Captain America: Civil War

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Captain America: Civil War

Immagine Captain America – Civil War Logo.png.
Titolo originale

Captain America: Civil War

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2016
Genere azione, fantascienza
Regia Anthony e Joe Russo
Soggetto Joe Simon & Jack Kirby (personaggio)
Mark Millar (fumetto)
Sceneggiatura Christopher Markus & Stephen McFeely
Produttore Kevin Feige
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Captain America: Civil War, film statunitense del 2016 con Chris Evans e Robert Downey Jr., regia di Anthony e Joe Russo.

Frasi[modifica]

  • [Ultime parole rivolto Captain America] E tu verrai con me! (Brock Rumlow/Crossbones)
  • [A Steve Rogers] A volte vorrei darti un pugno su quei bei dentini. (Tony Stark)
  • [Prima di combattere contro Visione] Lo sapevo che dovevo fare stretching. (Occhio di Falco)
  • [A Peter Parker] Hai bisogno urgente di un upgrade. (Tony Stark)
  • [Riferito al piano per far cadere Ant-Man gigante] Chi di voi si ricorda del film L'Impero colpisce ancora? (Spider-Man)
  • [Rivolto a Steve Rogers] Mio padre ha costruito quello scudo. Non te lo meriti! (Tony Stark)
  • [Rivolto a Zemo che aveva tentato di suicidarsi con una pistola] I vivi non hanno ancora finito con te! (T'Challa/Pantera Nera)

Dialoghi[modifica]

  • Tony Stark: Ci vorrebbe un bell'Hulk in questo momento! Probabilità?
    Natasha Romanoff: Mah... pensi davvero che starebbe dalla nostra parte?
    Tony Stark: No.
  • Iron Man: Sto cercando di impedirti di dividere gli Avengers.
    Capitan America: L'hai fatto tu quando hai firmato.
  • Soldato d'Inverno [riferito a Spider-Man]: Chi diavolo è quello?
    Sam Wilson/Falcon: Ogni giorno se ne inventano una...
  • Sam Wilson/Falcon: Non so se tu hai mai combattuto prima d'ora ma di solito non si chiacchiera.
    Spider-Man: Va bene, scusa, è l'emozione...
  • Sam Wilson/Falcon: Che facciamo, capitano?
    Capitan America: Combattiamo.
    Natasha Romanoff [ironica]: Ecco il gran finale...
    Spider-Man: Non si fermano.
    Iron Man: Nemmeno noi.
  • Capitan America: Hai fegato, ragazzo. Da dove vieni?
    Spider-Man: Dal Queens.
    Captain America: Brooklyn.
  • Soldato d'Inverno: Non ho ucciso tuo padre.
    Pantera Nera: E perché sei scappato?
  • Natasha Romanoff: Siamo ancora amici, vero?
    Clint Barton: Dipende da quanta forza metti.
  • Tony Stark: È proprio difficile smettere di fare il doppio gioco... Ti entra nel DNA.
    Natasha Romanoff: E tu non sei capace di distaccarti dal tuo ego per un solo cazzo di secondo?
  • Iron Man: Tu lo sapevi! [dopo aver visto ciò che è successo ai suo genitori]
    Captain America: Non che fosse stato lui [Bucky].
    Iron Man: Non prendermi per il culo Rogers, lo sapevi!
    Captain America: Sì...
  • Captain America: Lui [Bucky] è mio amico.
    Iron Man: Lo ero anch'io.
  • Iron Man: Sta' giù. Ultimo avviso.
    Capitan America: Io non sono stanco...

Explicit[modifica]

Tony, sono contento che tu sia tornato al complesso. Non mi piace l'idea che vaghi in una villa tutto solo, abbiamo bisogno di una famiglia. Gli Avengers sono la tua anziché la mia, io sono solo dall'età di diciotto anni. Non mi sono mai integrato da nessuna parte, nemmeno nell'esercito. Rimpiango la mia fiducia nella gente, forse, negli individui, e sono felice che la maggior parte non mi ha mai deluso, motivo per nemmeno io posso deluderli. Le serrature si possono rimpiazzare ma sarebbe meglio di no. So di averti ferito. Ho deciso di non dirti dei tuoi genitori per risparmiarti, ma ora capisco che stavo risparmiando me stesso e mi dispiace, spero che tu un giorno potrai comprendere, vorrei che la pensassimo uguali sugli accordi, e so che fai quello in cui credi, ed è quello che tutti noi possiamo fare, che dovremmo fare. Perciò ricorda, se hai bisogno di noi se ha bisogno di me, io ci sarò. (Steve Rogers)

Altri progetti[modifica]