I tartassati

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

I tartassati

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale I tartassati
Paese Italia
Anno 1959
Genere Commedia, comico
Regia Steno
Soggetto Roberto Gianviti, Vittorio Metz
Sceneggiatura Aldo Fabrizi, Roberto Gianviti, Ruggero Maccari, Vittorio Metz, Steno
Attori

I tartassati, film italiano del 1959 con Totò e Aldo Fabrizi, regia di Steno.

Frasi[modifica]

  • Ognuno ha la faccia che ha, ma qualche volta si esagera. (Cavalier Torquato Pezzella)
  • Prendo tre caffè alla volta per risparmiare due mance. (Cavalier Torquato Pezzella)
  • Ah... allora va per lupi? ...è un luparo! (Cavalier Torquato Pezzella)

Dialoghi[modifica]

  • Consulente fiscale: Lei è un ignorante!
    Cavalier Torquato Pezzella: In materia fiscale!
  • Maresciallo Topponi: Questo mi fa pensare all'epoca della buonanima...
    Cavalier Pezzella: [Intenzionato a mostrarsi politicamente affine al maresciallo] Ah! Cosa ha detto! Mi ha toccato sul debole... "l'epoca della buonanima". Quelli sì che erano tempi, caro maresciallo! E non tornano più, eh ? Ah no, non tornano più!
    Maresciallo Topponi: Quali tempi, scusi?
    Cavalier Pezzella: Come quali tempi? Quei tempi lì! Adesso siamo... ma dico siamo uomini o siamo bambini? Abbia pazienza... I tempi che [imitando Benito Mussolini] "italiani"! Eh, Bardi ?
    Maresciallo Topponi: Vuole spiegarsi meglio, per cortesia?
    Cavalier Pezzella: E come non mi sono spiegato?
    Maresciallo Topponi: Lei non ha afferrato.
    Cavalier Pezzella: [sulla melodia di "Giovinezza"] Maresciallo, maresciallo...
    Maresciallo Topponi: Guardi lei...
    Cavalier Pezzella: ...ho afferrato, la la lala!
    Maresciallo Topponi: [portandosi un fazzoletto agli occhi] ...lei non ha afferrato.
    Cavalier Pezzella: Vabè, non si commuova, su...
    Maresciallo Topponi: No, che è? È un po' di congiuntivite.
    Cavalier Pezzella: Nostalgico, nostalgico! Me la chiama congiuntivite per tergi e versare!
    Maresciallo Topponi: Lei non ha capito.
    Cavalier Pezzella: Ho capito benissimo: io la penso come lei, e anche Bardi se non mi sbaglio. A noi, Bardone!
    Maresciallo Topponi: Come la pensa lei?
    Cavalier Pezzella: Come la pensa lei.
    Maresciallo Topponi: Ma io non la penso come lei.
    Cavalier Pezzella: E come la pensa allora, scusi? Allora ha cambiato idea?
    Maresciallo Topponi: E daje... se mi fa finire, io dicevo: all'epoca della buonanima di mia nonna.
    Cavalier Pezzella: Aaaaah... ma allora lei è anti, come me! Io sono anti.
    Maresciallo Topponi: Lei prima non ha detto che era anti. Ha detto che era pro.
    Cavalier Pezzella: Ho detto pro?
    Maresciallo Topponi: Eh già.
    Cavalier Pezzella: Mi sarà scappato un pro, ma io sono anti, mi guardi bene, maresciallo, dico stiamo qui...
    Maresciallo Topponi: Ma non ha importanza.
    Cavalier Pezzella: ...a sottilizzare le parole ! Mi sarà scappato e non me ne sono accorto, abbia pazienza. E poi che diavolo: siamo tutti italiani! Siamo italiani! Abbiamo fatto la guerra! Maresciallo mio! [sulla melodia del brano omonimo] Tuppe-tuppe-marescià! Ta-ta-ta-ta-ta-taà!

Altri progetti[modifica]