Spider-Man: Far from Home

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Spider-Man: Far from Home

Immagine Logo Spider-Man Far From Home.png.
Titolo originale

Spider-Man: Far from Home

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2019
Genere azione, fantascienza, avventura
Regia Jon Watts
Sceneggiatura Chris McKenna & Erik Sommers
Produttore Kevin Feige
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Spider-Man: Far from Home, film del 2019 con Tom Holland, Samuel L. Jackson, Zendaya e Jake Gyllenhaal, regia di Jon Watts.

Incipit[modifica]

Maria Hill: Nick è stata una tragedia, ma non siamo qui per questo. Che facciamo? Combattiamo il clima ora?
Nick Fury: La gente del posto dice che il ciclone aveva un volto.
Maria Hill: La gente ha le allucinazioni quando è sotto stress. Okay, questo non vuol dire che ci troviamo in un'altra apocalisse.
Quentin Beck/Mysterio [apparendo in una nuvola verde]: Chi siete? [l'immaginario Elementale dell'Uomo Sabbia appare] È meglio che ne stiate fuori! [iniziano a combattere]

Frasi[modifica]

  • [Rivolto a Peter] Hai delle doti ragazzo, ma non volevi intervenire. Vorrei che ci fossi anche tu a Berlino, però devi decidere se vuoi impegnarti oppure no. Stark ha scelto te, ha fatto di te un Avenger. A me serve quello. Al mondo serve quello. Forse Stark si è sbagliato, è così? A te la scelta. (Nick Fury)
  • [Rivolto a Spider-Man, riferendosi a MJ, Ned, Betty, Flash e Brad] Ora i tuoi amici moriranno. È facile illudere la gente che già si illude da sola. Ma per quello che può valere, mi dispiace davvero. (Quentin Beck/Mysterio)
  • [Dopo aver lanciato uno scudo medievale a un drone, senza successo] Come fa Cap?! (Happy Hogan)
  • Forza, Peter Prurito. (Peter Parker/Spider-Man)
  • Eccola, signori, la prova schiacciante che Spider-Man è responsabile per la brutale uccisione di Mysterio, un guerriero interdimensionale che ha sacrificato la sua vita per il nostro pianeta e senza dubbio che passerà come il più grande supereroe di tutti i tempi! Ma non è tutto! Eccovi la vera bomba! Tenevi forte, mettetevi seduti! (J. Jonah Jameson)

Dialoghi[modifica]

  • May Parker [parlando di Mysterio]: Quindi, chi era quel tipo con cui stavi? Era quello il signor Strange?
    Peter Parker: Dottor Strange, May, Dottor Strange! E no, non so chi fosse. Era uno nuovo.
  • Betty Brant [vedendo Mysterio nel telegiornale, mentre combatte contro l'immaginario Elementale di Hydro-Man]: Secondo voi chi è quello?
    Brad Davis: È come Iron Man e Thor messi insieme.
    Flash Thompson: Tsk, niente di che, non è mica Spider-Man.
    Michelle Jones: Perché sei fissato con Spider-Man?
    Flash Thompson: Perché? È un mito, va bene? Lui protegge il quartiere e poi, dai, è motivante. Mi motiva ad essere un uomo migliore. [si rivolge a Peter dopo aver discusso la chiamata con sua zia] Ecco il cazzone! Non sei annegato? [i ragazzi notano nuovamente il telegiornale]
    Brad Davis: Come ha detto che si chiama? Mysterio?
    Michelle Jones: "L'uomo del mistero" ha detto, non ha detto "Mysterio". È un uomo misterioso, non sanno chi sia.
    Ned: Mysterio.
    Ned e Betty Brant: Nome fico!
  • Nick Fury: Sei persona molto difficile da contattare, Spider-Man.
    Peter Parker: Lei è Nick Fury. E appena sparato a Ned!
    Nick Fury: È un blando tranquillante, si riprenderà. Allora finalmente ci conosciamo. Ti ho visto al funerale, ma non era un buon momento per scambiarci i numeri.
    Peter Parker: No, sarebbe stato importuno.
    Nick Fury: È quello che ho detto io.
    Peter Parker: Giusto.[1]
    Nick Fury: La cosa importante è che tu sia qui. Dove volevo portarti io, tu mi hai evitato, ma ora sei qui. Che coincidenza.
    Peter Parker: Aspetti, questa è una coincidenza?
    Nick Fury: Una volta ero conoscenza di tutto. Poi sono tornato cinque anni dopo e ora non so più niente. Nessuna informazione, nessuna squadra. E uno studentello del liceo che ignora le mie chiamate.
  • Nick Fury: Il costume?
    Peter Parker/Spider-Man: È fantastico, fichissimo. Mi stringe un po' lo spara-ragnatele.
    Nick Fury: Parker!
    Peter Parker/Spider-Man: Okay, sto zitto.
  • Quentin Beck/Mysterio: Abbiamo EDITH. Collega questi al nostro sistema.
    Squadra di Mysterio [in coro]: Licenza!!! Licenza!!! Licenza!!! Licenza!!!
    Quentin Beck/Mysterio: È una grande vittoria, ma c'è ancora molto lavoro da fare!
    Squadra di Mysterio [in coro]: Discorso!! Discorso!!
    Quentin Beck/Mysterio: Sì, okay, discorso!! Dammela, Doug! All'uomo che ci ha ispirato al nostro ex boss, Tony Stark! [la sua squadra fischiano disprezzante a Tony] Il re giullare. Letteralmente avvolto da ricchezza e tecnologia che lui era incapace di maneggiare! Come il sistema olografico da mettere atto! Una conquista rivoluzionaria con imitate applicazioni che Tony ha trasformato in una macchina di auto-terapia e ha ribattezzato:
    Tony Stark [nel flashback di Mysterio tratto dalle vicende di Captain America: Civil War]: "Retro-Inquadratura Memoria Binaria Ampliata" o RIMBA. Certo, 611 milioni di dollari per il mio esperimento terapeutico.
    Quentin Beck/Mysterio: Ha ribattezzato il lavoro della mia vita...
    Quentin Beck [nel flashback]: RIMBA?!
    Quentin Beck/Mysterio: Gli avevo detto che era un errore che la mia tecnologia avrebbe potuto cambiare il mondo. E poi mi ha licenziato, ha detto che ero... instabile. [brindisi] A Tony!
    Squadra di Mysterio: A Tony!
    Quentin Beck/Mysterio: E poi, a William!
    Squadra di Mysterio: A William!
    Obadiah Stane [nel flashback di William]: Tony Stark è stato capace di costruirla dentro una grotta!!! Con una scatola di rottami!!!
    Quentin Beck/Mysterio: L'integrazione della mia tecnologia illusoria con i suoi droni armati è stata geniale. Potenti illusioni, veri danni, hanno funzionato alla grande. Ed è solo l'inizio.
    William Ginter Riva: Grazie, fratello.
    Quentin Beck/Mysterio: A Guterman!
    Squadra di Mysterio: A Guterman!
    Quentin Beck/Mysterio: La storia che hai creato di un soldato di un'altra Terra di nome Quentin, che combatte i mostri spaziali in Europa è totalmente assurda, ed è esattamente quel genere di storia che la gente crede, insomma tutti l'anno bevuta!! A Victoria! Ha simulato gli impulsi elettromagnetici e le zone di attacco così i satelliti di Fury confermassero le nostre menzogne, brillante! A Janice!
    Squadra di Mysterio: Sììì!!
    Quentin Beck/Mysterio: Dopo la morte di Tony, è stata lei a scoprire che EDITH sarebbe stata consegnata non a noi, né al Dipartimento di Difesa, ma ad un bambino! [Peter]
    Janice Lincoln: Grazie!
    Squadra di Mysterio: A Janice!
    Quentin Beck/Mysterio: E a tutti voi, Tony Stark non c'è più! Ma esiste una finestra utile e qualcuno si farà avanti. Al giorno d'oggi, anche se sei il più intelligente, il più qualificato, non importa a nessuno! A meno che non voli con un mantello, o che spari laser dalle mani, nessuno ti darà ascolto! Beh, ora io ho il mantello e i laser. Con la nostra tecnologia e EDITH, Mysterio diventerà il più grande eroe sulla Terra!
    Squadra di Mysterio: Sììì!
    Quentin Beck/Mysterio: E poi tutti quanti daranno credito!!! Non ad un bambinone alcolizzato!!
    Squadra di Mysterio: Nooo!
    Quentin Beck/Mysterio: Non ad un ragazzino in fase ormonale!!!
    Sqiadra di Mysterio: Nooo!
    Quentin Beck/Mysterio: A me e alla mia preziosissima squadra!! A Noi!
    Squadra di Mysterio: A noi!
    Quentin Beck/Mysterio: A Mysterio!!!
    Squadra di Mysterio: A Mysterio!
    Quentin Beck/Mysterio: A Peter Parker!!
    Squadra di Mysterio: A Peter Parker!
    Quentin Beck/Mysterio: Poveretto. Torniamo al lavoro.
  • Quentin Beck/Mysterio [recitando con dell'illusione]: Mi hai portato via tutto! Tutto è per la mia famiglia! [emette degli urli, che sembrano veri, e si rivolge a William] Pausa. Pausa!
    William Ginter Riva [risvegliandosi dal sonno]: Scusa.
    Quentin Beck/Mysterio: Sì, ah, potresti andare avanti veloce verso la fine?
    William Ginter Riva: Sì, un momento. [riproduce di andare indietro con un illusione]
    Quentin Beck/Mysterio: Okay, volo, volo, bam, bam, bam. Pausa! Questa coreografia non mi fa impazzire, me la tengo. Via l'immagine! Droni visibili. Va bene, armi.
    William Ginter Riva: Vuoi armarli?
    Quentin Beck/Mysterio: Sì.
    William Ginter Riva: Solo armi. Un momento. [fa muovere i droni armati per sparare intorno delle statue rocciose] Bello.
    Quentin Beck/Mysterio: Pausa. Non danno, non so cosa sia, qualcosa... Raddoppia... Sai cosa ti dico? Raddoppia i danni e rimandalo da capo.
    William Ginter Riva: Sì, quindi raddoppio?
    Quentin Beck/Mysterio: Sì.
    William Ginter Riva: Va bene, copriti le orecchie. [raddoppia l'illusione, distruggendo veramente le statue]
    Quentin Beck/Mysterio: Wow! Ottimo! Ottimo! Siamo nei tempi?
    William Ginter Riva: Oh sì. Carico software acarologia alla rete di EDITH. Con i suoi droni creeremo un evento così grande da coprire l'intera città.
    Quentin Beck/Mysterio: Ottimo lavoro. Assicurati che ogni drone sia armato, voglio più danni possibili.
    Guterman: Questo comporterà moltissime vittime.
    Quentin Beck/Mysterio: Certo, più vittime, più copertura mediatica. Devo fare notizie. Londra è una città bellissima e soffrirà, ma lo ricostruiranno. Insomma, se dovrò essere il prossimo Iron Man, dovrò salvare il mondo da minacce di livello Avengers. [mettendo il suo costume d'illusione di Mysterio] Ma quando il suo nuovo salvatore discenderà, tutte quelle vittime saranno dimenticate. Janice, sarai pronta a cambiare rapido d'armatura per il giro trionfale?
    Janice Lincoln: Certo, vuoi provarlo...?
    Quentin Beck/Mysterio: No no, adesso... [vede qualcosa che va storto l'immagine del suo costume, per aver mosso la mano] Che mi succede la mano? Perché sta facendo così?
    William Ginter Riva [pieno di sé]: Oh, a uno dei droni che sono tornati dalla piazza mancava un proiettore. Tranquillo.
    Quentin Beck/Mysterio: Aspetta, tu... me lo dici solo adesso?!
    William Ginter Riva [troppo sicuro di sé dal terrore]: È solo un drone! L'immagine sarà perfetta, te lo prometto.
    Quentin Beck/Mysterio [perdendo quasi la pazienza]: Quel proiettore è una prova, può svelare cosa facciamo e come lo facciamo. Io sto cercando di ingannare sette miliardi di persone, incluso Nick Fury, che guarda caso è la persona più paranoica e pericolosa di tutto il pianeta, se lo scoprisse prima che io lo uccida, gli ficcherà una pallottola in testa! E nessuno vuole una pallottola in testa, giusto? [minacciando la sua squadra con i suoi droni armati] Giusto!? William, mi puoi guardare? Attiva EDITH.
    EDITH: Ciao, Quentin.
    Quentin Beck/Mysterio: Sì, ciao, tesoro. Ricerca di livello cinque con risorse totale per il proiettore.
    EDITH: Ingrandimento. [cercano un posto giusto di Parigi]
    Quentin Beck/Mysterio: Ecco. Tutto quello che entra ed esce dall'edificio.
    EDITH: Localizzato. [nello schermo scova Michelle Jones che prende un proiettore dalla piazza in cui lo mostra a Peter Parker]
    Quentin Beck/Mysterio: Cazzo! Sai, William, un giorno, dopo che avrò dovuto uccidere Peter Parker per questo, non dimenticare mai che la sua morte ce l'hai sulla coscienza!!!
  • Quentin Beck/Mysterio: Wow, Peter, wow! Pensavo che fossimo amici. Fury doveva morire, ma tu no!
    Peter Parker/Spider-Man: Non nasconderti, Beck!!
    Quentin Beck/Mysterio [comincia creare un paio di illusioni con i suoi droni]: Ho cercato di aiutarti ad andartene! E ora ti costringi a fare questo! Avevi detto di essere un ragazzino, avevi detto di dover correre dietro a quella ragazza?!
    Michelle Jones: Aiuto!!
    Peter Parker/Spider-Man: MJ!
    Michelle Jones: Peter, che succede?!
    Peter Parker/Spider-Man: Beh, lo so che non è reale!
    Quentin Beck/Mysterio: Tu dici?! [prende l'illusione di MJ che lo butta giù sulla Tour Eiffel di Parigi]
    Peter Parker/Spider-Man: MJ!! MJ!!!
    Quentin Beck/Mysterio: Tu non sai cosa è reale, Peter! Non ti meriti questo, svegliati!!! Guardati allo specchio. Sei solo un bambino spaventato in tuta da ginnastica! Io ho creato Mysterio per dare al mondo qualcuno in cui credere! Io controllo la verità... Mysterio è la verità!! [iniziano a combattersi nell'illusione] Se tu fossi bravo, forse Tony sarebbe ancora vivo. Dentro di te, sai che ho ragione. Hai fatto la tua scelta, tu dovevi farti da parte. Ed ora... tu... devi... [Mysterio viene sparato alle spalle da Fury, ma in realtà, in fondo, è ancora un'illusione]
  • Happy Hogan [aggiustando la ferita di Peter dietro la spalla destra con un ago]: Piano, fermo. Ecco. [Peter geme di dolore] Non sei super-forte?
    Peter Parker: Fa male lo stesso. Happy, fai piano.
    Happy Hogan: Ci siamo. Ancora un paio e ci siamo.
    Peter Parker [gemendo nervosamente dal dolore]: Oh, mio Dio, Happy!!
    Happy Hogan: Calmati!
    Peter Parker: Non dirmi di stare calmo, Happy!!! Come faccio stare calmo che ho fatto mega-casino?! Mi sono fidato di Beck, d'accordo! Pensavo che fosse mio amico e gli ho dato l'unica cosa che il signor Stark mi aveva lasciato! Ed ora ucciderà i miei amici e mezza Europa, perciò, ti prego, non dirmi di stare calmo! [sospira] Scusa, Happy, scusa se ho alzato la voce. Mi manca moltissimo.
    Happy Hogan: Sì, anche a me.
    Peter Parker: Dovunque mi giro, vedo la sua faccia. E tutto il mondo si domanda chi sarà il prossimo Iron Man e... Non so se sarei io, Happy, io non sono Iron Man!
    Happy Hogan: Tu non sei Iron Man. Tu non sarai mai Iron Man. Nessuno può eguagliare Tony, nemmeno Tony. Tony era il mio migliore amico ed era un disastro. Cambiava idea continuamente, era impossibile a stargli dietro. La sola cosa su cui non ha cambiato idea è che quando ha scelto te. Non credo che Tony avrebbe fatto quello che fatto senza la certezza che tu avresti continuato dopo la sua morte. Ora i tuoi amici sono nei guai, tu sei da solo, la tua tecnologia è sparita. Quindi che pensi di fare?
    Peter Parker: Gli farò il culo!
  • Quentin Beck/Mysterio: William, ho i droni usciti dalla formazione.
    William Ginter Riva [troppo sicuro di sé]: Oh, forse avranno colpito uno stormo di uccelli. A posto.
    Quentin Beck/Mysterio: Be', voglio vedere, assumo il controllo manuale. [attiva un drone, in cui vede Spider-Man che stermina i suoi droni]
    William Ginter Riva: Vedi qualcosa?
    Quentin Beck/Mysterio: Sì, e lo ucciderò.
  • Happy Hogan: Oh, Ned!!
    Ned: Happy!!!
    Happy Hogan: Devo portarti via, salite sul jet!!
    Michelle Jones: Tu chi sei?
    Happy Hogan: Lavoro con Spider-Man, okay!!! Salite su quel jet!!
    Flash Thompson: Tu lavori per Spider-Man?!
    Happy Hogan: Lavoro con Spider-Man, non lavoro per Spider-Man!!! [il suo jet viene ormai distrutto dai droni di Mysterio] Nuovo piano: nella torre!!!
    Peter Parker/Spider-Man: Happy? State bene?
    Happy Hogan: Sì, stiamo bene! Va a prendere Beck!
  • [Intrappolati nel caveau, mentre i droni di Mysterio cercano di sfondarla]
    Ned [balbettando dalla paura]: Moriremo!!
    Happy Hogan: Nessuno muore quando ci sono io!
    Ned: Io ho sprecato la mia vita con i videogame per ora moriremo!!
    Betty Brant: Io ho un documento falso e non l'ho mai usato per tenerlo!!
    Flash Thompson: Io posto video stupidi ogni giorno per piacere alle persone!
    Happy Hogan: Ehi, se non fosse stato per quei video stupidi, Spider-Man non vi avrebbe mai trovato!
    Flash Thompson: Spider-Man... Spider-Man è un mio follower?!? Vi ho salvato, ragazzi!
    Michelle Jones: Se ci ha salvati, perché adesso moriremo?!
    Happy Hogan: Ora basta!!!
    Michelle Jones: Scusate, okay?! Ho l'ossessione di dire la verità, anche se ferisce i sentimenti degli altri!!
    Happy Hogan [riferendosi a May Parker]: Mi sono innamorato della zia di Spider-Man! [i ragazzi lo guardano stupiti e confusi] Condividiamo, giusto?
  • Peter Parker/Spider-Man: Le tue bugie sono finite!
    Quentin Beck/Mysterio: Ah, è una situazione difficile, ma ho un piano di riserva. EDITH? [un drone spazza via un po lontano Spider-Man]
    Peter Parker/Spider-Man: Dammi solo gli occhiali!
    Quentin Beck/Mysterio [gli tira fuori gli occhiali EDITH di Tony dalla giacca]: Vuoi questi?! Vieni a prenderli.
  • Quentin Beck/Mysterio [mentre Spider-Man ferma i suoi droni con successo]: Perché i droni non sparano?!
    EDITH: Sei nella zona di Strike. Le probabilità di essere colpito...
    Quentin Beck/Mysterio [scoppiando la crisi]: No, fuoco con tutti i droni!!! Adesso!!!
  • Peter Parker/Spider-Man: Beck!!! Beck! Mi hai mentito! Mi fidavo di te!
    Quentin Beck/Mysterio [si finge di essere dispiaciuto]: Lo so... Questa, purtroppo, è la parte peggiore. Sei una brava persona, Peter. Questo è il tuo difetto. Stark aveva ragione. Tu li meriti davvero. [Peter scopre e lo acciuffa subito il braccio del vero Beck mentre tentava di uccidere con una pistola, e il suo illusione svanisce]
    Peter Parker/Spider-Man: Non puoi più ingannarmi. [prende veramente gli occhiali di Tony, togliendo dagli occhi di Mysterio] EDITH, spegni i droni!!
    EDITH: Scansione biometrica completata. Bentornato, Peter. Eseguo tutti i protocolli di cancellazione?
    Peter Parker/Spider-Man: Dai, fallo, eliminali tutti!
    EDITH: Confermato. [i droni di Mysterio se ne vanno via]
  • Happy Hogan [a Betty]: Dammi la lancia.
    Ned: È un'alabarda.
  • Peter Parker/Spider-Man [dopo esserci riuscito completare la missione]: Grazie! [si rivolge a Mysterio] Perché hai fatto tutto questo?
    Quentin Beck/Mysterio [ultime parole]: Vedrai, Peter. La gente... ha bisogno di credere. Di questi tempi... crede a qualsiasi cosa. [muore]
    Peter Parker/Spider-Man [a EDITH]: Lui...? È vero questo?
    EDITH: Tutte le illusione sono disattivate.
  • Peter Parker/Spider-Man: MJ!
    Michelle Jones [abbracciandolo]: Stai bene?!?
    Peter Parker/Spider-Man: Io sto bene. E tu?
    Michelle Jones: Sì!
    Peter Parker/Spider-Man [riferendosi a Happy, Ned, Betty e Flash]: E gli altri come stanno?
    Michelle Jones: Tutti bene!
    Peter Parker/Spider-Man: Che è successo?
    Michelle Jones: C'erano tutti quei droni che ci inseguivano, poi... poi si sono fermati! Sei stato tu?
    Peter Parker/Spider-Man: Sì.
    Michelle Jones [riferita a Mysterio]: L'hai sconfitto?
    Peter Parker/Spider-Man: Sì.
    Michelle Jones: Be', io l'avevo portata [una mazza chiodata medievale] nel caso ti servisse una mano.
    Peter Parker/Spider-Man: Grazie.
    Michelle Jones [con timidezza]: Comunque, c'era un tipo sudato nella Torre con noi. Credo che lui lavori per te. Lui mi ha dato questa. [mostra una collana un po' a pezzi]
    Peter Parker/Spider-Man: No. No! Oh, MJ, mi dispiace! Avevo un piano, uno stupito piano mi ero scritto tutto! Ti compravo questa e poi te la davo a Parigi in cima... [Michelle gli da il primo bacio sulle sue labbra] E tu mi baciavi. Ma è... Tu?
    Michelle Jones: Io non è che ho molta fortuna quando distinguo a rapporti con le persone. Così ho mentito. Non ti osservavo solo perché pensavo che tu fossi Spider-Man.
    Peter Parker/Spider-Man [sorridendo]: Fantastico.
    Michelle Jones: La dalia nera. Come...
    Peter Parker/Spider-Man e Michelle Jones: Gli omicidi! Sì!
    Peter Parker/Spider-Man: Peccato che sia rotta.
    Michelle Jones: A dire il vero la preferisco rotta.
    Peter Parker/Spider-Man: Tu mi piaci molto.
    Michelle Jones: Anche tu mi piaci molto. [gli dà un bacio di un minuto, poi si danno un lungo, vero bacio]
    Peter Parker/Spider-Man e Michelle Jones: Okay!
    Michelle Jones: Okay, meglio che ora torni con gli altri!
    Peter Parker/Spider-Man: Io vado... [lui e MJ ridono imbarazzati]
    Michelle Jones [sarcastica, riprendendo una mazza chiodata]: Non si sa mai.

Explicit[modifica]

[Scena dopo i titoli di coda] Chi ha le mie scarpe? (Nick Fury)

Note[modifica]

  1. Peter e Fury si riferiscono al funerale di Iron Man visto alla fine di Avengers: Endgame

Altri progetti[modifica]