Dumbo - L'elefante volante

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dumbo - L'elefante volante

Immagine Dumbo Logo.png.
Titolo originale

Dumbo

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1941
Genere animazione
Regia Ben Sharpsteen
Soggetto Otto Englander, Vernon Stallings
Sceneggiatura Dick Huemer e Joe Grant
Produttore Walt Disney
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note
  • Vincitore di 1 premio Oscar 1942:
    • Migliore colonna sonora (musical)

Dumbo, film d'animazione statunitense del 1941.

Incipit[modifica]

Tra la neve e il temporale,
col ciclone e il fortunale,
tra violente grandinate,
oltre i monti e le vallate,
tra la polvere accecante
ed il tuono rimbombante,
lei non sosta. Vola e va,
nulla mai la fermerà. (voce narrante)

Frasi[modifica]

  • Bimbo mio, vieni qui, | no, non pianger così, | ti terrò stretto al mio cuor | con tanto amor, con tanto amor. | [...] Bimbo mio, non temer, | la tua mamma è con te; | fa' brillar gli occhioni blu, | non pianger più, non pianger più, | bimbo mio. (Sig.ra Jumbo)
  • Son qua, son qua i rosa elefanti siam | Tre per tre, eccoli marciano | Quaggiù, laggiù, arrivan di su e di giù | Son qua, son qua | Continuano ad avanzar, come un mar | Marciano, ondeggiano | Di qua, di là | I rosa elefanti van | Cosa farò? Cosa farò? Dove fuggire potrò? | Io non ho terror di vermi | Nè di serpenti, nè di germi | Ma i rotondi pachidermi, mi fan rabbrividir | Non son tipo da svenire | Nè da farmi intimorir | Ma vedermi comparire, i rosa elefanti mi fan mal | Tanto mal, mandali via, mandali via | Quale orror, che terror | I rosa elefanti no | Salvatemi, salvatemi, salvatemi. (Gli elefanti rosa)
  • Ne ho vedute tante da raccontar, | giammai gli elefanti volar! (I corvi) [da Quando ho visto un elefante volar]
  • Dovreste vergognarvi di voi stessi, dei tipi grandi e grossi come voi prendervela con un orfanello come lui. Che direste se vi avessero strappati alla mamma, quando eravate ancora in fasce? Nessuno per rincalzarvi la sera, non più una dolce e calda proboscide per accarezzarvi. Vi piacerebbe essere lasciati soli, in un mondo crudele, freddo e senza cuore? E perché? Rispondete! Perché?! Solo perché ha le orecchie così grosse, l'hanno definito un mostro, l'hanno messo in ridicolo al circo e quando sua madre cercò di proteggerlo, l'hanno rinchiusa in una gabbia. E come se non bastasse hanno fatto di lui un clown! Socialmente è rovinato. (Timoteo)

Dialoghi[modifica]

  • Timoteo: Quegli elefanti rosa!
    Jim / Dandy Corvo: Ah, elefanti rosa! [gli altri corvi ridono]
    Timoteo: Che c'è da ridere? E cosa ci fate voi uccelli quaggiù?
    Jim / Dandy Corvo: Cosa ci facciamo quaggiù? Ah, l'avete sentito? [gli altri corvi continuano a ridere]
    Timoteo: Tornatevene a casa vostra, sugli alberi.
    Jim / Dandy Corvo: Senti un po', frate' sorcio.
    Timoteo: Frate' sorcio?! Ascolta: non sono tuo fratello e non sono un sorcio, intesi?
    Jim / Dandy Corvo: Aha! E raccontami pure che né tu né un elefante state sopra un albero, vero? [gli altri corvi continuano a ridere]
    Timoteo: No, né io né lui siamo sopra un... albero? [guarda in basso e si spaventa] Dumbo! Svegliati! Svegliati Dumbo! Non guardar giù ora perché credo che siamo su un albero!
  • Corvo con gli occhiali / Specks: Avete mai visto volare un elefante?
    Corvo predicatore / Deacon: Io ho visto volare degli schiaffi.
    Corvo grasso / Fats: Io ho visto volare degli insulti,
    Corvo col cappello di paglia / Dopey: Io ho visto volar le sedie!

Citazioni su Dumbo - L'elefante volante[modifica]

  • [Riferendosi a un pinguino] L'aveva chiamato Skipper come il mito del suo cartoon preferito [Madagascar], però ad accoglierlo non c'erano i freddi ghiacciai del Madagascar, ma una caldissima casa di Castrovizzo.
    – Vogliamo fare un appello a chi detiene illegalmente questi animali?
    – Ma certamente. Non portate i bambini a vedere Dumbo che lì so' cazzi! (Quo vado?)

Altri progetti[modifica]