Flotta Stellare

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Emblema della Flotta Stellare

Citazioni sulla Flotta Stellare.

Star Trek: Enterprise[modifica]

  • Gli umani hanno un codice comportamentale che vale sia per gli ufficiali della Flotta Astrale che per gli spaziali, e non è impermiato sulla vendetta. (Jonathan Archer, Prima stagione)
  • Questa è una cosa a cui la Flotta sarà meglio che si abitui da adesso in poi, perché fino a oggi vi hanno sempre detto "sì", non è vero? "Sì, sì, andate avanti, conquistate le stelle, sì, informate specie forse ostili della posizione della Terra, sì, affidate l'intero futuro del nostro mondo a creature non-umane che non provano la minima emozione. Ma sì, promovete il degrado totale dell'umanità. Perché no? Incoraggiando alieni e umani a... relazionarsi". Ma il "sì" per voi è una parola che cesserà di esistere. Sto per restituire la Terra ai suoi proprietari, sto per riportare il pianeta Terra nelle salde mani dell'umanità, degli esseri umani. (Quarta stagione)

Star Trek: Discovery[modifica]

  • La Flotta Stellare non spara per prima. (Prima stagione)
  • – La Flotta Stellare mi ha lasciato solo questo. Un tempo avevo una vita, capitano. Una bella vita, un'attività rispettabile. Ed è andato tutto all'aria per colpa della vostra guerra.
    – Non è stata la Flotta Stellare a iniziarla.
    – Ma sì invece! Quando avete deciso di "andare là dove nessuno è mai stato prima". Cos'altro poteva succedere importunando qualcuno che non vi vuole a casa sua?
    – Si schiera con il nemico?
    – Non mi schiero con nessuno. Ma di sicuro capisco perché i klingon si sono ribellati: l'arroganza della Flotta Stellare. Vi siete mai preoccupati di guardare fuori dalle astronavi la gente che vive lì sotto? Se l'aveste fatto, vi sareste accorti che siamo molti più noi lì sotto di tutti voi qui sopra, e non ne possiamo più del vostro fuoco incrociato. (Prima stagione)
  • Siamo bloccati in un mondo crudele e anarchico, ma siamo sempre della Flotta Stellare. Viviamo e moriamo secondo le leggi della Federazione, non importa quanto efferati siano i suoi crimini. (Prima stagione)
  • La Flotta Stellare è una promessa. Io do la mia vita per te, tu dai la tua vita per me, e nessuno viene abbandonato. (Christopher Pike, Seconda stagione)
  • Sono tanti i motivi per entrare nella Flotta Stellare: possiamo conoscere le stelle e possiamo anche conoscere meglio noi stessi. Ma, soprattutto, possiamo conoscere tanti altri, fare ciò che amiamo insieme a tanti colleghi che diventano amici, diventano la nostra famiglia e con loro affrontare fianco a fianco tutti i momenti cruciali. (Seconda stagione)
  • Se sei un capitano della Flotta Stellare, credi nel servire, il sacrificio, la compassione, e l'amore. (Christopher Pike, Seconda stagione)

Star Trek: The Next Generation[modifica]

  • Non c'è addestramento in grado di competere con quello della Flotta Stellare. (Prima stagione)
  • Se si vuole diventare un ufficiale della Flotta Stellare, ci si deve sacrificare. (Jean-Luc Picard, Seconda stagione)
  • Quando alla Flotta fanno gli enigmatici, vuol dire che ci sono dei guai in vista. (Jean-Luc Picard, Seconda stagione)
  • La Flotta non è un organizzazione militare. Il suo scopo è l'esplorazione. (Jean-Luc Picard, Seconda stagione)
  • La Flotta Stellare non vuole ufficiali che eseguono ciecamente gli ordini senza fare un analisi della situazione. (Jean-Luc Picard, Quinta stagione)
  • Il primo obbligo di ogni ufficiale della Flotta Stellare è ricercare la verità, che sia scientifica o storica o personale. È il principio guida su cui la Federazione stessa è basata! Se non puoi trovarla dentro di te per alzarti e dire la verità riguardo ciò che è successo non meriti di indossare quell'uniforme. (Jean-Luc Picard, Quinta stagione)

Star Trek: Deep Space Nine[modifica]

  • Sfortunatamente, in qualità di ufficiali della Flotta, non sempre abbiamo il lusso di lavorare in ambienti ideali. (Jean-Luc Picard, Prima stagione)
  • Dalle finestre del comando della Flotta Stellare si vede il paradiso. In quella pace innaturale non è difficile comportarsi come dei santi. (Benjamin Sisko, Seconda stagione)
  • – Pensavo che la Flotta Stellare non credesse alle navi da battaglia.
    – In momenti estremi si arrivi a misure estreme. (Terza stagione)
  • Si comincia sempre così: il più giovane influenzabile cede, si arruola nella Flotta Stellare, subito dopo una intera generazione di ferengi segue il suo esempio, abbandonando così la ricerca del profitto. Sarà la fine della civiltà ferengi. (Quark, Terza stagione)
  • Le persone non si arruolano nella Flotta Stellare per diventare comandanti. In realtà, è al grado di capitano che tutti ambiscono. (Terza stagione)
  • Personalmente penso che la Flotta Stellare dovrebbe concedere ai suoi ufficiali una maggiore libertà nell'accessoriare le loro uniformi. L'aggiunta di una sciarpa a volte fa miracoli. (Elim Garak, Quarta stagione)
  • Le uniformi della Flotta Stellare offrono il massimo della comodità, anche negli ambienti ostili. (Worf, Quinta stagione)
  • Ecco perché non ho mai voluto entrare nella Flotta Stellare: non sopporto la burocrazia. (Sesta stagione)

Star Trek: Voyager[modifica]

  • Non posso indire una votazione ogni volta che c'è una decisione da prendere. D'altronde, siamo così lontani dalla Flotta Stellare, e tante delle regole e delle procedure che avevo imparato a rispettare sembrano distanti anch'esse. (Kathryn Janeway, Seconda stagione)
  • La politica della Flotta Stellare è quella di trattare con le nuove specie che ispirano fiducia, almeno fino a prova contraria. (Kathryn Janeway, Seconda stagione)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]