Vai al contenuto

Ant-Man and the Wasp: Quantumania

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Ant-Man and the Wasp: Quantumania

Immagine Ant Man And The Wasp Quantumania Logo.svg.
Titolo originale

Ant-Man and the Wasp: Quantumania

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2023
Genere azione, avventura, fantascienza
Regia Peyton Reed
Soggetto Jeff Loveness (fumetto)
Sceneggiatura Jeff Loveness
Produttore Kevin Feige, Stephen Broussard
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ant-Man and the Wasp: Quantumania, film statunitense del 2023 con Paul Rudd, Evangeline Lilly e Jonathan Majors, regia di Peyton Reed.

Incipit[modifica]

[Rivolto a Janet] Dove sono finito? (Kang il Conquistatore)

Frasi[modifica]

  • La mia vita è un paradosso. Mi sono fatto mille domande in proposito. Scott, sei un ex galeotto divorziato, come puoi essere un Avenger? Come puoi viaggiare nel tempo con Captain America? La cosa non quadra. La mia vita è cambiata. Ma ovunque vada, la domanda è sempre la stessa. Scott, è adesso? Che farai? Quale avventura ti aspetta? Se lo sapessi, che avventura sarebbe? Sono stati anni assurdi. Per tutti. Perciò, dedicate tempo a ciò che conta davvero: come gli amici, amici che non sapevate di avere. A chi va ha fatto fare strada. Senza loro non saresti qui. Ehi, io avevo perso il mio lavoro da Baskin-Robbins. Ma la fortuna arriva inaspettata. La mia si chiama Hope Van Dyne [Wasp]. Dovreste sapere chi è. Si è ripresa l'azienda di suo padre [Hank Pym]. Ora usa le particelle Pym per cambiare il mondo. Tanti promettono di salvare il mondo... Ma Hope, lo salva ogni giorno. Riforestazione, alloggio sociale, sicurezza alimentare, non spreca un secondo. Non riesco a crederci, tutto questo è paradossale, ma è successo. Mi piace questo mondo, abbiamo fatto bene a salvarlo. Se mi manca l'azione? A volte. Sarò pronto ad aiutare gli Avengers? Assolutamente sì, non gli volterei mai le spalle. Ma adesso, la mia unica missione è fare il padre. Ti voglio bene, Cassie. Sei tu la mia eroina. Scusa per ogni compleanno perso. E a voi che siete ancora giovani, do un consiglio: occhio al piccoletto. Commettete errori, correte i rischi, perché ciò che ho imparato dalla vita e che c'è sempre spazio per crescere. (Scott Lang)
  • [A Scott] Grazie, Spider-Man! (Ruben)
  • Quel sole si muove? (Cassie Lang)
  • [A Janet e Hope] Qui ci sono forme di vita e intelligente. L'ho sempre ritenuto una possibilità, ma trovarsi qui, in quest'universo subatomico, cambia tutto ciò che sappiamo sulla vita: l'evoluzione, il nostro posto nella galassia... [vede sbalordito una figura aliena con la testa di broccolo] Oh, merda! Quello sembra un broccolo. (Hank Pym)
  • Bevi il fluido! Bevi il fluido! Bevi il fluido! Bevi il fluido! (Combattenti per la Libertà)
  • [A Janet] Ufficialmente, ora sono Lord Krylar. Ho provato a dirgli che non volevo, suona così aristocratico. (Lord Krylar)
  • Il Conquistatore ha polverizzato le nostre case, le nostre storie, ha costruito la sua cittadella sulle spoglie del nostro popolo. Alcuni di noi sono fuggiti, alcuni ci stanno provando. Ci siamo uniti per combattere, ma non è sufficiente. (Jentorra)
  • [Rivolto a Hope, riferendosi a Janet] Mammina nasconde un sacco di segreti. (Lord Krylar)
  • [Rivolto a Janet, riferendosi a Kang il Conquistatore] Sa essere molto persuasivo. (Lord Krylar)
  • [A Cassie] Un salto e un colpo! (Scott Lang/Ant-Man)
  • [Nel flashback di Darren Cross] Lasciaci in pace!! (Giovane Cassie Lang)
  • Ah, moriremo tutti. (Una delle copie di Scott Lang/Ant-Man)
  • [Rivolto a Hope] Ciao, Pulcina. (Kang il Conquistatore)
  • [Prima di catturare Janet] Mi hai lasciato qui a morire... Vediamo loro come se la cavano. (Kang il Conquistatore)
  • [Ad Ant-Man e Wasp, parlando delle sue super formiche giganti] Ho percepito strani segnali, appena giunti qui. All'inizio pensavo si trattasse di un bug, una sorta di interferenza. Ma invece... erano loro. Mi hanno cercato per tutto il tempo. Pare che abbiano subito una sorta di dilatazione temporale: hanno vissuto migliaia di anni in un singolo giorno ampliando il loro sapere, la loro scienza, diventando più evolute di quanto potessi immaginare. Non le ho trovate io, loro hanno trovato me. Te l'ho detto, sono intelligenti. (Hank Pym)
  • Ho messo su un impero qui, Janet, e lo porterò con me. Quel giorno avresti dovuto lasciarmi andare. (Kang il Conquistatore)
  • La storia non è scritta, viene forgiata. Oggi, noi ascenderemo. Da questa fortezza, io avrò la mia rivincita contro chi mi ha esiliato. Quest'oggi noi conquisteremo l'eternità. E la dinastia di Kang potrà... [il messaggio nell'ologramma viene interrotta per colpa di Stature] (Kang il Conquistatore)
  • Sono all'interno, mi trovo nella torre insieme... insieme con Jentorra! Lui non è invincibile! So che pensate sia giunta alla fine dare se che ormai siamo spacciati. Ma la famiglia che avevo mi ha insegnato a combattere, e, se fosse qui, combatterebbero. Bisogna tenere d'occhio il piccoletto. Occhio al piccoletto. Perché nel momento del bisogno non ha mai voltato alle spalle! E neanche noi lo faremo! [...] Venite alla torre! Combattete! È il vostro momento, ora bisogna colpire! Lui lo sa che uniti siamo più forti! Venite alla torre!! (Cassie Lang/Stature)
  • [Rivolto a M.O.D.O.K., riferendosi a Stature] Trova la figlia di Lang. Uccidila. (Kang il Conquistatore)
  • [Al resto dei Combattenti per la Libertà] Forza! Andiamo! Se volete combattere, seguitemi! (Jentorra)
  • Tuo padre non c'è, Cassie, ma non credo che la cosa ti sorprenda. (Darren Cross/M.O.D.O.K.)
  • Kang!!! Avevamo un accordo e adesso la pagherai!! [comincia a distruggere furiosamente il resto della città di Kang] Mi hai mentito!!! Chi non è di parola, non merita rispetto!!! (Scott Lang/Ant-Man)
  • [Vedendo colpito per la prima volta un Ant-Man gigantesco] Oh, cazzo... che bestione. (Darren Cross/M.O.D.O.K.)
  • [Vedendo arrivare l'esercito dei Combattenti per la Libertà] Sono venuti... Ben fatto, Cassie!!! Forza, andiamo! (Scott Lang/Ant-Man)
  • Rivoluzione!!! Distruggiamoli!!! (Veb)
  • [Rivolto a Stature] Fine della corsa! (Darren Cross/M.O.D.O.K.)
  • Assediate la torre!! (Jentorra)
  • [Rivolto ad Ant-Man, Wasp e Stature] Credete sia una novità per me? Avete idea di quante ribellioni ho sedato? Quanti mondi ho conquistato? Quanti Avengers ho ucciso?! E vi illudete di battermi? Io sono Kang!!! Voi... parlate alle formiche!!! (Kang il Conquistatore)
  • [Rivolto a Kang] Il mio nome è Darren e ho smesso di fare il cazzone!!! (Darren Cross/M.O.D.O.K.)
  • [All'enorme formica volante] Grazie, amico. (Scott Lang/Ant-Man)
  • Torniamo a casa. (Hank Pym)
  • [Voce fuori campo] La mia vita è un paradosso. Mi sono fatto mille domande in proposito. Scott, hai salvato il Regno Quantico con la tua famiglia e bevuto un tizio senza buchi. [Veb] Perché ti capitano cose tanto assurde? La cosa non quadra. Ma sapete una cosa? A volte la vita è assurda. Credevo di aver chiuso con questo capitolo della mia vita, ma, come dice Cassie: c'è sempre che ha bisogno di aiuto. È stata una folle avventura: un giorno perdi il lavoro da Baskin-Robbins e quello dopo sconfiggi un sovrano spaziale che viaggia nel tempo. L'abbiamo sconfitto, vero? Beh, sì, insomma, è andata così, lui stava scappando e non ci è riuscito. Credo. Ma lui parlava di una minaccia incombente, e che sarebbero morti tutti, se non fosse scappato. [comincia almeno essere preoccupato] Aspetta, ho condannato tutti a morte? Tutti moriranno per colpa mia? Oh, mio Dio! Oh, mio... che, che, che cosa ho fatto?! Co... cosa... che cosa ho fatto?! [svanisce la preoccupazione, ritornando a sorridere] Andra tutto bene. Come ho detto, la vita è un paradosso, quindi smettila di fare tante domande, Scott. Basta rimuginare! È fantastico, siamo tutti insieme. Stiamo bene. Probabilmente va tutto bene, Kang non c'è più. Ce l'hai fatta. Non preoccuparti più di quel tizio. (Scott Lang)

Dialoghi[modifica]

  • Scott Lang [dopo aver portato fuori sua figlia Cassie dalla prigione]: Hai rimpicciolito una volante?! Sei fuori di testa?!
    Cassie Lang: Non potevo mica fare finta di niente, volevano sgombrare una campamento di senzatetto.
    Scott Lang: No, dico solo...
    Cassie Lang: E dove dovrebbero andare?! Quei poveretti hanno perso casa durante il Blip...[1]
    Scott Lang: Lo so, lo so questo!
    Cassie Lang: E nessuno ti affitta casa se non sei un riccone del cazzo.
    Scott Lang: Non devi fare a modo mio, dovresti soltando...
    Hope Van Dyne: Fare a modo tuo.
    Cassie Lang: Esattamente a modo tuo.
    Scott Lang: No, fa come vuoi, solamente ti sto suggerendo un modo alternativo!
    Cassie Lang: Okay.
    Scott Lang: Senti, ho promesso a tua madre che avresti usato questa roba solo in nostra presenza, è una tecnologia pericolosa.
    Cassie Lang: Lo so che è pericoloso.
    Scott Lang: Se ti venissi in mano agli sbirri? Potevi perderla?!
    Cassie Lang: Non ho persa la tuta!
    Scott Lang [sbalordito]: Hai una tuta? Cosa?! Tu, tu hai una tuta?!
    Cassie Lang: So badare me stessa, okay, credimi, ormai sono abituata.
    Scott Lang: Touché.
    Cassie Lang: Senti, mi dispiace, non volevo.
    Scott Lang: Lo so, io... Non fa niente, capisco. Vorrei solo che avessi una vita normale.
    Cassie Lang [riferendosi al Calabrone]: Papà, a sei anni, un uomo-ape ha cercato di uccidermi in casa.[2] Non ho mai avuto una vita normale.
  • Scott Lang: Oh, cosa stanno costruendo? È opera tua?
    Hank Pym: In realtà no, hanno sviluppato loro la tecnologia. Sono formiche intelligenti.
  • Cassie Lang/Stature [osservando gli alcuni membri dei Combattenti per la Libertà]: Nel Regno Quantico vive un popolo quantico, a quanto pare?
    Scott Lang/Ant-Man: Già. Non ne avevo idea.
  • Hank Pym: È davvero incredibile, ho studiato il Regno Quantico per anni, perché non ho visto tutto questo?
    Janet Van Dyne: Non si riesce a guardare così profondo, non attraverso il Vuoto e Subatomica. Ci sono interi mondi qui, mondi dentro altri mondi, è un posto fuori dal tempo e dallo spazio, un sub-universo misterioso.
  • Veb: Ciao. Ciao, ciao. Hai bevuto il fluido?
    Scott Lang/Ant-Man: Perché ora ti capisco?
    Veb: Oh, bene, è il fluido. Ehi, amici, ha funzionato, il fluido funziona! [gli pulisce il mento sporco dal fluido rosso] Ciao, io sono Veb. E tu hai bevuto me.
    Scott Lang/Ant-Man: Co... eh... Non ho capito?
    Veb: Oh, ti serve altro fluido? Ecco, te lo verso nel buco.
    Scott Lang/Ant-Man: Ah, sto bene. Grazie, a posto così, a posto così.
    Veb: Wow! Che bel buco. Quanti buchi hai? [Scott continua a non capire] Scusa, è una domanda personale? Sai, io non ho buchi.
    Quaz: Il suo nome è Scott Lang e ha sette buchi.
    Scott Lang/Ant-Man: Sì, direi che è giusto. Ma come... come fai a saperlo?
    Veb: Lui è Quaz, è telepatico.
    Scott Lang/Ant-Man: Oh, leggi la mente?
    Quaz: Sì, e vorrei tanto non fosse così, il fatto e che la gente è rivoltante. [Scott gli vede la sua fronte a illuminare] Smettila di pensare quella cosa?
    Scott Lang/Ant-Man: Scusa.
    Quaz: Smettila, ti prego.
    Scott Lang/Ant-Man: Di pensare?
    Quaz: Di... di pensare quella cosa?
    Scott Lang/Ant-Man: Ci provo.
    Quaz [sulla sua testa continua illuminare]: Non quanto dovresti e anche io penso che sei strano.
    Scott Lang/Ant-Man [un po' sarcastico]: Non trovo strano, anzi, sei un fico. Anch'io vorrei una luce sulla fronte.
    Quaz: No, non è vero.
    Scott Lang/Ant-Man: Già, non è vero, sono nervoso. Okay, questa mi è scappato.
    Quaz: Che ci fai qui?
    Veb: Sei una spia?
    Scott Lang/Ant-Man: Cosa? No. No, no.
    Xolum: Torturiamolo.
    Cassie Lang/Stature: Ragazzi, no, tranquilli, non siamo... non siamo spie. Lui è mio padre. [Veb gli pulisce anche lei il mento sporco dallo stesso fluido rosso] Oh, ti ringrazio.
    Veb: Figurati.
    Quaz: E allora chi è "San Francisco"?
    Scott Lang/Ant-Man: È da lì che veniamo.
    Cassie Lang/Stature: È un posto.
    Quaz: E cos'è la Terra?
    Scott Lang/Ant-Man: È da dove veniamo.
    Xolum: Torturiamoli.
    Quaz: Per te la tortura è l'unico livello. Ci sono altri modi.
    Veb: Esce roba dai tuoi buchi? Tipo latte, succo...
    Quaz [seccato]: Veb, smettila di fargli domande sui buchi, alcuni di loro li hanno!
  • Quaz [dopo le difficili spiegazioni di Scott e Cassie]: Okay, dicono la verità.
    Jentorra: Non importa. Voi venite dal mondo di sopra, dal suo mondo, quindi lui dà la caccia a voi due. Brucerà l'intero mondo pur di trovarvi.
    Cassie Lang: Chi?
    Jentorra: Il Conquistatore.
  • Hank Pym: Tu non sei umano?
    Lord Krylar: Tecnicamente no, ma lo sono quanto mi serve.
  • Jentorra: Tutte sulle navicelle, ce ne andiamo.
    Quaz: D'accordo.
    Jentorra: E, Xolum...
    Xolum: Eccomi.
    Jentorra: ...porta i loro due più lontano che puoi.
    Cassie Lang/Stature: Perché?
    Scott Lang/Ant-Man: Cosa?
    Jentorra: Se voi state cercando Janet, lui sta cercando voi. [sfortunatamente vedono arrivare in cielo le astronavi dell'esercito di Kang, pronti di attaccarli] Li avete attirati qui da noi!
    Scott Lang/Ant-Man [a Cassie]: Andiamo, andiamo!
    Jentorra [a Xolum]: Porta gli altri al sicuro, noi li terremo a bada!
  • Cassie Lang/Stature: E va bene, ho una tuta!!
    Scott Lang/Ant-Man: Già, me n'ero accorto!
  • Soldato di Kang: Consegna i viaggiatori [Ant-Man e Stature], e il Conquistatore mostrerà pietà.
    Jentorra: Conosco la sua pietà!
  • Darren Cross/M.O.D.O.K.: Bentornato nel Regno Quantico, Scott, è da tempo che attendo questo momento.
    Scott Lang/Ant-Man: Cosa? C'è qualcuno lì dentro?
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Oh, sì, il destino a cui non puoi sfuggire. I nostri fati sono legati indissolubilmente dal giorno in cui ci siamo incontrati, il giorno che mi hai distrutto, confinandomi quaggiù.
    Scott Lang/Ant-Man: Aspetta. Darren?
    Darren Cross/M.O.D.O.K. [si smaschera sorridendosi]: Sorpreso di vedermi?
    Scott Lang/Ant-Man: Sì.
    Cassie Lang/Stature: È l'uomo-ape?! È l'uomo-ape?!
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Cassie?! Quasi non ti riconoscevo.
    Scott Lang/Ant-Man: Come fai a essere ancora vivo?
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Sono diventato l'arma suprema.
    Scott Lang/Ant-Man: Quello... quello è che quello che vedo? [Darren si offende] Ascolta, Darren...
    Darren Cross/M.O.D.O.K. [gli spara addosso il laser viola dalla testa, mandandoli a terra]: Darren è morto!!! Esiste solo M.O.D.O.K.!!! E non ti puoi nascondere, Scott, né da me e né da lui! [Kang] Lui è il futuro. Lui è il passato. E ora, tutto ciò che gli serve sei tu.
  • Scott Lang/Ant-Man [a Cassie]: Terza volta in prigione? [indicando lui stesso] Quarta.
    Darren Cross/M.O.D.O.K. [arrivando]: Ed eccoci di nuovo qui, faccia a faccia.
    Scott Lang/Ant-Man: E che faccia. Hai... un bel faccione.
    Cassie Lang/Stature: Perché sei una testa fluttuante?
    Scott Lang/Ant-Man: Perché non ce lo spieghi, Darren?
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Hai lasciato Darren morente nel Regno Quantico, ma il Conquistatore mi ha trovato, mi ha ricostruito, facendo di me l'arma suprema: "mechanized organism designed for ki..."
    Scott Lang/Ant-Man [interrompendolo]: Ah, M.O.D.O.K.? [balbetta] Ah, ho capito, è un acronimo. [si rivolge a Cassie] È un acronimo! "Mechanized organism designed for killing". In realtà sarebbe "M.O.D.O.F.K.".
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Non ti aspettavi di vedermi, vero?
    Scott Lang/Ant-Man: Solo ora noto le tue gambe da bebè.
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Gambe da bebè?
    Scott Lang/Ant-Man: Sfuggano da quel marsupio.
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Tu ti credi tanto furbo. Scott Lang, l'uomo che mi ha lasciato a mani vuote, privandomi dalla mia vita. [si volta a Cassie] Ma ce l'ho fatta... ti ho portato qui. Ho captato il tuo segnale, Cassie. Ti ringrazio, il merito è tutto tuo. [ridacchia maleficamente] Davanti a te c'è un uomo ritrovato. Io ho creato molto più di quanto tu possa immaginare, tutto per lui.
  • Janet Van Dyne [raccontando la storia di Kang il Conquistatore]: Non ero l'unica intrappolata nel Regno Quantico. Disse di essere un viaggiatore, uno scienziato che era finito fuori rotta. Aveva una navicella, con una tecnologia mai vista prima. In grado di viaggiare nel multiverso.
    Hank Pym: Il multiverso? Ovvero, dimensioni alternative? Realtà parallele?
    Janet Van Dyne: Sul momento non ci credevo, ma è reale, come avevamo ipnotizzato. [...] Non avevo mai incontrato uno come lui. Sembrava così... smarrito. Beh, lo eravamo entrambi. Ma avevamo una via di fuga. Ci sforziamo di ricaricare il nucleo energetico della sua navicella senza successo. Ma dopo tanti anni da solo, era bello avere un amico. [...] Dopo anni di tentativo, ci riuscimmo: ripristinando la navicella. La navicella era neurocinetica, connessa ai suoi pensieri. Toccandola, guardai nella sua mente, percependo le cose che aveva fatto: interi mondi, intere linee temporali... Spariti, come se non fossero mai esisti. [...] Non era finito in fuori rotta, era stato confinato qui, fuori dallo spazio e dal tempo, nell'unico posto che lo potesse contenere.
    Hank Pym: Confinato? Per mano di chi?
    Janet Van Dyne: Non lo so, ma la navicella era stata sabotata, intrappolandolo qui, e per colpa mia era pronto a fuggire. [...] Non potevo batterlo, ma aveva un potere immenso.
    Hope Van Dyne/Wasp: E che cosa hai fatto?
    Janet Van Dyne: Ho fatto esplodere il suo nucleo, tagliandolo fuori dal tempo, confinando entrambi qui, per l'eternità. Ma il danno ormai era fatto: recuperata la sua tuta, riprese ad essere quello di una volta: un conquistatore. Lui ha armi e tecnologie per cui è inconcepibili anche distanza di secoli. Quella che era una prigione divenne il suo impero. Ho passato anni affrontandolo perennemente in fuga, dipendendomi nell'ombra. Poi sei arrivato tu [Hank] a salvarmi, riportandomi da Hope.[3] [Hope sorride] Ma non lo meritavo. Ho sguinzagliato un mostro in questo posto e sono fuggita.
    Hank Pym: Janet, non potevi saperlo.
    Janet Van Dyne: Mi dispiace di non avervelo mai detto, cercavo solo di dimenticarlo. Volevo essere di nuovo tua madre.
    Hope Van Dyne/Wasp [commovendosi]: Mi dispiace che hai dovuto affrontare tutto da sola, ma ora non sei più sola. Lo fermeremo insieme.
    Janet Van Dyne: Lui vuole il nucleo, ma gli servono le Particelle Pym per raggiungerlo.
    Hank Pym: E se ha trovato Scott e Cassie, ha le Particelle Pym.
    Hope Van Dyne/Wasp: Che gli da un vantaggio.
    Janet Van Dyne: Esatto.
    Hank Pym: Sarà meglio andare.
    Janet Van Dyne/Wasp: Hope... non deve fuggire da qui.
  • [Durante il flashback di Janet Van Dyne con Kang il Conquistatore]
    Janet Van Dyne/Wasp: Puoi portarci nel nostro mondo?
    Kang il Conquistatore: Può portarti dove vuoi.
  • [Durante il flashback di Janet Van Dyne con Kang il Conquistatore]
    Janet Van Dyne/Wasp: Ho mentito a Hope, e ho detto che sarei tornata. Riesco a vederla sulla porta, che aspetta me. L'ultima che l'ho detto... Era una bugia. Speravo di avere più tempo.
    Kang il Conquistatore: Io posso dartelo... il tempo. Non è come credi che sia... è una gabbia e cerca in ogni modo di opprimerti. È solo quando esci dalla gabbia che vedi quanto le sue pareti fossero facili. Noi ce ne andremo da qui, lei aprirà la porta e tu sarai lì. Promesso. Diamoci da fare.
    Janet Van Dyne/Wasp: Okay.
  • [Durante il flashback di Janet Van Dyne con Kang il Conquistatore]
    Kang il Conquistatore: Janet? Possiamo andare via, anche adesso.
    Janet Van Dyne/Wasp: Chi è Kang?
    Kang il Conquistatore: Solo che devo essere. Janet?
    Janet Van Dyne/Wasp: Sta' indietro.
    Kang il Conquistatore: Tu mi hai salvato la vita. Io ti ho fatto una promessa. Lascia che ti riporti a casa.
    Janet Van Dyne/Wasp: E dopo? Cosa hai intenzione di fare?
    Kang il Conquistatore: Vincere. [si mette a indossare il costume verde e viola, e mantello] Te l'ho detto, il tempo non è come credi che sia... Posso fare in modo che tu non l'abbia mai lasciata. Hope aprirà quella porta e tu sarai lì.
    Janet Van Dyne/Wasp: E per quanti mondi sarà la fine se uscirai da qui?
    Kang il Conquistatore: Non il vostro. Lei non la saprà mai. [sul punto di perdere la pazienza dalla rabbia] Non vuoi rivedere tua figlia?
    Janet Van Dyne/Wasp: Non posso lasciarti andare.
    Kang il Conquistatore: Come credi di fermarmi? [si mette anche l'elmetto, ma Janet si trasforma in Wasp e ruba il nucleo, cercando di fuggire, ma lui lo attacca furiosamente con i suoi poteri] Dalle a me, Janet!! Dallo a me!!!
    Janet Van Dyne/Wasp: Mi dispiace, Hope.
    Kang il Conquistatore: Noooooo!!! [Janet fa esplodere il nucleo di Kang]
  • Kang il Conquistatore: Sei un uomo interessante, Scott Lang.
    Scott Lang/Ant-Man: Ah, io non so chi sei, ma l'hai combinata proprio grossa, okay? Io sono un Avenger e ho già avvisato gli altri Avengers.
    Kang il Conquistatore: Sei un Avenger? Ti ho già ucciso in passato?
    Scott Lang/Ant-Man: Cosa?!
    Kang il Conquistatore: Io ormai confondo tutti, una volta. Tu non sei quello col martello?
    Scott Lang/Ant-Man: No, quello è Thor, sono in tanti a confondersi, abbiamo la stessa corporatura. Chi sei tu?
    Kang il Conquistatore: Sono un uomo che ha sprecato tanto tempo, come te. Ma insieme possiamo rimediare: M.O.D.O.K. mi ha detto che sei un ladro provetto.
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Già, una volta mi ha derubato.
    Kang il Conquistatore [immobilizzandolo minacciosamente con i suoi poteri dal muro]: In mia presenza non devi mai aprire bocca. [lo lascia andare] Devo dire che con Janet era tutto più semplice.
    Scott Lang/Ant-Man: La conosci anche tu? Quaggiù la conoscono tutti?
    Kang il Conquistatore: Non vi ha detto niente di me? [Scott fa il segno di no] Beh, la cosa non mi sorprende, Janet ha osato strappandomi dalle mani il biglietto per andare via da qui, e tu sei l'unico che può recuperarlo.
    Scott Lang/Ant-Man: E perché dovrei farlo?
    Kang il Conquistatore: Perché tu vuoi andare via da qui e io devo andare via da qui, perché io so come finisce.
    Cassie Lang/Stature: Come finisce cosa?
    Kang il Conquistatore: Tutto quanto. Io non vivo una vita lineare e col tempo viene voglia di vedere come finisce. Perciò, se vuoi fermare ciò che incombe e, credimi, lo vuoi, sono la tua unica salvezza.
    Cassie Lang/Stature: Cosa incombe?
    Kang il Conquistatore [riferendosi al Consiglio dei Kang]: Me. Tanti me. Loro... loro mi hanno confinato quaggiù, hanno paura di me. Ma io posso riportarvi a casa. Allora, abbiamo un accordo?
    Scott Lang/Ant-Man: No, non credo proprio. [Kang lo immobilizza minaccioso con i suoi poteri, sbattendo dalla prigione elittrizzante]
    Cassie Lang/Stature [terrorizzata]: Papà!!
    Kang il Conquistatore: Ora ti spiego come funziona: se non mi porti ciò che voglio, io ucciderò tua figlia davanti a tuoi occhi e poi ti farò rivivere quel momento ancora e ancora, nel tempo all'infinito, finché non mi implorerai di ucciderti. Sono stato chiaro?
    Scott Lang/Ant-Man: Non ti azzardare. [Kang lo sbatte sul muro con i suoi poteri]
    Kang il Conquistatore: Sono un uomo a cui piace parlare chiaro. [gli strittola dolorosamente il suo corpo]
    Cassie Lang/Stature: Papà, non starlo a sentire! [Kang lo solleva in su, stritolandola il suo corpo]
    Scott Lang/Ant-Man: Oh, no!! No!! Senti... Okay, parliamone!
    Cassie Lang/Stature: Non farlo!!
    Kang il Conquistatore: Ti conviene fare come ti confine. [continua stritola il corpo di Cassie]
    Scott Lang/Ant-Man: Ti prego... è mia figlia, ti supplico!
    Kang il Conquistatore: Tu vuoi che viva, o che muoia?
    Scott Lang/Ant-Man: Per favore!
    Kang il Conquistatore: Credi sia un bluff? Secondo te è un bluff questo?! [gli gira il corpo di Cassie]
    Scott Lang/Ant-Man: Fermo!
    Cassie Lang/Stature: Papà!!!
    Scott Lang/Ant-Man: Va bene, va bene, come vuoi!! Ora lasciala, lasciala stare!! Mi hai sentito?! [Kang li lascia andare entrambi a terra]
    Kang il Conquistatore: Non è il tuo campionato, Ant-Man. [apre le celli con i suoi poteri] Ringrazia che mi servi vivo.
    Scott Lang/Ant-Man: Non toccarla mai più.
    Kang il Conquistatore: Tu dammi ciò che voglio.
  • Darren Cross/M.O.D.O.K.: Bene, bene... guarda un po' il mio vecchio mentore. Ciao, Hank.
    Hank Pym: Darren?!
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Sorpreso di rivedere il tuo pupillo dopo tutti questi anni.
    Hank Pym: Santo cielo, Darren, ma come ti sei ridotto?
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Io sono l'arma suprema!!!
  • Kang il Conquistatore: Devo prenderlo con la forza?
    Scott Lang/Ant-Man: Dov'è mia figlia?
    Janet Van Dyne: Scott, non farlo.
    Scott Lang/Ant-Man: Noi avevamo un accordo.
    Kang il Conquistatore: Starà bene, senza te. [prende il nucleo con i suoi poteri a tradimento]
  • Kang il Conquistatore: Che cosa hai visto? [Janet non risponde] Non abbiamo avuto modo di parlarne, l'ultima volta, ma le sono sempre chiesto. Quando hai toccato la mia mente,... cosa hai visto?
    Janet Van Dyne: Un mostro che si crede un dio.
    Kang il Conquistatore: Quando vedi il tempo come lo vedi io, non puoi chiudere gli occhi.
    Janet Van Dyne: E tu, ovviamente, sei l'unico a vederlo.
    Kang il Conquistatore: Io sono l'unico a vedere che è compromesso.
    Janet Van Dyne: E chi l'ha compromesso?
    Kang il Conquistatore [parlando del Consiglio dei Kang]: Io, ogni versione di me. Le mie varianti, in tutto il multiverso, che giocano con il tempo, come bambini. Ma io ho visto come finisce, ho visto il loro caos, diffondersi attraverso le realtà. Universi che collassano, infinite incursioni. Ho visto il multiverso e stava morendo a causa loro, così, ho assunto il controllo.
    Janet Van Dyne: O meglio, hai iniziato una guerra, e intendi eliminare ogni universo che rappresenti una minaccia per te. È quello che i mostri fanno.
    Kang il Conquistatore [ribattendolo innervosito]: È quello che i conquistatori fanno, bruciano il mondo che non funziona e ne forgiano uno nuovo.
    Janet Van Dyne: Non t'interessa salvare niente e nessuno, tu cerchi solo vendetta perché sei stato battuto, perché hai perso.
    Kang il Conquistatore [infuriandosi]: Esatto, ho perso!! Tu non hai idea di cosa abbia perso!!! Ho promesso di spazzare via dal tempo per quello che mi hanno fatto!!
    Janet Van Dyne: In questo modo cancellerai intere linee temporali, sterminando trilioni di persone.
    Kang il Conquistatore: Come se avesse importanza, Janet.
  • Jentorra: Il codice del ponte, quale?!
    Soldato di Kang: Preferisco morire.
    Quaz: 1-8-1-4-7.
    Soldato di Kang: Cavolo! [Jentorra la uccide e attiva il codice del ponte per far passare i Combattenti per la Libertà]
    Xolum [ultime parole]: Ne avrai bisogno.
    Veb: Ciao.
    Jentorra: Questa è casa nostra, riprendiamocela!!!
  • Veb: Ho dei buchi... Ho... dei... buchi!!! [diventa un enorme bocca che divora gli alcuni soldati di Kang]
    Quaz: Non sapevo potesse farlo.
  • Darren Cross/M.O.D.O.K. [dopo essere stato abbattuto]: Dove credi di andare?! Fatti sotto! Credi che sia finita?! Andiamo, fatti sotto!
    Cassie Lang/Stature: Darren, smettila, devi recitare la parte che ti hanno cucito addosso!
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Non so fare altrimenti! Dimmi cosa devo fare?
    Cassie Lang/Stature: Non lo so, solo non fare il cazzone!
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: È troppo tardi, guardami... sono un vero cazzone.
    Cassie Lang/Stature: Non è mai troppo tardi per smettere di fare il cazzone.
  • Cassie Lang/Stature: Papà!!! Papà!!!
    Scott Lang/Ant-Man: Cassie?! Sei gigantesca!!
    Cassie Lang/Stature: Sono gigantesca!!! [si abbracciano]
    Scott Lang/Ant-Man: Ti voglio bene, Puzzola.
    Cassie Lang/Stature: Anch'io ti voglio bene.
    Scott Lang/Ant-Man: Sono così fiero di te. Mi sembra di abbracciare Godzilla.
    Cassie Lang/Stature: Lo so, è una figata assurda!
  • Janet Van Dyne: È finita.
    Kang il Conquistatore: Ancora non l'hai capito? Non c'è fine a questo.
  • Hank Pym: Scusate il ritardo. Tante formiche...
    Scott Lang/Ant-Man: Oh, sei stato tu?
    Darren Cross/M.O.D.O.K. [completamente fin di vita]: Forse avevi ragione su di me, Cassie.
    Scott Lang/Ant-Man: Darren, stai bene?
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Probabilmente no.
    Hope Van Dyne/Wasp: Darren?
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Ciao, Hope. Hai un nuovo taglio [di capelli].
    Hope Van Dyne/Wasp: Che diavolo gli è capitato?
    Scott Lang/Ant-Man: Beh, ecco... è una storia lunga. Te la spiego dopo. Sei stato... io, io non che dire.
    Darren Cross/M.O.D.O.K.: Grazie, Scott. Sei stato come un fratello, per me.
    Scott Lang/Ant-Man [visibilmente confuso]: Davvero? [Darren lo accarezza in faccia per perdonarlo] Sì, certo.
    Darren Cross/M.O.D.O.K. [ultime parole]: Almeno sono morto... da Avenger.
    Scott Lang/Ant-Man: Già.
    Hope Van Dyne/Wasp: È così.
    Scott Lang/Ant-Man: Sì, sei uno di noi. [Darren fa un ultimo sorriso di gioia, e muore] Giornata impegnativa.
  • Janet Van Dyne: Henry?
    Hank Pym: Janet?
    Hope Van Dyne/Wasp: Mamma, dove sei?
    Janet Van Dyne: Sono nella torre. Forse so come tornare a casa, ma non ci resta molto tempo, abbiamo solo una possibilità, dobbiamo muoverci.
    Jentorra: Ci pensiamo noi. Grazie.
    Veb [abbracciando Cassie]: Grazie!
    Hank Pym: Forza, andiamo!
    Scott Lang/Ant-Man: Okay, buona fortuna. Buona fortuna. Andiamo!
  • Kang il Conquistatore: Avresti dovuto restarne fuori!
    Scott Lang/Ant-Man: Sì, beh, non è mai stato il mio forte. [inizia il combattimento finale] E tu non fuggirai da qui! [continuano a combattere]
    Kang il Conquistatore [ultime parole]: Ricorda bene queste parole: potevi tornare a casa tua. Potevi rivedere tua figlia. [prendendolo in giro] Ma hai creduto di vincere.
    Scott Lang/Ant-Man: Io non devo vincere... Dobbiamo solo perdere entrambi!
  • Scott Lang/Ant-Man: Torniamo a casa.
    Hope Van Dyne/Wasp: Ottima idea.
  • Cassie Lang: Non è il mio compleanno.
    Scott Lang: Lo so, recupero quelli persi. Buon non compleanno, Cassie.[4]
  • [Nella scena durante i titoli di coda]
    Rama-Tut [parlando di Kang il Conquistatore]: Quindi l'esiliato è morto. Davvero lui è morto?
    Centurione Scarlatto: Se non fosse vero, non ti avrei convocato.
    Rama-Tut: Ti logora il fatto di non averlo ucciso tu, scommetto?
    Immortus: Nessuno di noi ha ucciso quell'uomo. Sono stati loro. [si riferisce ad Ant-Man e Wasp] Stanno iniziando a toccare il multiverso, e, se glielo permettiamo, loro prenderanno tutto ciò che abbiamo costruito. Quindi, ora basta perdere tempo, siamo in ritardo.
    Centurione Scarlatto: E quanti ne hai convocati?
    Immortus: Tutti, tutti noi.

Explicit[modifica]

[Nella scena finale dopo i titoli di coda, che narra prima gli eventi della seconda stagione di Loki]
Victor Timely: Il tempo è tutto, plasma le nostre vite, ma forse può essere plasmato da noi!
Loki (Terra-TRN732): È lui.
Mobius M. Mobius: Cosa? Mi parlavi come un tipo terrificante.
Loki (Terra-TRN732): Esatto.

Note[modifica]

  1. Riferimento allo schiocco di Thanos nei film Avengers: Infinity War (2018) e Avengers: Endgame (2019).
  2. Riferimento al film Ant-Man (2015).
  3. Riferimento al film Ant-Man and the Wasp (2018).
  4. Riferimento alla festa del Cappellaio Matto nella storia fiabesca Alice nel Paese delle Meraviglie.

Altri progetti[modifica]