Signori si nasce

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Signori si nasce

Immagine Signori si nasce.jpg.
Titolo originale Signori si nasce
Paese Italia
Anno 1960
Genere commedia
Regia Mario Mattòli
Soggetto Dino Falconi e Luigi Motta
Sceneggiatura Castellano e Pipolo, Edoardo Anton
Attori

Signori si nasce, film italiano del 1960, con Totò e Peppino De Filippo, regia di Mario Mattòli.

Frasi[modifica]

  • Signori si nasce, e io lo nacqui, modestamente. (Zazà)
  • Ho notato, in data odierna, che siete una mappata di mozzarelle. (Zazà)
  • La donna è mobile e io mi sento un mobiliere. (Zazà)
  • Perché si chiamano donnine allegre se ridono così poco? (Zazà)
  • Del doman non v'è certezza, del doman!. (Zazà)
  • Cave canem, cave canem, in hoc signo vinces, est est est, mah. (Zazà)
  • I domestici sono nemici pagati. Io il mio non lo pago per non offenderlo. (Zazà)
  • Lo sapete perché noi bavoni siamo bvavi a giocave a biliavdo? Pevché abbiamo dimestichezza con le palle!!! ... Buona questa, peccato che l'ho sciupata così. (Zazà)
  • Signori si nasce, cretini si muore. (Zazà)
  • Ma allora non vuoi stare sul piedistallo dove ti ho messo? (Zazà) [riferito al maggiordomo Battista]
  • Scusa ieri cosa ti ho detto? Domani ti pago ... e domani ti pago. (Zazà)

Dialoghi[modifica]

  • Zazà [vestito da prete, rivolgendosi al carabiniere]: Lei ha qualche congiunto nell'aldilà?
    Carabiniere:...ee sì...
    Zazà: Allora pregherò per i suoi morti... [poi, rivolto a Bernasconi] E lei... lei ce n'ha morti lei?, ce n'ha morti?"
    Bernasconi: Veramente no...
    Zazà: Abbia fede figliuolo, abbia fede! Li avrà!
  • Patrizia: Allora? Ti piaccio?
    Zazà: Perbacco, se mi piaci! Sei affascinante, sei conturbante, e, oserei dire, se mi è permesso, adiacente!

Altri progetti[modifica]