ti rende così speciale. (Palpatine)

Episodio 17, Il cubo[modifica]

  • Il forte sopravvive, il nobile vince. (Incipit)
  • Skywalker, un potentissimo Jedi tu sei. Eppure imprevedibile e pericoloso rivelarti tu puoi, tanto per gli amici che per i nemici. (Yoda rivolto ad Anakin)

Episodio 18, L'enigma della verità[modifica]

  • La fiducia è il più grande dei doni ma la si deve guadagnare. (Incipit)
  • Anakin Skywalker: Se avessi saputo avrei potuto darti una mano, solo che il Consiglio non si fidava di me.
    Obi-Wan Kenobi: Anakin, è stata mia la decisione di non dirti niente. Se tu fossi stato certo della mia morte, anche Dooku lo sarebbe stato.
    Anakin Skywalker: Una decisione tua?
    Obi-Wan Kenobi: Ascolta, so che la cosa può essere discutibile, ma ho fatto quello che dovevo. Spero che tu questo lo capisca.
    Anakin Skywalker: Tu mi hai mentito. Quante altre menzogne mi sono state propinate dal Consiglio? E voi siete proprio così sicuri di sapere tutto?
  • Siamo specializzati in eroismo. (Obi-Wan Kenobu)

Episodio 19, La vendetta di Dooku[modifica]

  • Ci si deve staccare dal passato per restare aggrappati al futuro. (Incipit)

Episodio 20, Mercenari[modifica]

  • Quello che cambia non è mai ciò che siamo ma ciò che pensiamo di essere. (Incipit)
  • Asajj Ventress: Io non faccio parte di nessuna squadra.
    Bossk: Sei troppo brava per noi adesso? È questo, non è vero?
    Asajj Ventress: No. Una volta ero esattamente come voi, ma ora non sono più quella persona. Ora, per me c'è un futuro.

Episodio 21, Fratelli[modifica]

  • Un nemico caduto può risollevarsi, ma quello rassegnato è vinto per sempre. (Incipit)
  • Savage Opress: Qui è dove vivi? Da quanto tempo sei qui?
    Darth Maul: Anni e anni e anni. Attraverso la vittoria, spezzo le mie catene... le catene. Le catene sono la parte più facile. È quello che succede qui che è difficile.
    Savage Opress: Sei smarrito, fratello. Non hai nessuna memoria di chi eri? Da dove vieni?
    Darth Maul: Ricordo sempre che io sono la paura! Ricordo sempre che io sono il cacciatore! Ricordo sempre che io sono il sudiciume! Ricordo sempre che io sono niente!
    Savage Opress: Le tue gambe...
    Darth Maul: Quello schifoso! Lui me le ha tolte! Lui è stato!
    Savage Opress: Chi? Chi te le ha tolte?
    Darth Maul: Il Jedi! Il Jedi!

Episodio 22, Vendetta[modifica]

  • Il nemico del mio nemico è mio amico. (Incipit)
  • Darth Maul:: È passato tanto tempo, il mio sentiero è stato così buio, buio come mai avrei potuto immaginare.
    Savage: Eppure sei sopravvissuto.
    Darth Maul: Certo che sono soppravvissouto. [...] L'odio che nutro ha mantenuto intatto il mio spirito, nonostante il mio corpo. Ero precipitato nel buio, diventato una bestia ripugnante, e tale mi hai trovato, fratello. Abbandonato. Dimenticato. Tante cose sono accadute nel frattempo. La Forza ha perduto il proprio equilibrio.
    Savage: Sì, c'è un conflitto in corso: la guerra dei cloni.
    Darth Maul: Ah sì. Dunque è iniziata senza di me.
    Savage: Anche tu puoi ricominciare, fratello.
    Darth Maul: Sono stato apprendista dell'essere più potente della galassia un tempo. Ero destinato a diventare... anche più grande. Ma sono stato derubato di quel destino da un Jedi, da Obi-Wan Kenobi.
    Savage: Allora devi avere la tua vendetta, fratello mio.
    Darth Maul: Sì, dobbiamo cominciare dalla vendetta.
  • Con la galassia in guerra, Savage, c'è soltanto un modo per attirare l'attenzione dei Jedi: una strage di innocenti, senza pietà e senza compromessi. (Darth Maul)
  • Avete visto di che cosa è capace: è uno squilibrato, un mostro che non conosce pietà. L'ho già affrontato una volta, posso farlo di nuovo. (Obi-Wan Kenobi riferito a Darth Maul)
  • Fidarci della Forza dobbiamo. (Yoda)
  • Darth Maul: Dobbiamo essere pazienti, Savage. Ho atteso un tempo infinito per avere la mia vendetta, posso aspettare ancora un po'.
    Savage: Ma il Jedi ora sa che sei sopravvissuto. Verranno in forze a cercarci.
    Darth Maul: Conto proprio su questo.

Stagione 5[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, Il maestro e l'apprendista[modifica]

  • La forza del carattere può sconfiggere la forza dei numeri. (Incipit)
  • Pochi spiccioli sono insignificanti senza un piano per sopravvivere. (Darth Maul)
  • Darth Maul: Per continuare, serve un punto di vista univoco... cioè il mio.
    Savage Opress: Fratello, condividiamo le forze. Non c'è bisogno che ci sia un capo fra noi.
    Darth Maul: Si è sempre in due, ricorda fratello: un maestro e un apprendista. E tu sei l'apprendista.
  • Non siamo Jedi. Noi siamo i Lord, i Lord del Crimine. (Darth Maul)
  • Insolenza? Siamo pirati, neanche sappiamo quella parola cosa vuol dire. (Hondo Ohnaka)

Episodio 2, Guerra su due fronti[modifica]

  • La paura è un'arma malleabile. (Incipit)

Episodio 3, Il leader della rivolta[modifica]

  • Cercare qualcosa è credere nelle sue possibilità. (Incipit)
  • La missione viene sempre prima dei tuoi sentimenti. (Anakin)

Episodio 4, I due re[modifica]

  • La lotta spesso comincia e finisce con la verità. (Incipit)
  • Devi soppesare il rischio. (Ahsoka)
  • Il fine viene prima dei sentimenti. (Anakin) [Ripetuto più avanti anche da Ahsoka]

Episodio 5, Il punto critico[modifica]

  • La disobbedienza è una richiesta di cambiamento. (Incipit)

Episodio 6, La messe[modifica]

  • Colui che affronta se stesso, trova se stesso. (Incipit)

Episodio 7, Una prova di Forza[modifica]

  • I giovani sono spesso sottovalutati. (Incipit)
  • Il mio umore è basato sul profitto. (Hondo Ohnaka)

Episodio 8, Il legame[modifica]

  • Quando salviamo gli altri salviamo noi stessi. (Incipit)
  • Ho imparato dal mio maestro che a volte fare la cosa giusta vuol dire aggirare le regole. (Ahsoka)

Episodio 9, Un legame necessario[modifica]

  • Scegli attentamente il tuo nemico, perché potrebbe essere la tua ultima speranza. (Incipit)
  • Quante spade laser da aggiungere alla mia collezione! (Grievous)

Episodio 10, Le armi segrete[modifica]

  • L'umiltà è l'unica difesa contro l'umiliazione. (Incipit)

Episodio 11, Giorno di sole nel nulla[modifica]

  • Quando tutto sembra senza speranza, un vero eroe dà speranza. (Incipit)

Episodio 12, Disperso in azione[modifica]

  • L'arma più potente di un soldato è il coraggio. (Incipit)
  • Una efficace strategia militare richiede flessibilità e improvvisazione. (Meebur Gascon)

Episodio 13, Punto di non ritorno[modifica]

  • Fidati degli altri o il successo sarà impossibile. (Incipit)

Episodio 14, Ombre su Mandalore[modifica]

  • Un'unica visione può avere molte interpretazioni. (Incipit)
  • Pre-Vizsla: Non siete Jedi, allora cosa siete?
    Darth Maul: Noi siamo Sith.
    Pre-Vizsla: Servite il Conte Dooku?
    Darth Maul: Io non servo nessuno.
    Pre-Vizsla: Credevo ci fossero solo due Sith: il maestro e l'apprendista?
    Darth Maul: Noi siamo fratelli, i veri e soli signori dei Sith!
    Pre-Vizsla: Che ne è della vostra nave?
    Darth Maul: È stata distrutto da un Jedi.
    Pre-Vizsla: Sai quale Jedi?
    Darth Maul: [con rabbia] Kenobi...
    Pre-Vizsla: Cosa vai cercand, Sith?
    Darth Maul: Fortuna e potere.
  • Io sono Pre-Vizsla. Siamo la Ronda della Morte, guardiani dell'autentica fede guerriera di cui si nutriva ogni Mandaloriano. Io e la mia gente siamo stati banditi perché non vogliamo rinnegare le nostre radici. Il nostro era un popolo guerriero, forte, temuto. Ora è governato da quei Mandaloriani secondo i quali essere pacifisti è una buona cosa! Hanno barattato l'onore e le tradizioni per la pace. (Pre-Vizsla)
  • Il dubbio può condurre solo al fallimento. (Darth Maul)

Episodio 15, L'ombra della ragione[modifica]

  • Le alleanze possono frenare le vere intenzioni.(Incipit)
  • L'avidità non fallisce mai come motivazione. (Darth Maul)
  • La pace esiste solo nella mente di chi è leale. (Satine)
  • La corruzione non è mai la risposta. (Satine)
  • Pre-Vizsla: [ultime parole] Come hai detto tu, solo il più forte deve comandare...
    [Darth Maul uccide Pre-Vizsla e prende la sua spada]
    Darth Maul: Reclamo questa spada e il mio diritto ad essere da ora il capo della Ronda della Morte!
    Bo-Katan Kryze: Questo mai! Nessuno straniero governerà mai su Mandalore!
    Darth Maul: Se non vi unirete a me, morirete tutti.
    [I Mandaloriani si rivoltano contro Bo-Katan e i suoi seguaci]
    Bo-Katan Kryze: Siete solo traditori!
    Darth Maul: Sfortunatamente per te, la storia non la vedrà in questo modo. Giustiziateli!

Episodio 16, Il senza legge[modifica]

  • La moralità separa gli eroi dagli scellerati. (Incipit)
  • Obi-Wan Kenobi: Puoi uccidermi, ma non potrai mai distruggermi. Ci vuole forza per resistere al Lato Oscuro. Solo i deboli lo abbracciano.
    Darth Maul: È più potente di quanto immagini.
    Obi-Wan Kenobi: E coloro che vi si oppongono, sono più potenti di quanto tu sarai mai.
  • Obi-Wan Kenobi: Satine.
    Duchessa Satine [ultime parole]: Sembra che sia arrivata la mia ora, mio adorato. Sappi... che ti ho sempre amato. E ti amerò per sempre. [Spira tra le sue braccia]
  • Darth Maul: Maestro.
    Darth Sidious: Sono veramente colpito nel constatare che sei sopravvissuto alle tue ferite.
    Darth Maul: Ho usato i tuoi insegnamenti, maestro. E ho costruito tutto questo nella speranza di tornare al tuo fianco.
    Darth Sidious: Una vera sfortuna che tu stia cercando di ingannarmi.
    Darth Maul: Maestro?
    Darth Sidious: Tu sei diventato un rivale!
  • [Ultime parole rivolte a suo fratello Maul] Fratello, sono un apprendista indegno. Non sono come te, non lo sono mai stato... (Savage Oppress)
  • [A Darth Maul, riferendosi al Conte Dooku] Ricorda, la prima e unica verità dei Sith; possono essere solo due... e tu non sei più il mio apprendista. Tu sei stato rimpiazzato. (Darth Sidious)

Episodio 17, Sabotaggio[modifica]

  • A volte anche il più piccolo dubbio può scuotere la fede più incrollabile. (Incipit)
  • Io vado da Anakin: qualcuno deve salvargli la pelle. (Ahsoka)
  • Non tutti i Jedi sono d'accordo con questa guerra, Ahsoka. Ci sono molti idealisti politici tra noi. (Anakin)
  • La paura rende inaffidabile anche l'individuo più affidabile. (Russo-ISC)
  • Questa guerra purtroppo diventa sempre più impopolare ogni giorno che passa. (Windu)
  • Ci saranno sempre Jedi che ci deluderanno, Ahsoka, ma finchè sapremo che ci sono Jedi che lottano per ciò che è giusto non avremo di chè temere. (Anakin)

Episodio 18, Il Jedi che sapeva troppo[modifica]

  • Il coraggio comincia col credere in noi stessi. (Incipit)
  • Tutt'uno con la Forza essi sono, il nostro dovere è non dimenticare che nel tempo anche noi passeremo: creature luminose noi siamo ma vassalli del tempo i nostri corpi sono. E tutti qui ci ritroveremo col tempo. Un momento di silenzio io chiedo. (Yoda)
  • Vivere per i Jedi che vivono dobbiamo: attraverso noi per sempre vivranno. (Yoda)
  • Non ci compete essere giudici e giurati di un cittadino della Repubblica. (Anakin)
  • La vendetta non è la via dei Jedi. (Anakin)
  • Anche il cancelliere desidera che i Jedi vengano sollevati il più possibile dalle questioni militari. Voi stessi vi presentate come guardiani della Pace, non come soldati. (Tarkin)
  • Ahsoka: Tutte le volte che ci penso, mi sento combattuta: è difficile impedire ai sentimenti di trasformarsi in attaccamento e dolore.
    Barriss : Ahsoka, ti sei mai chiesta se è giusto ignorare i sentimenti?
    Ahsoka: Il mio maestro direbbe che come Jedi dobbiamo sforzarci di superarli.
    Barriss : Detto così sembra facile.
    Ahsoka: No, non è facile. Ma è possibile.
  • Anakin Skywalker: Ahsoka, che stai facendo?
    Ahsoka Tano: Non hai neanche tentato di aiutarmi.
    Anakin Skywalker: Non mi hanno permesso di parlare con te.
    Ahsoka Tano: Avresti potuto se ci avessi provato.
    Anakin Skywalker: E in che modo Ahsoka, eh? Con la Forza per farti sembrare ancora più colpevole.
    Ahsoka Tano: [quasi in lacrime] Io non sono colpevole!
    Anakin Skywalker: Allora dobbiamo provare che sei innocente. E l'unico modo per farlo è tornare indietro.
    Ahsoka Tano: Non so più di chi mi devo fidare.
    Anakin Skywalker: Ascolta, non permetterei che qualcuno ti facesse del male, mai. Ma tu ora devi tornare, rimettere il caso davanti al Consiglio.
    Ahsoka Tano: No. Io non ho intenzione di farmi arrestare per qualcosa che non ho fatto!
    Anakin Skywalker:Ti ordino di gettare la tua spada laser e venire con me adesso! Fidati di me.
    Capitano Rex: Generale Skywalker, dove siete?
    Ahsoka Tano: Io mi fido di te, ma tu sai bene quanto me che nessun altro mi crederebbe. Anakin, sei tu che devi fidarti di me ora.
    Anakin Skywalker: Ahsoka, mi fido di te.
    Ahsoka Tano: Sì lo so. Dimmi buona fortuna. [salta dalla fogna verso un'astronave che arriva dal basso]

Episodio 19, Caccia al Jedi[modifica]

  • Mai disperarsi al punto di affidarsi all'inaffidabile. (Incipit)
  • Ahsoka: Cosa sei diventata ora? Una cacciatrice di taglie?
    Ventress: Sì. E una che ha imparato come fare soldi facili.
  • I Jedi non sono questi santarellini, dopotutto. (Ventress)
  • Non ne ho ucciso nessuno: è una novità per me. (Ventress)

Episodio 20, Il Jedi sbagliato[modifica]

  • Mai perdere la speranza per quanto buie sembrino le cose. (Incipit)
  • Non toglierei mai la vita a degli innocenti. I valori dei Jedi sono sacri per me. (Ahsoka)
  • È opinione del Consiglio che la Padawan Ahsoka Tano sia colpevole di sedizione contro la Repubblica, e pertanto viene espulsa dall’Ordine dei Jedi. (Mace Windu)
  • Il concetto di fiducia è sopravvalutato- L'unica cosa in cui crede il Consiglio Jedi è la violenza. (Barriss Offee)
  • Cessate le ostilità! (Guardia del Tempio Jedi)
  • L'ho fatto, perché sono arrivata a capire quello di cui molti nella Repubblica sono già convinti. Che sono i Jedi gli unici responsabili di questa guerra. Che abbiamo lasciato la nostra via al punto da diventare i cattivi del conflitto. Che siamo noi quelli che dovrebbero essere processati, tutti noi! E il mio attacco al Tempio è un attacco a quello che i Jedi sono diventati. Un esercito che combatte per il Lato Oscuro, che ha smarrito la luce un tempo a noi così cara. Questa Repubblica sta morendo! È solo questione di tempo. (Barriss Offee)
  • Mi dispiace maestro, ma non tornerò. (Ahsoka Tano)
  • Anakin Skywalker: Ahsoka, aspetta! Ahsoka, devo parlarti. [si avvicina ad Ahsoka che si ferma e si gira verso Anakin. Anakin sospira] Perché stai facendo questo?
    Ahsoka Tano: Il Consiglio non mi ha creduta, come posso io credere in me stessa?
    Anakin Skywalker: E io allora? Io ti ho creduta. Sono stato al tuo fianco.
    Ahsoka Tano: Lo so che hai creduto in me, Anakin, e ti sono grata per questo. Ma qui non si tratta di te. Io non posso più rimanere, non ora.
    Anakin Skywalker: L'Ordine dei Jedi è la tua vita. Non gettare via tutto in questo modo. Ahsoka, stai facendo uno sbaglio.
    Ahsoka Tano: Può darsi, ma è una cosa che devo chiarire da sola, senza il Consiglio e senza di te.
    Anakin Skywalker: Io ti capisco. Più di quanto immagini. Capisco bene questa tua volontà di allontanarti dall'Ordine.
    Ahsoka Tano: Lo so. [si gira e Anakin la osserva finché non scompare giù per i gradini del Tempio Jedi]

Stagione 6[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, L'ignoto[modifica]

  • La verità su se stessi è sempre la più difficile da accettare. (Incipit)
  • Rex: Tup, puoi sentirmi?
    Tup: [legato] Sì, sì, Capitano.
    Rex: Cosa è successo?
    Tup: Co...cosa vuol dire?
    Rex: Ti rendi conto di quello che hai fatto?
    Tup: [entrato in trance, continua a ripetersi] Un soldato esegue gli ordini, un soldato esegue gli ordini, un soldato esegue gli ordini. [ripetuto più volte]
    Kix: Di che cosa sta parlando?
    Rex: Non ne ho idea.

Episodio 2, Cospirazione[modifica]

  • Il saggio trae beneficio da una seconda opinione. (Incipit)
  • [Ultime parole] L'incubo è finito. Sono libero. (Tup)

Episodio 3, Il fuggitivo[modifica]

  • Quando sei in dubbio, vai alla fonte. (Incipit)

Episodio 4, Ordini[modifica]

  • L'opinione generale non sempre è quella giusta. (Incipit)
  • Fives: Generale Skywalker. Grazie, grazie della fiducia. Siete venuti soli?
    Anakin Skywalker: Siamo soli.
    Fives: Giù le armi allora!
    Anakin Skywalker: No, io non credo Fives.
    Fives: La prego, signore, la prego. Sono disarmato.
    Rex: [dopo che Anakin ha rinfoderato la sua spada laser] D'accordo, ora metto giù le pistole. [sistema le pistole verso il basso]
    Anakin Skywalker: Perché ci hai chiamati Fives?
    Fives: Mi serve aiuto.
    Anakin Skywalker: Questo lo so, sappiamo che non stai bene. Hai avuto delle giornate pesanti.
    Fives: Non sono pazzo! Per favore, la prego... ora, ascolti, voglio solo che mi ascolti.
    Anakin Skywalker: Siamo qui per aiutarti Fives, vieni con noi. Lascia che ti portiamo al Tempio. [Fives li intrappola in uno scudo a raggi] No!
    Fives: Ho bisogno che lei mi ascolti, la prego!
    Anakin Skywalker: Non mi sembra di avere altra scelta!
    Fives: Sono stato incastrato, perché so la verità! La verità su un complotto, un'insidia micidiale.
    Rex: Da parte di chi?
    Fives: C'è un complotto in atto da tempo contro i Jedi! Ho la prova di questo, posso provare che tutto quello che so è vero al di là di ogni dubbio!
    Anakin Skywalker: Mostrami questa prova!
    Fives: [indica la sua testa] La... la prova è... è qui, è qui dentro, dentro ognuno di noi, in ogni clone!
    Rex: Che cos'è?
    Fives: Sono chip organici, inseriti nel nostro codice genetico per farci fare qualunque cosa uno voglia, persino uccidere i Jedi! È... è tutto qui!
    Anakin Skywalker: Lascia che adesso ti aiutiamo, poi potremmo parlare di ogni cosa. Andrà tutto bene, Fives. Si risolverà tutto.
    Fives: Voi non mi credete!!!
    Rex: Fives, ti stiamo ascoltando. Vogliamo solo aiutarti.
    Fives: Come so che non mi ingannerete? Come so che non è una trappola!? Il cancelliere mi vuole morto, questo è poco ma sicuro!
    Anakin Skywalker: Il cancelliere?
    Fives: È coinvolto! Non so fino a che punto, ma il complotto è in gran parte opera sua. Me l'ha detto lui in infermeria!
    Anakin Skywalker: Te l'ha detto lui, mentre cercavi di assassinarlo!? Stai delirando, non ti rendi conto. Il Cancelliere non ne sarebbe mai capace.
    Fives: Invece sì! Glielo giuro generale, lei non ha idea...
    Comandante Fox: [escono dall'ombra alcuni cloni armati] Arrenditi soldato! A terra! In ginocchio!
    Fives: No, no, no! State indietro! (guarda la pistola di Rex)
    Comandante Fox: Non farlo, non farlo soldato!
    Fives: State lontani da me!!!! [afferra e punta la pistola]
    Rex: Fives, no!
    [Fives viene sparato e cade]
    Rex: Fives! Fives! Fives...
    Anakin Skywalker: Disattivate lo schermo! [un soldato spara lo scudo del raggio, Rex soccorre Fives]
    Rex: Fives, fratello! [ai soldati] Chiamate aiuto, serve un medico!
    Fives: Rex...
    Rex: Fives...
    Fives: La cosa... è più grossa di quella che chiunque di noi possa mai immaginare. Non ho mai cercato di.... volevo solo fare il mio dovere. [inizia a morire]
    Rex: Fratello, Fives. Resta con me Fives! Fives!
    Fives: La missione... Gli incubi... sono... finalmente svaniti [muore tra le braccia di Rex]
    Rex: Fives, no, Fives, andiamo, Fives. Non te ne andare resta con me, Fives. Fives, non te ne andare. No. Oh, no. [i cloni rimuovono i loro elmetti e circondano Fives]
  • Dobbiamo riportare la nostra attenzione alla guerra in corso. Ogni giorno ci avviciniamo sempre di più alla vittoria. (Palpatine)

Episodio 5, Un vecchio amico[modifica]

  • Amare è fidarsi. Fidarsi è credere. (Incipit)
  • La verità non è sul campo di battaglia. (Rush Clovis)
  • Sono un cavaliere Jedi che può salvarti la vita. (Anakin)

Episodio 6, L'ascesa di Clovis[modifica]

  • La gelosia è il sentiero che conduce al caos. (Incipit)
  • Padme: Questo matrimonio non è un matrimonio se non c'è un po' di fiducia. L'abbiamo detto fin dall'inizio che poteva essere uno sbaglio.
    Anakin: Cosa vuoi dire esattamente?
    Padme: La gente sposata ha tutto quello che noi non abbiamo, tutto quello che noi non avremo. Siamo dei clandestini, Anakin, che ti piaccia o no. Il nostro rapporto è costruito sulla menzogna e sull'inganno. Nessun rapporto può sopravvivere a tanto.

Episodio 7, Crisi al cuore[modifica]

  • L'inganno è l'arma dell'avidità. (Incipit)
  • O sei con noi o sei contro di noi. (Dooku)
  • Tutti hanno il loro prezzo, mia cara. (Dooku rivolto a Padme)

Episodio 8, La scomparsa (prima parte)[modifica]

  • Senza buio non può esserci luce. (Incipit)

Episodio 9, La scomparsa (seconda parte)[modifica]

  • La saggezza è nei pazzi come nei sani. (Incipit)
  • La magia è soltanto una illusione. (Windu)

Episodio 10, Quella perduta[modifica]

  • Ciò che è perduto è spesso ritrovato. (Incipit)
  • Darth Sidious: Dimmi, perché i Jedi indagano su Sifo-Dyas? Che tracce stanno seguendo?
    Conte Dooku: Se una traccia esiste, non è nota a me.
    Darth Sidious: Ripercorri i tuoi passi, scopri dov'è il problema ed eliminalo.
    Conte Dooku: So qual è la posta in gioco, mio signore. Mi recherò dai Pyke e me ne occuperò.
    Darth Sidious: Questa non è la prima volta che dimostri di essere maldestro, Lord Tyranus. [usa la Forza per soffocare Dooku attraverso l'ologramma] Tu conosci il prezzo dell'errore [terminato l'ologramma, Dooku riesce a respirare di nuovo].
  • Anakin Skywalker: Dooku! Una volta tanto vieni a fare da solo il lavoro sporco.
    Conte Dooku: Ci sono cose molto più importanti di altre.
  • Ministro Lom: Non mi pare che tu sia più in affari con i Pyke, Tyranus.
    Obi-Wan Kenobi: [sorpreso] Tyranus? Tu sei l'uomo chiamato Tyranus?
    Conte Dooku: Ti dissi ciò che dovevi sapere quel giorno di tanti anni fa su Geonosis, Kenobi. Avresti dovuto unirti a me. Syfo-Dias aveva capito, aveva visto il futuro, perciò si alleò con me.
    Obi-Wan Kenobi: Tu menti. Ministro Lom, se intendete aiutarci questo è il momento.
    Ministro Lom: Uccidete Tyranus! [i suoi uomini aprono il fuoco]
  • Il nostro nemico creò un esercito per noi. (Yoda)

Episodio 11, Voci[modifica]

  • La pazzia è a volte la via per la verità. (Incipit)
  • La guerra ha spinto tutti noi al limite. (Obi-Wan Kenobi)
  • Anakin: Tutto quello che sappiamo della Forza ci dice che mantenere la propria individualità dopo la morte è... è impossibile.
    Yoda: Tutto quello che sappiamo, si. Ma per quello che non sappiamo?

Episodio 12, Destino[modifica]

  • La morte è solo il principio.(Incipit)

Episodio 13, Sacrificio[modifica]

  • Affrontare tutte le tue paure ti libererà da te stesso. (Incipit)
  • [Arrivato su Moraband, Yoda entra in un tempio si avvicina ad una tomba, da cui fuoriesce lo spirito di Darth Bane]
    Darth Bane: Perché vieni alla mia tomba, Jedi?
    Yoda: Per apprendere.
    Darth Bane: Lo sai tu chi sono?
    Yoda: Sì. Darth Bane, l'antico Signore dei Sith.
    Darth Bane: E sai perché non vengo dimenticato?
    Yoda: Creato la regola dei due tu hai.
    Darth Bane: I Sith si uccisero tra loro, vittime della loro stessa cupidigia. Ma dalle ceneri dell'annientamento, emersi io, unico sopravvissuto. Scelsi di passare la mia conoscenza ad uno solo. Lasciai un'eredità indistruttibile, e ora tu sei qui davanti a me. [ride] Sei venuto per essere mio apprendista? Dovrai uccidermi per prendere il mio posto.
    Yoda: Morto già tu sei.
    Darth Bane: [ride di nuovo] E allora cosa sta davanti a te?
    Yoda: Un'illusione. Reale tu non sei.
    Darth Bane: Non hai paura di me?
    Yoda: No. Ormai più non esisti.
  • Tentato io non sarò, a sacrificare tutto pronto sono. (Yoda)
  • Che una guerra possa mai essere vinta non più certo io sono, perchè già le battaglie e i massacri una sconfitta sono. Eppure aperta davanti a noi una via rimane, che sconosciuta ai Sith è. Per questa via sulla vittoria si può forse arrivare. Non quella della guerra dei cloni, ma la vera vittoria, quella per sempre. (Yoda)

Stagione 7[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Episodio 1, La Bad Batch[modifica]

  • Accetta gli altri per le loro diversità, perché è questo che ti renderà completo. (Incipit)
  • Cody: Unità sperimentale Clone Force 99. Sono cloni difettosi con... invidiabili mutazioni.
    Rex: 99 eh? Bel tocco.
    Cody: Si fanno chiamare la Bad Batch.
  • È arrivata la cavalleria! (Wrecker)

Episodio 2, Un'eco distante[modifica]

  • Può cercare la verità solo chi crede in essa. (Incipit)

Episodio 3, Sulle ali dei Keeradaks[modifica]

  • La sopravvivenza è il primo passo verso la vita. (Incipit)
  • Meglio sentire del male che niente. (Rex)
  • Difficile competere con un Jedi. (Hunter)

Episodio 4, Questioni in sospeso[modifica]

  • La fiducia concessa è fiducia guadagnata. (Incipit)

Episodio 5, Via con Trace[modifica]

  • Se non hai alcuna via dinanzi a te, creane una. (Incipit)
  • Trace: Sono sicura che avete dei problemi lassù con i Jedi che se ne vanno in giro a scatenare guerre, a mantenere l'ordine...
    Ahsoka: I Jedi non hanno scatenato la guerra. Provano a fermarla.
    Trace: Certo, come no. Senti, non cambia proprio niente comunque, si sono dimenticati di noi.
    Ahsoka: Cosa vuoi dire?
    Trace: è che da bambino senti le storie, forse non sono ciò che credevo.
  • Trace: Dove hai imparato a combattere così?
    Ahsoka: Da mio fratello maggiore.

Episodio 6, Prendere o lasciare[modifica]

  • Gli errori sono lezioni importanti spesso apprese troppo tardi. (Incipit)

Episodio 7, Debito pericoloso[modifica]

  • Ciò che eri non deve definire ciò che sei. (Incipit)
  • Non puoi trarre profitto dalla sofferenza altrui. (Ahsoka)
  • Vivendo si impara. (Ahsoka)

Episodio 8, Di nuovo insieme[modifica]

  • Puoi cambiare ciò che sei, ma non puoi fuggire da te stesso. (Incipit)

Episodio 9, Vecchi amici non dimenticati[modifica]

  • Sono cautamente ottimista. (Obi-Wan Kenobi)
  • Obi-Wan Kenobi: Se la Repubblica volesse aiutarmi nel vostro assalto, violerebbe trattati di cento anni orsono e ci ritroveremmo coinvolti in una ulteriore guerra.
    Bo-Katan Kryze: Che fa una in più?
    Anakin: Beh, non abbiamo finito con la prima ancora.
  • La lealtà significa tutto per i cloni. (Anakin)
  • Non mi devi spiegare che come al solito state facendo politica: è per questo che il popolo ha perso la fiducia nei Jedi. E l'ho persa anche io. Finchè non mi hanno rammentato ciò che l'Ordine rappresenta per chi ha bisogno di noi. (Ahsoka)
  • Oh, un'altra cosa: ho ucciso Maul una volta, limitatevi a catturarlo, pare non resti morti a lungo. (Obi-Wan Kenobi)
  • [Ultime parole] Mi dispiace, comandante. (Vaughn rivolto ad Ahsoka)
  • Speravo che sarebbe venuto Kenobi. Perchè ci sei tu qui? (Maul)

Episodio 10, L'apprendista fantasma[modifica]

  • Cloni, allevati per combattere, è tutto parte del piano. (Maul)
  • Sono sopravvissuto e prospererò nel caos che è alle porte. (Maul)
  • Almec: Maul ha avuto una visione, un sogno, in cui gli è apparso un nome.
    Ahsoka: Quale nome?
    Almec: [Ultime parole] Skywalker.
  • Ahsoka: Sono qui per assicurarti alla giustizia.
    Maul: Giustizia è solo un concetto elaborato dall'attuale base di potere. Una base che, secondo i miei calcoli, sta per cambiare.
    Ahsoka: Ed è Darth Sidious il responsabile?
    Maul: Lui è responsabile di tutto. Sempre celato nell'ombra. Ma presto, molto presto... deciderà di rivelarsi per com'è.
    Ahsoka: Se tu dessi loro il tuo aiuto, i Jedi fermerebbero Sidious prima che sia troppo tardi.
    Maul: Troppo tardi per cosa? Per la Repubblica forse? È già caduta e voi non volete capirlo. Non c'è giustizia, nè legge, nè ordine, tranne l'ordine che prenderà il suo posto! Il tempo dei Jedi è passato. Non possono sconfiggere Sidious. Ma, insieme, tu e io possiamo. Ogni decisione che hai preso ti ha condotto a questo momento.
  • Ahsoka: Che cosa vuoi da Anakin Skywalker?
    Maul: Egli è la chiave di tutto.
    Ahsoka: Per portare equilibrio nella Forza?
    Maul: Per distruggerlo. è stato formato a lungo per il suo ruolo, dal mio maestro come suo nuovo apprendista.
    Ahsoka: Tu menti.
    Maul: Purtroppo temo proprio di no, al contrario: ero così certo del suo fato che ho orchestrato questa guerra per attirarlo qui con Kenobi... e ucciderlo. Così da privare Sidius del suo prezioso pupillo.
    Ahsoka: Conosco Anakin. La tua visione è fallace.
    Maul: Vedo che la padawan ha bisogno di un ultima lezione.
  • Ahsoka:Ringrazia che Anakin non sia arrivato. Per come combatti, non saresti durato molto.
    Maul: Oh, sei come Kenobi, stessa arroganza.
    Ahsoka: Scoprirai che ho molte qualità che potrai disprezzare.
  • Maul:Potevamo distruggere Sidious.
    Ahsoka: Solo perchè tu prendessi il suo posto.
  • Maul:Ti do l'ultima occasione: vieni con me... o muori.
    Ahsoka: Con te mai.[Ahsoka ha il sopravvento, lo fa cadere, ma lo salva a mezz'aria con l'uso della Forza]
    Maul: Lasciami andare. Lasciami morire. Brucerete tutti! Moriremo tutti! Non sapete quello che fate!

Episodio 11, Sconvolgimento[modifica]

  • Avverto un complotto per distruggere i Jedi. (Mace Windu)
  • Ahsoka: Ho fatto il mio dovere di cittadina.
    Yoda: Non quello di Jedi.
    Ahsoka: No, non ancora.
  • Yoda: Ahsoka, altro da dire hai tu? Un messaggio per Skywalker, magari?
    Ahsoka: No maestro, grazie. Glielo dirò di persona.
    Yoda: Che la Forza sia con te, padawan.
  • Ahsoka: In quanto Jedi, siamo addestrati come custodi della pace, non come soldati. Ma io da sempre, da quando sono una padawan faccio il soldato...
    Rex: Beh, io non ho mai avuto scelta. Noi cloni abbiamo un misto di sentimenti sulla guerra. La gente non l'avrebbe voluta, ma senza di essa noi cloni non saremmo esistiti.
    Ahsoka: Beh, possiamo sempre vedere il lato positivo: la Repubblica non poteva chiedere soldati migliori. Ne io amico migliore.
  • Darth Sidious: Eseguite l'Ordine 66.
    Rex: Sì, Lord Sidious.
  • Maul: Hai fatto la cosa giusta venendo da me. Solo stando insieme possiamo soppravvivere. E ora se vuoi seguirmi...
    Ahsoka: Non ci siamo capiti. Non sono qui per fare squadra con te. Mi serve un diversivo, e cioè te. Ora va a spargere il caos, solo questo sai fare.
    Maul: Eh... puoi lasciarmi la possibilità di combattere ?
    Ahsoka: Io non parteggio per te. E adesso fuori.
  • Sono tutt'uno con la Forza e la Forza è con me. (Ahsoka)

Episodio 12, Vittoria e morte[modifica]

  • Se non fosse che vogliono ucciderci, ne sarei fiero. (Rex)
  • Hai voluto tu il caos. (Maul)

Citazioni su Star Wars: The Clone Wars[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Guerre stellari di George Lucas
Trilogia prequel: Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma · Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni · Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith
Trilogia originale: Guerre stellari · L'Impero colpisce ancora · Il ritorno dello Jedi
Trilogia sequel: Star Wars: Il risveglio della Forza · Star Wars: Gli ultimi Jedi · Star Wars: L'ascesa di Skywalker
Anthology: Rogue One: A Star Wars Story · Solo: A Star Wars Story
Serie tv: Droids Adventures · Star Wars: Clone Wars · Star Wars: The Clone Wars · Star Wars Rebels · The Mandalorian
Videogiochi: Star Wars: Bounty Hunter · Star Wars: Knights of the Old Republic · Star Wars Episodio III: La vendetta dei Sith · Star Wars: Il potere della Forza · Star Wars: Il potere della Forza II · Star Wars: Battlefront II
Personaggi: Darth Bane · C-3PO · Conte Dooku · Dart Fener · Boba Fett · Jango Fett · Generale Grievous · Obi-Wan Kenobi · Darth Maul · Palpatine · Darth Plagueis · Luke Skywalker · Ahsoka Tano · Grand'ammiraglio Thrawn · Asajj Ventress · Yoda
Gruppi e organizzazioni: Droide · Impero Galattico · Jedi · Mandaloriani · Repubblica Galattica · Sith
Altro: Forza · Guerra dei cloni · Spada laser
Ultime parole