Strada sopraelevata di Genova

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
La strada sopraelevata di Genova

Citazioni sulla strada sopraelevata di Genova.

Citazioni[modifica]

  • Di un evento si discusse e molto. A dire il vero se ne discute ancora oggi: la costruzione nei primi anni Sessanta della Strada Sopraelevata, lungo l'intero arco portuale, diventata tristemente famosa per la sua capacità paradossale di occultare la città medioevale sottostante, ma al tempo stesso di esaltare dall'alto la presenza dei palazzi. La sopraelevata diventò un'urgenza per il continuo aumento del traffico cittadino. L'amministrazione comunale si vide quasi costretta a intervenire il più celermente possibile. È palese che la struttura è molto criticabile dal punto di vista architettonico e della sovrapposizione in un contesto artistico portuale di tutto l'angiporto. Tuttavia, dopo tanti anni, il percorso della sopraelevata si è dimostrato efficiente e risolve ancora oggi parzialmente il traffico a mare. Sorgono ancora oggi delle polemiche, si discute dei pro e dei contro, ma rimane un arteria di 6 chilometri fondamentale. Per i sostenitori del suo abbattimento rimangono solamente due opportunità: o un tunnel sotterraneo o un alto ponte che sovrasti il porto. (Andrea Gallo)
  • E nel frattempo sarebbe bene, invece che abbandonarsi a retoriche proposizioni futuribili, cominciare a riconoscere che la Sopraelevata non è nata per caso: che ha sue interne ragioni nelle difficoltà obiettive di tutto il sistema di movimenti in Città; che attenua (anche se goffamente, come tutte le strade pensate solo per le automobili) un grave problema di congestione; che la sua struttura è stata concepita a un buon livello di competenza tecnica; che la sua configurazione, osservata con attenzione, si rivela meno banale di quanto superficialmente si continua a ripetere e per di più è coerente con quell'atteggiamento di sperimentalismo positivo tipico della cultura urbana genovese; che ormai la sua figura è entrata nell'immaginario collettivo come uno dei simboli della Città, riconoscibili e memorabili. (Giancarlo De Carlo)
  • Poi ti affacci sul porto | dalla sopraelevata | elevata di poco | che sfrega i palazzi. (Kessisoglu & Friends per Genova)
  • Un arioso tappeto volante si è steso e si libra al cospetto dei vetusti palazzi, su traffici intensi che non scordano oceani, come se la città, slittando, fosse in urto col mare; urto di masse enormi, e del conflitto «spuma» è questo nastro. (Vito Elio Petrucci)
  • Una strada che vola: e la mia città che si mostra in «cinemascope» a chi guarda assetato di nuove prospettive l'anfiteatro glorioso. Una strada che vola: e nel chiarore dell'alba, o nei riflessi dei tramonti smaltati, Genova è veramente sogno. (Vito Elio Petrucci)

Sopraelevata: una strada d'acciaio[modifica]

  • Perché essere modesti? Di questi quattro chilometri e mezzo che frustano una costa e legano due riviere, che filano come il tracciato di una rondine ad ali tese, fra il mare e le pietrificazioni della storia, di questi quattro chilometri e mezzo di intelligenza, Genova può essere superba. L'ingegneria si è unita al paesaggio, è diventata architettura.
  • Ragionevole, razionale, ragionata. La strada aerea, marina, urbana. Le parti del discorso come parti della costruzione. Aggettivi? Enorme, gigantesco, perfetto, esatto, veloce, solido, preciso, potente, libero. Avverbi? Oggi, domani, sempre, prima, dopo, energicamente, intelligentemente, felicemente. Verbi? Dominare, frenare, demolire, disimpegnare. Sostantivi? Traffici, affari, affetti; orografia, sociologia, economia; raccordi, ricordi; concetti, progetti, aggetti; campate, rampe; vincoli, svincoli; accesso, successo. Ed ecco alcune delle prime, delle più elementari combinazioni: dominare energicamente il traffico; svincolare domani gli affari veloci; felicemente decidere solidi raccordi.
  • Spazi ordinati, spazi mobili, spazi diretti; aria da attraversare, da ordinare, da percorrere, in blocchi, frazioni, frammenti, luci, lampi. Ma anche comoda corsa, elastica pista volante. È la rapidità, di esecuzione prima, di percorso ora. È l'economia, di costruzione, di esercizio. È un portico, una tenda controluce per Sottoripa.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]