Il re leone 3: Hakuna Matata

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Il re leone 3: Hakuna Matata

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale The Lion King 1½
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2004
Genere animazione
Regia Bradley Raymond
Sceneggiatura Roger Allers, Irene Mecchi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Note

Il re leone 3: Hakuna Matata, film statunitense d'animazione del 2004 prodotto da Walt Disney Pictures.

Frasi[modifica]

  • Sai, Timon, io mi sento un tantino a disagio tra la folla. (Pumbaa)
  • Guarda oltre ciò che vedi. (Rafiki, a Timon)
  • O è quel bruco che ho mangiato oppure sto avendo una rivelazione! (Timon)
  • Questo è opera di... Timoooon! (Zio Max) [dopo che Timon ha fatto crollare una galleria nel terreno]
  • Pumbaa, questo potrebbe essere il nostro momento più memorabile! (Timon) [Segue scena della hula]
  • Dalla Rupe dei Re, alla fossa della vergogna. Siamo ad un livello così basso della catena alimentare da stare sotto terra. (Timon) [Descrivendo il luogo in cui è nato]
  • Suricati, buoni per tutti i palati!!! (Zio Max)

Dialoghi[modifica]

  • Pumbaa: Ehm.. Timon? Che fai?
    Timon: Sto mandando avanti! Al punto dove entriamo noi!
    Pumbaa: Ma non si può guardare un film a spezzatino!
    Timon: Io ho in mano il telecomando...
    Pumbaa: Ma in questo modo saranno tutti confusi! Dobbiamo tornare all'inizio della storia.
    Timon: Noi non ci siamo all'inizio della storia!
    Pumbaa: Sì che ci siamo. Ci siamo sempre stati!
    Timon: Sì, ma questo loro non lo sanno!
    Pumbaa: Allora perché non gli raccontiamo la nostra storia?
    Timon e Pumbaa: [urlano mentre compare l'immagine delle iene ]
    Timon: Hey, mi è venuta un'idea. Perché non gli raccontiamo la nostra storia?
    Pumbaa: Oh, questa mi pare un' ottima idea!
    Timon: Un piccolo tour dietro le quinte, un escursione al dilà dei riflettori per gettare uno sguardo rivelatore a quella che è la storia dentro la storia!
    Pumbaa: Perché quello che loro non sanno è che noi c'eravamo anche se loro non sapevano che noi c'eravamo! Ti pare?
    Timon: Non avrei saputo dirlo meglio.
    Pumbaa: Quindi... Questo significa che torniamo all' inizio?
    Timon: Oh, no Pumbaa, no. Stiamo tornando a prima dell'inizio...
  • Madre di Timon: Timon... Non si può continuare così. Solo questo mese hai buttato giù quattro pareti e fatto crollare l'uscita di due gallerie. Noi suricati dobbiamo collaborare ed aiutarci, ne vale la nostra sopravvivenza, sai?
    Timon: E a quale scopo? Non facciamo che scavare e poi nasconderci, e nasconderci e poi scavare! Io voglio vivere in un posto in cui non sei costretto a scavare e stare con la testa infilata sotto la sabbia. Che c'è di male nel sognare una casa... migliore?
    Madre di Timon: Voglio farti vedere una cosa. Guarda Timon. Coraggio, guarda! [La madre indica il tramonto e la vasta pianura ] Guarda verso l'orizzonte, Aldilà delle Alpi, oltre il mare d'erba, ogni cosa che il sole bagna della sua luce... Appartiene a qualcun' altro.
    Timon: Strano, avrei giurato stavi per dirmi tutta un'altra cosa.
    Madre di Timon: Che posso dire? È il disegno della natura!
    Zio Max: Ha ragione! Noi siamo cibo per altri animali! Un festino ambulante! Nessuno che ci tema e tutti che ci mangiano...!
    Timon: Ma quando loro muoiono si trasformano in erba... E noi mangiamo erba. Giusto?
    Zio Max: Non esattamente; L'erba ci è indigesta. Siamo intolleranti all' erba.
  • Timon: [dopo che Pumbaa ha fatto crollare gli animali per colpa della sua puzza] Quindi sarebbe questo il tuo potere speciale, eh? Che arma ragazzi!
    Pumbaa: Vuoi dire che non ti dispiace?
    Timon: [ridendo] Ma stai scherzando? È un'atomica!
    Pumbaa: Non sono tipo da strombazzare certe cose ai quattro venti.
    Timon: Già, altro che inquinamento.
  • Timon: La scimmia [Rafiki] aveva ragione. È il posto perfetto per una vita ideale.
    Pumbaa: Preparo qualcosina veloce da mangiare.
    Timon: Aveva usato una definizione che era perfetta.
    Pumbaa: Pronto in tavola.
    Timon: Era una frase con un suo significato. Mh... Ladduda Laddada.
    Pumbaa: Prova questa: Bruchi con Insalata.
    Timon: No, non era così.
    Pumbaa: Lepidotteri e Frittata.
    Timon: Fa' silenzio, sto cercando di pensare.
    Pumbaa: Tafani con Panna Montata.
    Timon: Due parole.
    Pumbaa: Tenia Ripassata.
    Timon: Sei sillabe.
    Pumbaa: Una Larva Colada.
    Timon: Dodici lettere.
    Pumbaa: Bacarozzi di Giornata. Larva Salata.
    Timon: L'ho scordata!
    Pumbaa: E vai con la Lambada!
    Timon: Ehi, come puoi ballare in momento simile?!? Io mi sto spremendo qui! Oh, scusa tanto, amico, non volevo.
    Pumbaa: Oh, Hakuna Matata. [Timon guarda Pumbaa sbalordito, perché aveva indovinato la parola]
  • Madre di Timon: Max, Timon è là fuori a caccia di metafore. Dobbiamo trovarlo.
    Zio Max: Sei tutta matta?!
    Madre di Timon: [ironica] Come è bello avere una famiglia che ti sostiene!
  • Simba piccolo:[deve andare in bagno ed è notte fonda] Timon, mi scappa.
    Timon: [svegliandosi] A chi scappa?
    Simba piccolo: A me. Adesso.
    Timon: Ok, quando scappa, scappa.
  • Simba piccolo [in cima ad un albero, rivolto a Timon e Pumbaa]: Hey, ragazzi sembrate delle formiche da quassù.
    Timon: Simba, scendi. Conto fino a tre. Uno... due... [Nel frattempo Simba scivola dall'albero e Pumbaa si butta addosso a Timon per salvarlo]
    Timon [con tono pietoso]: Tre...
  • Timon: Chissà perché il destino ci condusse dal piccolo Simba, quel giorno. Sarà stato il mio mio amore per l'avventura, o forse il mio innato coraggio, o magari... [Sullo schermo scorrono immagini di Timon sempre più terrorizzato] Ok, chi si sta divertendo col fermo immagine?!
    Pumbaa: Scusa.
  • Pumbaa[Guarda verso la Rupe dei Re]: Guarda, Timon! C'è Simba! E quello dev'essere suo zio Scar!
    Timon: Oh, stanno risolvendo la cosa pacificamente, che è come dovrebbe essere. Sai, ho la sensazione che finirà tutto bene. [Sullo sfondo, dietro Timon, Simba scivola dalla sporgenza della Rupe, mentre cade un fulmine proprio sotto di lui. Pur non voltandosi, Timon intuisce la situazione] Mentre viceversa...
    Pumbaa: Le iene sono lassù che proteggono Scar! Che cosa facciamo?
    Timon: Bè, io ho un piano!
    Mamma di Timon: Come possiamo renderci utili?
    Timon: Mamma, zio Max? Qui ci serve una trappola, dovremo scavare... chi l'avrebbe detto?!... delle gallerie! Decine e decine di gallerie! E, Pumbaa, io e te penseremo ad allontanare quelle iene da Simba!
    Pumbaa: Dai, dai! E a farle cadere in trappola.
    Timon: Eh eh, non ti sfugge proprio niente, vero? Andiamo, Pumbaa! A tutta birra! [Timon e Pumbaa si dirigono verso la Rupe dei Re]
    Mamma di Timon: C'è qualcosa di diverso nel mio Timon.
    Zio Max: Tu dici? È vestito da femmina! [Riferendosi al costume da hula del nipote]

Altri progetti[modifica]