Povertà

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Povero)
Quartiere povero in Bhutan

Citazioni sulla povertà e sui poveri.

Citazioni[modifica]

  • Ai poveri è proibito fare all'amore! (Papa Pio II)
  • Al povero non va dato ciò che è possibile a noi ma ciò di cui lui ha bisogno. (Oreste Benzi)
  • Attraverso le apparizioni di Lourdes, Nostra Signora ha voluto restaurare in noi l'amore dei poveri e della povertà, un amore ingegnoso e liberatore. (René Laurentin)
  • Beati voi poveri, perché vostro è il regno di Dio. (Gesù)
  • D'accordo: la povertà non è una vergogna. Ma quel che m'insospettisce è il fatto che questa sentenza sia stata inventata dai ricchi. (Carl Schurz)
  • Di chi è meglio che sia piena la città: di ricchi, che coi loro mezzi aiutano sé e gli altri, o di poveri, che né a sé né agli altri sono di aiuto? (Poggio Bracciolini)
  • E il guaio caratteristico è questo, che meno quattrini si hanno e meno ci si sente disposti a spenderli in cibo sano. Un milionario può apprezzare a colazione, la mattina, succo d'arancia e biscotti leggeri; un disoccupato no[...] Quando si è disoccupati, quando cioè non si mangia abbastanza, e si è tormentati, annoiati e depresso, non si ha voglia di mangiare tediosi cibi sani. Si ha voglia di qualcosa un po' "stuzzicante". [...] I risultati di tutto ciò sono visibili in una degenerazione fisica [...]. (George Orwell)
  • Era così povera che quando si mangiava le unghie apparecchiava la tavola. Spesso prendeva qualcosa di caldo: la febbre. (Giobbe Covatta)
  • I poveri, ci vuol poco a farli comparir birboni. (Alessandro Manzoni)
  • I poveri hanno un grande potenziale evangelizzatore da darvi. (Antonio Bello)
  • I poveri sono il luogo teologico dove Dio si manifesta e il roveto ardente e inconsumabile da cui Egli ci parla. (Antonio Bello)
  • I ricchi sono mortalmente tenuti ad essere probi; i poveri, no. (Anatole France)
  • Il solo pensiero di una famiglia senza il necessario per vivere, mi da un'acuta sofferenza fisica. Io so, per averlo provato, che cosa vuol dire la casa deserta ed il desco nudo. (Benito Mussolini)
  • In verità non è povertà, se è lieta; povero è non chi possiede poco, ma chi desidera di più. (Lucio Anneo Seneca)
  • Innanzi il cristianesimo il solo popolo ebraico ci offre un complesso di leggi tendenti sì a prevenire e sì a soccorrere la povertà. A nome di Dio Mosè dichiarava che nel suo popolo non doveva esservi uomo indigente o mendico. (Carlo Luigi Morichini)
  • Io amo i poveri, e soffrirei in un mondo senza poveri; i poveri sono le brioches dell'anima. (Giorgio Manganelli)
  • La borghesia illuminata considera il povero una miniera inesauribile di ricchezza e la sfrutta in modo che si dica poi che è un modo intelligente. (Aldo Busi)
  • La Fame cattiva consigliera e la Povertà vergognosa. (Virgilio)
  • La legge, nella sua maestosa equità, proibisce ai ricchi così come ai poveri di dormire sotto i ponti, mendicare per le strade e rubare il pane. (Anatole France)
  • La povertà da sola non è [...] in grado di protestare. (Juliet Mitchell)
  • La povertà è il solo lusso delle persone oneste. (Libero Bovio)
  • La povertà è sempre stata di casa con la filosofia: è onesta, moderata, padrona di poco, desiderosa di approvazione, è un bene sicuro rispetto alle ricchezze; non si preoccupa mai delle apparenze, è di modi semplici, benevola quando dà consigli, non istiga mai alcuno alla superbia, non riduce mai alcuno al male per la sua sfrenatezza, mai rende bestiali con la sua tirrannia, non vuole, né può, tutti i piaceri del ventre e del sesso. (Apuleio)
  • La povertà è una forma di halitosi sprirituale. (George Orwell)
  • La povertà [...] fu presso i Greci giusta in Aristide, buona in Omero, valorosa in Epaminonda. Ancora oggi la povertà ha posto fin dalle origini il fondamento dell'impero del popolo romano, e per lui ancor oggi essa offre sacrifici agli dèi immortali con un mestolo e una scodella di terracotta. (Apuleio)
  • La scuola della povertà è la nulrice dei grandi animi. (Vittorio Bersenzio)
  • La sofferenza dei poveri è nostra! E vogliamo sperare che questa nostra simpatia sia di per sé stessa capace di suscitare quel nuovo amore che moltiplicherà, mediante un'economia provvida e nuova al suo servizio, i pani necessari per sfamare il mondo. (Papa Paolo VI)
  • La vita è una cella un po' fuori dell'ordinario, più uno è povero più si restringono i metri quadrati a sua disposizione. (Vasco Pratolini)
  • Lavoro pei poveri: e sono contento, E se il mondo fosse pieno di finzioni? E se tanti poveri sono bricconi? E se io sono novizzo? (Ambrogio Bazzero)
  • – Ma, eminenza, Gesù Cristo non è morto povero?
    – Appunto, non vogliamo fare la stessa fine. (Pino Caruso)
  • Mi rifiuto di insultare il povero offrendogli dei cenci di cui non ha bisogno invece che del lavoro di cui ha un bisogno estremo. (Mahatma Gandhi)
  • Molti parlano dei poveri, ma pochi parlano con i poveri. (Madre Teresa di Calcutta)
  • Nessuno di noi è povero se non desidera il superfluo e possiede il necessario, che per natura è assai poco. (Apuleio)
  • Noi non ci occupiamo dei poverissimi. Questi sono inimmaginabili e li possono avvicinare solo gli esperti di statistica o i poeti. La nostra storia tratta della gente di buona famiglia, o di coloro che sono obbligati a far finta di esserlo. (Edward Morgan Forster)
  • Non c'è nessuno così ricco che non abbia bisogno di ricevere, nessuno così povero che non abbia qualcosa da dare. (Oreste Benzi)
  • Non è che gli abitatori i slums non possano fare a meno della sporcizia e della promiscuità, come ama credere la borghesia panciuta [...] Si dia al popolo una casa decente e il popolo imparerà in breve a tenerla in modo decente. (George Orwell)
  • Non esiste un uomo tanto povero da non poter donare qualcosa agli altri. (Romano Battaglia)
  • Non ho mai conosciuto una persona che ammettesse di essere ricca o di stare dormendo: forse chi è povero o sta sveglio ha un qualche grande vantaggio di ordine morale? Perché mai sarà così? (Patrick O'Brian)
  • Nulla è scandaloso quanto gli stracci e nessun crimine è vergognoso quanto la povertà. (George Farquhar)
  • O amor de povertate, | regno de tranquillitate! Povertate, via secura, | non ha lite né de nulla tempestate.
O amor di povertà, regno di tranquillità! Povertà è la strada sicura, su cui non s'incontrano né liti né odi, non si devono temere i ladri né alcuna tempesta. (Iacopone da Todi)
  • Oggi casa povera è il mondo intero, che ha tanto bisogno di Dio! (Albino Luciani)
  • Pauper ubique iacet. Il povero dovunque giace. Così Ovidio (Fast., I, 218). E Perpetua a Renzo: «Mala cosa nascer povero, il mio caro Renzo!» (Pr. Sp., II). E Agnese al cardinal Borromeo: «I poveri ci vuol poco a farli comparir birboni» (Pr. Sp., XXIV). Simili pensieri di vera sapienza puoi leggere anche nei mirabili colloqui di don Chisciotte con Sancio Pancia. Ed è forse per questo che Cristo, non potendo aprire ai poveri le porte della terra, assicurò quelle del cielo. (Alfredo Panzini)
  • Per ogni povero che impallidisce di fame, c'è un ricco che impallidisce di paura. (Louis Blanc)
  • Povertate muore en pace, nullo testamento face, | lassa el mondo come iace | e la gente concordate.
Povertà muore in pace, non lascia nessun testamento, lascia il mondo come sta e tutti lascia in armonia. (Iacopone da Todi)
  • Quando si pensa essere sì pochi che godono o per meglio dire monopolizzano i benefici della società incivilita e che tanti sono i sofferenti, non si può fare a meno di dubitare: se veramente la classe povera ritrae molto profitto dalla civiltà presente. (Giuseppe Garibaldi)
  • [In Inghilterra] Qui la povertà è vergogna che nessun merito lava. (Ugo Foscolo)
  • Se ciascuno si accontentasse del necessario e donasse ai poveri il superfluo, non vi sarebbero né ricchi né poveri. (Basilio Magno)
  • Se non otterrò nulla dalla casa del ricco, mi daranno qualcosa alla casa del povero. Coloro che molto possiedono spesso sono avidi; quelli che hanno poco sono sempre pronti a spartirlo. (Oscar Wilde)
  • Senza il purgatorio e l'inferno, il buon Dio non sarebbe che un povero re. (Anatole France)
  • Si dice che i ricchi possono permettersi di essere caritatevoli. Be', i poveri possono permettersi di essere nobili. (Micah Nathan)
  • Solo i poveri conoscono il significato della vita; chi ha soldi e sicurezza può soltanto tirare a indovinare. (Charles Bukowski)
  • Tutte le migliaia di poveri che sono morti da noi, alla fine hanno avuto la gioia di un biglietto per San Pietro. (Madre Teresa di Calcutta)

San Vincenzo de' Paoli[modifica]

  • Dio ama i poveri, e, per conseguenza, ama quelli che amano i poveri.
  • Il servizio dei poveri deve essere preferito a tutto. Non ci devono essere ritardi.
  • Non dobbiamo regolare il nostro atteggiamento verso i poveri da ciò che appare esternamente in essi e neppure in base alle loro qualità interiori. Dobbiamo piuttosto considerarli al lume della fede.
  • Tutti quelli che ameranno i poveri in vita non avranno alcuna timore della morte.

Proverbi[modifica]

Italiani[modifica]

  • A fare i poveri non si spende nulla.
  • A veste logorata poca fede vien prestata.
  • Acqua e pane, vita da cane.
  • Al miser uomo non giova andar lontano, ché la sciagura sempre gli tien mano.
  • Buono l'amico, buono il parente, ma triste la casa dove non si trova niente.
  • Cento ladri non possono spogliare un uomo nudo.
  • Chi con i poveri è sgarbato, sarà sempre tribolato.
  • Cucina senza sale, credenza senza pane, cantina senza vino, si fa un mal mattino.
  • Da san Martino a Natale, ogni povero sta male.
  • Dei peccati dei signori fanno penitenza i poveri.
  • È meglio dire poveretto me, che poveretti noi.
  • I debiti dei poveri fanno gran fracasso.
  • I poveri mantengono la giustizia.
  • I poveri non hanno parenti.
  • Il pane del povero è sempre duro.
  • In povertà, è sospetta la lealtà.
  • La povertà mantiene la carità.
  • La vera povertà è vergognosa.
  • L'estate e la madre dei poveri.
  • Né cavalli, né giardini son dei poverini.
  • Non v'è pensier penoso, quanto onore e povertà.
  • Pignatta vuota e boccale asciutto, guastan tutto.
  • Povertà non è vizio.
  • Povertà non guasta gentilezza.
  • Povertà, è madre di sanità.
  • Se ti trovi dal bisogno stretto, prima che da altri vai dal poveretto.
  • Se vuoi vedere un uomo quanto è brutto: un uomo senza denaro dice tutto.
  • Uomo senza denaro è una pecora senza lana.

Toscani[modifica]

  • Gli stracci vanno all'aria.
  • I poveri s'ammazzano, e i signori s'abbracciano.
  • I poveri sono i primi alle forche, e gli ultimi a tavola.
  • Nessun diventò mai pover per far limosine.
  • Tanto mangia il povero quanto il ricco.

Latini[modifica]

  • Paupertas artis omnis perdocet. (Plauto)
La povertà insegna tutte le arti.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]