Camallo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Una coppia di camalli al bacino di San Giorgio nel 1946

Citazioni sul camallo.

  • Il camallo, nella Genova di ieri, era una figura emblematica. Quasi una incarnazione della città, l'espressione della forza, della potenza dell'uomo.
    Quando al tiro del cannone di mezzogiorno i camalli tornavano alle loro case, noi bambini stavamo a guardarli con gli occhi pieni di meraviglia: come fossero deità. Uomini enormi, che camminavano a passo lento, roteando le spalle, mettendo i piedi, calzati in solidi scarponi a larga base, uno davanti all'altro come per una danza. La testa alta, il busto eretto, tesi i muscoli che si indovinavano sotto la camicia. Sembravano statue di eroi greci; la caratteristica camminata in genovese era chiamata a daeta, un termine che poteva anche dire soddisfazione e importanza. (Vito Elio Petrucci)
  • Sgreuzzi nel parlare, ma buoni come il pane di casa, compagnoni con il tassello di focaccia, solidali davanti al bisogno. Una dignità professionale che la lingua italiana ha premiato accogliendo la parola genovese camallo tra le sue. (Vito Elio Petrucci)

Altri progetti[modifica]