Totò al giro d'Italia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Totò al giro d'Italia

Immagine Totoalgiroditalia10.jpg.
Titolo originale

Totò al giro d'Italia

Lingua originale italiano
Paese Italia
Anno 1948
Genere Commedia
Regia Mario Mattoli
Sceneggiatura Vittorio Metz, Marcello Marchesi, Steno
Produttore Roma
Interpreti e personaggi

Totò al giro d'Italia, film italiano di Mario Mattoli del 1948 con Totò, Isa Barzizza e Walter Chiari.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Noi ci sposeremo quando lei avrà vinto il giro d'Italia. (Doriana) [rivolgendosi al Prof. Casamandrei]
  • Volare è potare. (Prof. Casamandrei)
  • Ma dove diavolo s'è cacciato il diavolo? (Prof. Casamandrei)
  • Sembra in regola, c'è il timbro del ministero... degli inferni. (Prof. Casamandrei) [al diavolo]
  • Ma questa bicicletta così leggera non sarà anche un po' frivola, sa il giro d'Italia! (Prof. Casamandrei)
  • Scusi è lei il puzzone, cioè il punzone! (Prof.Casamandrei)
  • Con quattro pedalate, li ripiglio tutti! (Prof. Casamandrei)
  • Ciau Mama! (Prof. Casamandrei)
  • Sì, sì, per vincere il giro, basta vincerle tutte! (Prof. Casamandrei) [al telefono con la madre]
  • Sì! Sì! Sono coperto! La maglia rosa è pesantissima. Non me la levo più! (Prof. Casamandrei) [al telefono con la madre]
  • Tifosi di tutto il mondo, girini, ranocchie, mi meraviglio com'è che non siamo arrivati tutti quanti primi eppure la tappa era così breve. (Prof. Casamandrei)
  • Dicono che l'appetito viene mangiando... ma l'appetito viene a star digiuni! (Prof. Casamandrei)
  • Solo, senza barba, tra le rose, deluso in amore, ed abbandonato dal quel farabutto del diavolo! (Prof. Casamandrei)
  • Ma io mi meraviglio di loro! Che campioni sono?!? Non vincono mai! (Prof. Casamandrei)
  • Art. 5: le anime si ritirano a domicilio. (Diavolo Filippo)
  • Che paradiso... ehm... che inferno! (Diavolo Filippo)
  • Si sa che le donne ne sanno una più del diavolo. (La madre di Casamandrei)
  • Vi ringrazio amici di essere intervenuti a questa mia – vittoriosa – sconfitta. (Prof. Casamandrei)
  • La maglia rosa, la maglia rosa, è quella cosa che mai non riposa. (Prof. Casamandrei)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Casamandrei ingaggia un allenatore per imparare ad andare in bicicletta, e si dice disposto a pagare bene]
    Renato: Lei sarebbe disposto a scucire?
    Prof. Casamandrei: Come?
    Renato: Lei è granoso?
    Prof. Casamandrei: No, veramente io sono professore.
    Renato: Insomma lei pagherebbe?
    Prof. Casamandrei: Ma certo!
  • [Casamandrei entra in casa malconcio dopo essere caduto dalla bicicletta]
    Mamma: Oh che ti è successo caro? Cosa hai fatto?
    Prof. Casamandrei: No niente... un esperimento di propulsione fisico meccanica abbinata ad un mezzo metallico con... munito di pignone e campanello... sciocchezze!
    Mamma: Ed è riuscito?
    Prof. Casamandrei: Per stavolta no, per questa volta no...
  • Diavolo Filippo: Vuol vincerlo questo Giro d'Italia?
    Prof. Casamandrei: Ostrega!
  • [Casamandrei acquista gli abiti sportivi per partecipare al Giro]
    Prof. Casamandrei: E cosa sono tutte queste mutandine?
    Commesso: Come? Sono i ricambi. Suderà molto!
    Prof. Casamandrei: Sudare io? Pessimista!
  • [Alla punzonatura]
    Prof. Casamandrei: Cosa c'è da ridere? Non avete mai visto un ciclista?!
    Cottur: Con la barba no... Bravo barba!
  • Renato: Se lei è un campione: niente fumo, niente vino, e niente donne.
    Prof. Casamandrei: Non posso?
    Renato: Eh?
    Prof. Casamandrei: Non posso?
    Renato: Eh, finché dura il giro, no!
    Prof. Casamandrei: Ma allora che giro a fare scusatemi?
  • Doriana: Ma cos'ha professore? È pallido come un morto!
    Prof. Casamandrei: Mi alleno...

Altri progetti[modifica]