Guerre stellari (film 1977)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Guerre stellari

Immagine Star Wars Logo.svg.
Titolo originale

Star Wars Episode IV: A New Hope

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1976
Genere fantascienza
Regia George Lucas
Sceneggiatura George Lucas
Produttore Gary Kurtz, Rick McCallum, George Lucas
Interpreti e personaggi
Note
  • Vincitore di 7 premi Oscar:
    • Migliori effetti speciali
    • Miglior colonna sonora
    • Miglior sonoro
    • Migliori costumi
    • Migliori scenografie
    • Miglior montaggio
    • Oscar Speciale

Guerre stellari, film statunitense del 1977, il primo della saga fantascientifica Guerre stellari ideata da George Lucas.

Incipit[modifica]

È un periodo di guerra civile. Navi spaziali ribelli, colpendo da una base segreta, hanno ottenuto la loro prima vittoria contro il malvagio Impero Galattico. Durante la battaglia, spie ribelli sono riuscite a rubare i piani segreti dell'arma decisiva dell'Impero, la MORTE NERA, una stazione spaziale corazzata di tale potenza da poter distruggere un intero pianeta. Inseguita dai biechi agenti dell'Impero la principessa Leila sfreccia verso casa a bordo della sua aeronave stellare, custode dei piani rubati che possono salvare il suo popolo e ridare la libertà alla galassia...

Frasi[modifica]

  • Comandante, faccia a pezzi questa nave finché non ha trovato quei piani e mi porti i passeggeri, li voglio vivi! (Dart Fener)
  • Sembra che siamo fatti per soffrire, è il nostro destino nella vita! (D-3BO)
  • Non scordartelo, questo! Perché poi devo espormi così per te non riuscirò mai a capirlo! (D-3BO) [a C1-P8]
  • Aiutami, Obi-Wan Kenobi. Sei la mia unica speranza. (Leila Organa) [in un messaggio]
  • Salve, tu! Vieni qui, mio piccolo amico. Non aver paura. (Obi-Wan Kenobi) [a C1-P8]
  • È la spada laser di tuo padre. Questa è l'arma dei cavalieri Jedi. Non è goffa o erratica come un fulminatore. È elegante, invece, per tempi più civilizzati. Per oltre mille generazioni i cavalieri Jedi sono stati i guardiani di pace e giustizia nella vecchia Repubblica, prima dell'oscurantismo, prima dell'Impero. (Obi-Wan Kenobi)
  • Questi non sono i droidi che state cercando. (Obi-Wan Kenobi) [mentre inganna le truppe d'assalto con un trucco Jedi]
  • Ian Solo, sono il comandante del Millennium Falcon. Chewbe dice che state cercando un passaggio. (Ian Solo) [a Obi-Wan e Luke]
  • Viaggiare nell'iperspazio non è come spargere fertilizzanti da un aeroplano! Senza i dati esatti potremmo volare attraverso una stella o avvicinarci troppo a una supernova e il vostro viaggio finirebbe prima di cominciare! (Ian Solo)
  • Ho sentito come una perturbazione nella Forza... Come se milioni di voci gridassero terrorizzate e a un tratto si fossero zittite. Temo sia accaduta una cosa terribile. (Obi-Wan Kenobi) [dopo la distruzione di Alderaan causata dalla Morte Nera]
  • Non sottovalutare la Forza. (Dart Fener) [a Tarkin]
  • Vai là dentro!! Vai là dentro!!! [Chewbe ruggisce rifiutato] Vai là dentro, montagna pelosa, non importa se poi puzzi! [lo spinge dentro con un calcio addietro] Entra dentro, e non fare storie!! (Ian Solo) [rivolto a Chewbecca]
  • Fantastica la ragazza, eh? Non so se ucciderla o innamorarmi di lei! (Ian Solo)
  • Una cosa è sicura: diverremo tutti magrissimi! (Ian Solo) [mentre le mura dello schiacciatore di rifiuti si avvicinano]
  • Se riusciamo ad evitare altri consigli femminili, dovremmo poter uscire di qui! (Ian Solo)
  • È venuto con quella? Ha più coraggio di quanto pensassi! (Leila Organa) [a Ian, quando vede il Millennium Falcon]
  • Spero che il vecchio abbia fatto fuori il radiofaro traente, altrimenti questo viaggio sarà cortissimo! (Ian Solo)
  • Ehi, Luke! ...Che la Forza sia con te.[1] (Ian Solo)
May the Force be with you.[2]
  • Usa la Forza, Luke. Segui l'istinto, Luke! (Obi-Wan Kenobi)
  • La Forza è potente in quest'uomo... (Dart Fener) [riferito a Luke]
  • [Ultime parole] Potete sparare appena pronti! (Wilhuff Tarkin) [al comando della Morte Nera]
  • Ricorda, Luke: la Forza sarà con te, sempre. (Obi-Wan Kenobi)

Dialoghi[modifica]

  • Leila Organa: Dart Fener! Solo tu potevi osare tanto. Non la passerai liscia con il centro imperiale! Quando sentiranno che hai attaccato una missione...
    Dart Fener: Non siate così sorpresa, altezza! La vostra non è una missione di soccorso, parecchi segnali sono stati diretti a questa nave da spie ribelli, voglio sapere che fine hanno fatto i piani che vi hanno trasmesso!
    Leila Organa: Non so neanche di che cosa parli! Sono un membro del Senato Imperiale in missione diplomatica ad Alderaan!
    Dart Fener: Voi fate parte dell'Alleanza Ribelle, siete una traditrice, portatela via!
  • Owen Lars: Tu, immagino sei stato programmato per le etichette e il protocollo?
    D-3BO: Protocollo? Ma è la mia funzione primaria, signore, conosco bene tutti gli usi e costumi.
    Owen Lars: Un droide di protocollo non mi serve a niente.
    D-3BO: Lo credo bene, signore, non in un ambiente come questo. Ecco perché sono stato programmato...
    Owen Lars: Quello di cui ho bisogno è un droide che conosca il linguaggio binario dei depuratori di condensa.
    D-3BO: Depuratori? Signore, il mio primo incarico era di programmare elevatori da carico binari, molto simile ai suoi depuratori.
    Owen Lars: Sai parlare il Baddi?
    D-3BO: Ma certo, signore, è come una seconda lingua per me! Parlo il Baddi come...
    Owen Lars: D'accordo, sta' zitto. [rivolto al Jawa venditore] Anche questo.
    D-3BO: Stare zitto, signore?
  • D-3BO: Sia lodato il mio creatore! Questo bagno d'olio mi farà proprio bene, ho una forma così grave di contaminazione da polvere che stento a muovermi!
    Luke Skywalker: Non è affatto giusto... Ah, Biggs ha ragione, non riuscirò mai ad andarmene da qui!
    D-3BO: C'è qualcosa che potrei fare, signore?
    Luke Skywalker: No, a meno che tu non possa alterare il tempo, affrettare i raccolti o teleportarmi fuori da questa sassaia!
    D-3BO: Non credo proprio, signore. Sono solo un droide, e non m'intendo molto di queste cose. Non su questo pianeta, in ogni caso. E a dire il vero... Non so neanche su quale pianeta mi trovo.
    Luke Skywalker: Be', se c'è un centro luminoso nell'universo, sei sul pianeta che ne è più lontano!
    D-3BO: Capisco, signore.
    Luke Skywalker: Ah, puoi chiamarmi Luke.
    D-3BO: Capisco, signor Luke.
    Luke Skywalker [sorride]: No, solo "Luke"!
    D-3BO: E io sono D-3BO, relazioni umane-cyborg. E quella è la mia controparte, C1-P8!
    Luke Skywalker: Salve. [si mette a pulire C1] Ci sono un sacco di scorie di carbonio qui... Dovete averne passate di tutti i generi.
    D-3BO: Con tutto quello che abbiamo passato, a volte mi sorprende che siamo ancora in buone condizioni! Capirà, con la Ribellione e tutto il resto...
    Luke Skywalker: Sei al corrente della Ribellione contro l'Impero?!
    D-3BO: Per questo siamo finiti al vostro servizio. Capisce cosa intendo, signore?
    Luke Skywalker: Siete stati in molte battaglie?
    D-3BO: In parecchie, direi. In realtà non c'è molto da dire... Sono poco più di un interprete! E non sono tanto bravo a raccontare le storie. E in ogni caso, non a renderle interessanti.
  • Beru [parlando di Luke]: Non può restare qui con noi per sempre, quasi tutti i suoi amici se ne sono andati, è così importante per lui!
    Owen Lars: L'anno prossimo lo lascerò andare. Te lo prometto.
    Beru: Luke non è solo un semplice contadino... Assomiglia a suo padre, naturalmente.
    Owen Lars: È questo che mi preoccupa.
  • Luke Skywalker [C1 è scappato]: Prenderò una lavata di testa... Sai, quel piccolo droide mi causerà un sacco di guai!
    D-3BO: Oh, è la sua specialità, signore.
  • Obi-Wan Kenobi [Luke si riprende dall'attacco dei Sabbipodi]: Rilassati, figliolo. Hai avuto una giornata faticosa. Sei fortunato di essere ancora tutto d'un pezzo!
    Luke Skywalker: Uh... Ben? Ben Kenobi? Accidenti, come sono contento di vederti!
    Obi-Wan Kenobi: La desolazione dello Jundland non va attraversata tanto alla leggera. Dimmi, giovane Luke, cosa ti porta così fuori strada?
    Luke Skywalker: Questo piccolo droide. Credo stia cercando il suo ex padrone. Io non ho mai visto tanta devozione in un droide prima d'ora! Ehm, afferma di appartenere ad un certo Obi-Wan Kenobi. È per caso un tuo parente? Sai di chi parla?
    Obi-Wan Kenobi: "Obi-Wan" Kenobi? Obi-Wan... Sai, questo è un nome che non sentivo da tanto tempo... Tanto tempo.
    Luke Skywalker: Credo che mio zio lo conosca, ha detto che è morto.
    Obi-Wan Kenobi: Oh, no, non lo è! No, non ancora.
    Luke Skywalker: Tu lo conosci?
    Obi-Wan Kenobi: Ma certo che lo conosco: sono io! Io non ho usato più il nome di "Obi-Wan" da... Oh, da prima che tu nascessi.
    Luke Skywalker: Allora il droide appartiene proprio a te.
    Obi-Wan Kenobi: Veramente non ricordo d'aver mai avuto un droide. Molto interessante.
  • Obi-Wan Kenobi: Una volta io ero un cavaliere Jedi, come tuo padre.
    Luke Skywalker: Vorrei averlo conosciuto...
    Obi-Wan Kenobi: Era il miglior stello-pilota della galassia, e un astuto guerriero. Ho sentito che sei diventato un ottimo pilota anche tu! Ed era un caro amico.
  • Luke: Com'è morto mio padre?
    Obi-Wan Kenobi: Un giovane Jedi, di nome Dart Fener, che era stato mio allievo finché non si volse al male, aiutò l'Impero a dare la caccia ai cavalieri Jedi e a distruggerli. Egli tradì e assassinò tuo padre. Ora i Jedi sono praticamente estinti. Fener fu sedotto dalla parte tetra e oscura della Forza.
    Luke Skywalker: La "Forza"?
    Obi-Wan Kenobi: Be', la Forza è quella che dà ai Jedi la possanza, è un campo energetico creato da tutte le cose viventi. Ci circonda, ci penetra, mantiene unita tutta la galassia. [C1 emette dei suoni] Ora vediamo se riusciamo a scoprire che cosa sei, mio piccolo amico, e da dove provieni.
    Luke Skywalker: Ho visto parte di un messaggio che lui... [C1 proietta l'ologramma]
    Obi-Wan Kenobi: A quanto pare l'ho trovato.
    Leila Organa [registrazione]: Generale Kenobi, anni fa tu hai servito sotto mio padre nella Guerra dei Quoti, ora egli ti prega di aiutarlo nel conflitto contro l'Impero! Sono spiacente di non poter presentare di persona la richiesta di mio padre, ma la mia nave è stata catturata, e il mio tentativo di portarti ad Alderaan è fallito. Ho affidato delle informazioni vitali per la sopravvivenza della Ribellione al sistema mnemonico di questa unità C1, mio padre saprà come recuperarle. Devi far sì che questo droide arrivi da lui sano e salvo ad Alderaan! È la nostra ora più disperata. Aiutami, Obi-Wan Kenobi. Sei la mia unica speranza!
  • Comandante Tagge: Finché questa stazione da battaglia non sarà completamente operativa siamo vulnerabili! L'Alleanza Ribelle è ben equipaggiata, è più pericolosa di quanto crediate!
    Ammiraglio Motti: Lo sarà per la tua flotta stellare, comandante. Non per quest'arma di distruzione.
    Comandante Tagge: La Ribellione continuerà ad avere tutto l'appoggio dei membri del Senato Imperiale fin tanto...
    Wilhuff Tarkin [lo interrompe arrivando]: Il Senato Imperiale non ci creerà più nessuna preoccupazione! Ho appena ricevuto notizie che l'Imperatore ha sciolto il Consiglio definitivamente. Gli ultimi avanzi della vecchia Repubblica sono stati spazzati via!
    Comandante Tagge: Ma è impossibile... Come fa l'Imperatore a mantenere il controllo senza burocrazia?
    Wilhuff Tarkin: I governatori regionali ora hanno il controllo diretto dei loro territori. La paura terrà in buon ordine i sistemi locali... La paura di questa super-arma offensiva.
    Comandante Tagge: E la Ribellione? Se i ribelli hanno con loro uno schema tecnico completo di questa stazione è possibile, anche se improbabile, che trovino una falla. E che la sfruttino.
    Dart Fener: I piani a cui ti riferisci presto saranno ancora nelle nostre mani.
    Ammiraglio Motti [ultime parole famose]: Qualsiasi attacco portato dai ribelli a questa stazione sarebbe una prodezza inutile, qualunque siano i dati tecnici che abbiano ottenuto! Questa stazione adesso è l'estrema potenza dell'universo! Io propongo di usarla!
    Dart Fener: Non essere troppo fiero di questo terrore tecnologico che hai costruito. L'abilità di distruggere un pianeta è insignificante in confronto alla potenza della Forza.
    Ammiraglio Motti: Non cercare di terrorizzarci con le tue teorie da stregone, Lord Fener! Il tuo deprecabile attaccamento a quella antica religione non ti ha certo aiutato a far saltar fuori i nastri rubati! Né ti ha dato la chiaroveggenza necessaria per scoprire la fortezza segreta dei ribelli! [Fener si mette a strangolarlo con la Forza]
    Dart Fener: Trovo insopportabile la tua mancanza di fede...
    Wilhuff Tarkin: Fener, basta così! Lascialo subito!
    Dart Fener: Se così desideri. [molla la presa e Motti ansima per riprendere fiato]
  • Obi-Wan Kenobi: Non avresti potuto fare niente, Luke, se fossi stato là. Avrebbero ucciso anche te e ora i droidi sarebbero nelle mani dell'Impero.
    Luke Skywalker: Voglio venire con te ad Alderaan... Qui non c'è niente per me ora. Voglio conoscere le vie della Forza e diventare un Jedi come mio padre!
  • Ian Solo: Cosa? Come? Non hai mai sentito nominare il Millennium Falcon?
    Obi-Wan Kenobi: Veramente no.
    Ian Solo: È la nave che ha fatto la rotta di Kessel in meno di dodici parsec! Ho lasciato indietro le navi stellari dell'Impero! Non le navi mercantili, quelle è uno scherzo. Parlo delle più veloci navi da guerra imperiali! È abbastanza veloce per te, vecchio?[3]
  • Greedo [ferma Ian puntandogli una pistola addosso]: Dove stai andando, Solo?
    Ian Solo: Ehm, sì, infatti, per essere esatti stavo andando a trovare il tuo capo! Di' a Jabba che ho i soldi per lui!
    Greedo: È troppo tardi, dovevi pagarlo quando ne avevi la possibilità. Jabba ha messo una taglia sulla tua testa. Tutti nella galassia ti inseguiranno! [ride] Per mia fortuna ti ho trovato per primo.
    Ian Solo: Sì, ma questa volta ho i soldi, capisci?
    Greedo: Dammeli e io dimenticherò di averti incontrato.
    Ian Solo: Ma i soldi non lo ho mica qui con me, di' a Jabba...
    Greedo: Jabba ne ha abbastanza di te! Non gli servono contrabbandieri che abbandonano il carico alla vista di una nave imperiale.
    Ian Solo: Be', a volte vengo abbordato anch'io, credi che avessi un'alternativa?
    Greedo: Dillo a Jabba, lui forse prenderà solo la nave spaziale.
    Ian Solo: ...Mi dovrà prima accoppare.
    Greedo: Questa è la sua intenzione. Aspettavo questo momento da molto tempo!
    Ian Solo: Ci credo proprio! [uccide Greedo sparandogli, poi dà dei soldi al barista] Scusa se ho sporcato un po'...
  • Ian Solo: Senti, Jabba, anch'io ricevo visite inaspettate ogni tanto, credi che abbia avuto scelta? Ma adesso ho un carico facile facile, ti ricompenserò, ti darò anche un piccolo extra. Mi serve solo un altro po' di tempo!
    Jabba the Hutt: Ian, ragazzo mio, tu sei il migliore. Allora, per un venti per cento in più...
    Ian Solo: Quindi, Jabba. Non esagerare.
    Jabba the Hutt: Va bene, quindici per cento. Ma se mi dai un'altra fregatura, metterò sulla tua testa una taglia così alta che non potrai più avvicinarti a un sistema civilizzato!
    Ian Solo: Jabba, sei un meraviglioso essere umano!
  • Luke Skywalker [vede il Millennium Falcon]: Ma è un pezzo di ferraglia!
    Ian Solo: Oltrepassa di 0.5 la velocità della luce. Non avrà un grande aspetto ma non gli manca niente, ragazzo! Ci ho fatto un sacco di modifiche speciali personalmente, ma voi avete fretta, quindi adesso salite a bordo e partiamo, prego!
  • [Chewbecca si mette a fare versi rabbiosi quando C1 lo batte a un gioco da tavolo]
    D-3BO: Ha fatto una mossa leale. Urlare non ti aiuterà molto!
    Ian Solo: Lascialo perdere, non è prudente innervosire un wookiee.
    D-3BO: Ma signore, nessuno si preoccupa di non innervosire un droide.
    Ian Solo: Questo perché i droidi, quando perdono, non staccano le braccia ai loro avversari! Gli Wookiee invece sono famosi per questo...
    D-3BO [Chewbe assume un'aria fiera con le mani dietro la testa]: Ho capito la sfumatura, signore. Propongo una nuova tattica, C1: fai vincere il wookiee. [Chewbe emette un verso soddisfatto]
  • Ian Solo: Le strane religioni e le loro antiche armi contano poco contro un folgoratore al fianco!
    Luke Skywalker: Non hai fede nella Forza, non è vero?
    Ian Solo: Ragazzo, io ho girato la galassia in lungo e in largo, ho visto un sacco di cose curiose, però non ho visto niente che mi abbia convinto che esiste un unica onnipossente "Forza" che controlla tutto quanto! Nessun campo di energia mistica controlla il mio destino. Sono soltanto dei semplici trucchi e delle idiozie.
  • Obi-Wan Kenobi: Un caccia di quella classe non può inoltrarsi tanto nello spazio da solo.
    Luke Skywalker: Si sarà perso, allora. Faceva parte di un convoglio, forse.
    Ian Solo: Be', non durerà abbastanza da raccontare di averci visto!
    Luke Skywalker: Guardate! Si dirige verso quella piccola luna. [la Morte Nera]
    Ian Solo: Credo di poterlo beccare prima che ci arrivi, è quasi a portata di tiro.
    Obi-Wan Kenobi: Non è una luna, quella... È una stazione spaziale!
    Ian Solo: Impossibile! Troppo grossa!
  • Luke Skywalker: Meno male che ci sono questi compartimenti!
    Ian Solo: Li uso per il contrabbando, non credevo mai che avrei contrabbandato me stesso, non è ridicolo? Comunque anche se riuscissi a decollare non ce la farei a passare il radiofaro.
    Obi-Wan Kenobi: Lascia fare a me.
    Ian Solo: Sapevo che l'avresti detto, vecchio pazzo!
    Obi-Wan Kenobi: Chi è più pazzo, il pazzo o il pazzo che lo segue?
  • Ian Solo: Dobbiamo scoprire in quale cella sta questa vostra principessa. Ecco qua: 2187. Vai a prenderla, io mi fermo qui. [risponde al comlink] Ehm... Qui è tutto sotto controllo, situazione normale.
    Ufficiale imperiale: Cos'è successo?
    Ian Solo: Un inconveniente con armi difettose, ma va tutto benissimo adesso! Stiamo bene, stiamo tutti bene qui ora, grazie... Voi come state?
    Ufficiale imperiale: Mandiamo su una squadra?
    Ian Solo: No, negativo, negativo! Abbiamo una grossa perdita al reattore qui! Ora dateci qualche minuto per eliminarla: è una grossa perdita, è pericolosa!
    Ufficiale imperiale: Ma chi è? Qual è il vostro numero operativo?
    Ian Solo [distrugge il comlink con un colpo di blaster]: Conversazione noiosa, comunque. Luke! Fra un po' avremo compagnia!
  • Leila Organa [Luke entra nella sua cella vestito da assaltatore]: Non sei un po' basso per appartenere alle truppe d'assalto?
    Luke Skywalker: Eh? Ah, l'uniforme! [si rimuove il casco] Sono Luke Skywalker, sono venuto a salvarla!
    Leila Organa: Sei chi?
    Luke Skywalker: Sono venuto a salvarla, ho la sua unità C1, sono qui con Ben Kenobi!
    Leila Organa: Ben Kenobi?! Dov'è?
    Luke Skywalker: Andiamo!
  • Ian Solo: Finire nello scarico dei rifiuti è stata proprio un'idea geniale! Che puzza stupenda ci ha fatto scoprire, complimenti! [Leila si limita a guardarlo male] Usciamo da qui. Togliti di là! [Chewbe si fa da parte per fargli sparare un portellone]
    Luke Skywalker: No, fermo! [il colpo di blaster di Ian rimbalza per lo scarico dei rifiuti] Sei impazzito?!? Lascia perdere, è sigillato magneticamente!!
    Leila Organa: Metta via quell'arnese, finirà per ucciderci tutti!
    Ian Solo: Come no, vossignoria! Senta, avevo tutto sotto controllo finché non ci ha portato quaggiù! Non gli ci vorrà molto prima di scoprire che fine abbiamo fatto!
    Leila Organa: Potrebbe essere peggio! [all'improvviso nello scarico sentono un verso bestiale del mostro]
    Ian Solo: È già peggio.
  • Luke Skywalker [al comlink]: Ferma tutti gli schiacciatori di rifiuti del livello di detenzione! Ferma tutti gli schiacciatori di rifiuti del livello detenzione!! Fermali, fermali tutti gli schiacciatori di rifiuti!!!
    D-3BO: Oh, fermali tutti, presto! [C1 li disattiva]
    Ian Solo [i muri smettono di avvicinarsi in tempo]: Che succede?!
    Leila Orana: Cosa..?
    Luke Skywalker: Ha ha ha ha! L'ha fatto! [lui, Ian e Leila si mettono a gridare dalla gioia]
    D-3BO: Sentili, stanno morendo, C1! Maledetto il mio corpo di metallo, non sono stato abbastanza veloce! È tutta colpa mia, povero padrone!
    Luke Skywalker: 3BO, stiamo bene! Stiamo bene! Sei stato grande!
  • Leila Organa: Senta lei, io non so chi sia né da dove venga, ma d'ora in avanti farà quello che io le dico, capito?
    Ian Solo: Senta lei, vossignoria altezza, mettiamo in chiaro una cosa, io prendo ordini da una sola persona: da me!
    Leila Organa: Mi sorprende che sia ancora vivo! Qualcuno può togliermi dai piedi questo grosso tappeto ambulante?! [riferendosi a Chewbecca]
    Ian Solo: Non c'è prezzo con questa qui!
  • Dart Fener: Ti stavo aspettando, Obi-Wan. Ci rincontriamo, finalmente. Ora il cerchio è completo. Quando ti ho lasciato non ero che un discepolo, ora sono io il maestro.
    Obi-Wan Kenobi: Solo un maestro del male, Dart! [combattono con le spade laser]
    Dart Fener: I tuoi poteri sono deboli, vecchio.
    Obi-Wan Kenobi [ultime parole]: Non puoi vincere, Dart. Se mi abbatti io diventerò più potente di quanto tu possa immaginare! [combattono ancora con le spade laser]
    Dart Fener: Non saresti dovuto tornare! [combattono di nuovo con le spade laser fino alla morte di Obi-Wan]
  • Luke Skywalker: Non riesco a credere che è morto.
    Leila Organa: Non avresti potuto fare nulla...
    Ian Solo: Andiamo, amico, non è mica finita! [si preparano ad affrontare dei caccia TIE in arrivo]
  • Luke Skywalker [dopo aver distrutto i caccia imperiali]: È fatta!!
    Leila Organa: Ce l'abbiamo fatta! [si abbraccia con Chewbecca]
    D-3BO: Aiuto, credo di stare fondendo!
  • Luke Skywalker: Allora... Cosa ne pensi di lei?
    Ian Solo: Sto cercando di non pensarci.
    Luke Skywalker: Bene.
    Ian Solo: Sai... Ha coraggio, però! Non so, tu che ne pensi? Credi che una principessa e un tipo come me..?
    Luke Skywalker: No! [gira lo sguardo mentre Ian sorride, divertito dalla sua gelosia nei confronti di Leila]
  • Dodonna: La Morte Nera è fortemente corazzata e dà una potenza di fuoco superiore a quello della metà della flotta stellare. Le sue difese sono progettate per un attacco diretto su vasta scala. Un piccolo caccia monoposto dovrebbe essere in grado di superare la difesa esterna.
    Capo Oro: Mi scusi se lo chiedo, signore, ma che potranno fare i caccia monoposto contro quelli?
    Dodonna: Be', l'Impero non considera un piccolo caccia monoposto come una minaccia, altrimenti sarebbe stata predisposta una difesa a maglie più strette. Da un esame dei piani forniti dalla Principessa Leila abbiamo scoperto che esiste un punto debole nella stazione di guerra. Non vi sarà facile avvicinarvi: dovrete infilarvi dentro questo canale e sfiorarne la superficie fino a questo punto, la zona da attaccare è larga due metri soltanto. È una piccola luce di scarico termico proprio sotto lo scarico principale. Il condotto porta direttamente al reattore di propulsione, un colpo preciso provocherà una reazione a catena che dovrebbe distruggere la stazione, soltanto un colpo preciso darà il via alla reazione a catena! Il condotto è a prova di laser, quindi dovrete usare siluri ai protoni.
    Wedge Antilles: No, è impossibile, anche per un computer!
    Luke Skywalker: Ma no, non è impossibile. Io a casa sparavo ai topi raghi dal mio T-16, e li colpivo. E sono poco più grandi di due metri!
    Dodonna: Armate i vostri mezzi, e che la Forza sia con voi.
  • Capo Oro: Luke, a quella velocità ce la farai ad uscire in tempo?
    Luke Skywalker: Lo facevo a Beeggar's Canyon, nelle mie terre!
  • Ufficiale: Abbiamo analizzato il loro attacco, signore, e c'è un pericolo. Devo tenere pronta la vostra nave?
    Wilhuff Tarkin: Abbandonare tutto?! Nel momento del trionfo? Credo che lei sopravvaluti le loro forze!
  • Dart Fener [ha l'X-Wing di Luke a tiro]: Ora ti tengo! [improvvisamente il Mellennium Falcon distrugge il caccia alla sua destra] Cosa?!?
    Ian Solo: Yahoooo!!! [causa la distruzione dell'altro caccia, mandando Fener nello spazio senza controllo] Non hai nessuno dietro, ora! Facciamo saltare quest'affare e andiamo a casa! [Luke spara e distrugge la Morte Nera] Fantastico, ragazzo! Colpo da maestro!
  • D-3BO: Poveri noi! C1, riesci a sentirmi?! Di' qualcosa! Potete ripararlo, non è vero?
    Tecnico ribelle: Cominceremo a lavorarci subito.
    D-3BO: Dovete ripararlo! [a Luke] Signore, se qualcuno dei miei ingranaggi può servire, lo donerò con gioia!
    Luke Skywalker: Tornerà come nuovo!

Note[modifica]

  1. "Che la Forza sia con te" ("May the Force be with you") è una frase che viene utilizzata come segno di buon augurio specialmente fra coloro che credono nel lato chiaro della Forza (come dire "Che il Cielo ti protegga") e in generale per intendere "Buona fortuna". La battuta è all'ottavo posto nella lista delle delle cento migliori citazioni cinematografiche di sempre votate, nel 2005, dall'American Film Institute. È ripresa anche nel film Sideways - In viaggio con Jack e, ovviamente, in tutti i film della saga di Guerre stellari; è stata parodiata nel film Balle spaziali di Mel Brooks, dove viene ripetuta più volte la frase "Che lo Sforzo sia con voi".
  2. Dopo un sondaggio tenuto negli USA nel 2005 dall'American Film Institute, che è andato a comporre l'AFI's 100 Years... 100 Movie Quotes, questa citazione è stata inserita all'ottavo posto nella classifica AFI delle cento battute più celebri della storia del cinema.
  3. Ripreso in Star Wars: Il risveglio della Forza (2015):
    Rey: Questa è la nave che ha fatto la rotta di Kessel in quattordici parsec?
    Ian Solo [urlando]: Dodici! [sottovoce con disappunto] Quattordici...

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Guerre stellari di George Lucas
Trilogia prequel: Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma · Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni · Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith
Trilogia originale: Guerre stellari · L'Impero colpisce ancora · Il ritorno dello Jedi
Trilogia sequel: Star Wars: Il risveglio della Forza
Anthology: Rogue One: A Star Wars Story