Quark (Star Trek)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Quark

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Cosplay di Quark

Universo Star Trek
Autore Rick Berman, Michael Piller
Interprete

Quark, personaggio ferengi di Star Trek: Deep Space Nine.

Star Trek: Deep Space Nine[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Prima stagione[modifica]

  • Io non sono un ladro! [...] Se lo sono, non sei stato in grado di provarlo per quattro anni.
  • Io ho fatto carriera perché so quando andarmene, e questo governo provvisorio bajoriano è veramente troppo provvisorio per i miei gusti. Perché quando i governi cadono, gli elementi come me vengono messi al muro e fucilati.
  • Io adoro i bajoriani. Hanno una cultura profonda e spirituale, ma producono una birra orrenda. Mai fidarsi della birra fatta da gente cogli abiti lunghi.
  • [Su Odo] Nessuno conosce quel mutante meglio di me. Lasciate che vi dica una cosa: ha un caratteraccio, è prepotente, suscettibile, ma non è un collaboratore dei cardassiani né un assassino.
  • Un vecchio detto ferengi dice: "Non chiedere mai se puoi prendere."
  • Non chiamarmi "barman"! Io non sono il barman. Io sono il vostro ospite, il proprietario a disposizione delle anime aflitte che si rifugiano nel mio locale.
  • Non so cosa mi renda più felice: il tuo smagliante sorriso o il tuo portamonete gonfio.
  • Non c'è niente di male nelle illusioni. Ne vendo tante ogni giorno a decine di persone.
  • Sei proprio patetico. Tu credi che tutti nella galassia siano degli esseri miserabili e soli come te, Odo. Anche se ti è difficile da comprendere, alcuni di noi gradiscono la compagnia, il suono di una voce amica, i tratti di un volto familiare, il tocco di un corpo arrendevole e liscio.
  • Fa bene volere qualcosa. [...] Soprattutto quello che non posso avere.
  • Un proverbio ferengi dice: "Scatola piccola, cose preziose".
  • Perché non la smetti di pensare che l'intera galassia stia tramando alle tue spalle? La paranoia dev'essere costante della tua specie, Odo. Forse è per questo che nessuno ha mai visto un altro mutaforma. Si nascondono tutti!
  • Non digerisco esseri che credano che il dolore sia un piacere. In piccole dosi forse lo è, ma i klingon è meglio tenerli lontani dalle sale ologrammi. Distruggono tutto. Non ho ancora finito di aggiustare la sala 6. Non dico che non paghino bene. Dico solo che, alla fine, con tutti i danni che fanno sei fortunato se ci vai pari.

Seconda stagione[modifica]

  • Non bisogna mai prendere in giro i genitori di un ferengi. Questa è la Regola numero 31.
  • "Gli affari sono affari". Regola dell'acquisizione numero 16.
  • Sono d'accordo con la 59esima Regola dell'acquisizione: "Consigli gratuiti non sono economici".
  • La maggior parte delle mie informazioni non sono altro che voci, ma bastano a convincermi che chiunque apprenda il segreto del Dominio, qualunque esso possa essere, apprenderà il segreto del Quadrante Gamma.
  • Io faccio un controllo delle mie entrate ogni ora. Le mie cifre orarie diventano i miei indicatori, i miei indicatori diventano le mie proiezzioni, e le mie proiezzioni, basate sulle ultime 26 ore, mostrano un abbassimento senza precedenti dei profitti.
  • La 47esima Regola dell'acquisizione dice: "Non fidarti di un uomo che ha un vestito migliore del tuo".
  • "Dignità e tasche vuote non valgono un bel niente". Regola dell'acquisizione numero 109.
  • In certi momenti, è giusto ricordare la 57esima Regola dell'acquisizione: "I buoni clienti sono rari e molto preziosi come l'oro. Conservali".
  • Regola dell'acquisizione numero 112: "Mai fare sesso con la sorella del capo".
  • Stringere un nuovo rapporto d'affari è la più speciale delle occasioni per un ferengi.
  • Tutte le transazioni d'affari dei ferengi sono disciplinate da 285 regole dell'acquisizione per assicurare un giusto svolgimento delle stesse a tutte le parti interessate... Beh, quasi a tutte.
  • I vulcaniani sono una specie che apprezza in modo particolare le buone orecchie.
  • La terza Regola recita chiaramente: "Non spendere mai più denaro del necessario per un'acquisizione".
  • Io sono un fermo sostenitore della Regola 285: "Nessuna buona azione potrà mai restare impunita".
  • Voi della Federazione siete tutti uguali. Parlate di tolleranza, parlate di comprensione, non è vero? Ma li praticate solo verso i popoli che vi somigliano, che vi ricordano voi stessi. E, poiché disapprovate i nostri valori ferengi, voi ci disprezzate, diffidate di noi, ci insultate non appena se ne presenta l'occasione. Un vero schifo!
  • Credo di aver capito perché agli umani non piacciono i ferengi. [...] Secondo me, voi umani eravate molto simili ai ferengi: avidi, assetati di possesso, interessati solo al profitto. Vi ricordiamo di continuo quella parte di voi che preferite dimenticare. [...] Ma tralasciate un particolare: voi umani, una volta, eravate molto peggio dei ferengi: schiavitù, campi di concentramento, guerre interstellari. Non abbiamo niente nel nostro passato che somigli lontanamente a questo genere di barbarie. Lo vede? Noi non siamo come voi. Siamo migliori.

Terza stagione[modifica]

  • Io ho un sogno. Io sogno che un giorno tutti gli esseri, umani, Jem'Hadar, ferengi, cardassiani, staranno insieme in pace... intorno ai miei tavoli di dabo.
  • Era meglio se facevo l'assicuratore. Meno ore, molti più soldi, nessun problema.
  • Voi umani non imparerete mai. Permettete alle vostre donne di andare dove vogliono, di lavorare, di indossare certi abiti, poi mi chiedete perché i vostri matrimoni falliscono. [...] Critica pure quanti ti pare, ma nelle famiglie ferengi marito e moglie non litigano mai, niente divorzi, niente separazioni, non c'è nient'altro che pace armoniaca coniugale.
  • Oltre il profitto c'è il nulla. Volere il profitto è il più puro e il più nobile di tutti i sentimenti.
  • Si comincia sempre così: il più giovane influenzabile cede, si arruola nella Flotta Stellare, subito dopo una intera generazione di ferengi segue il suo esempio, abbandonando così la ricerca del profitto. Sarà la fine della civiltà ferengi.
  • Non ha importanza se ha guadagnato uno o mille pezzi d'oro. Alle femmine non è consentito avere profitti. Questa è la legge.

Quarta stagione[modifica]

  • Prima erano i cardassiani, poi è arrivato il Dominio, adesso ci mancavano i klingon. Come fa un povero ferengi a vivere in un posto così?
  • Voi umani! Pensate soltanto a rendere felici le vostre donne, a far delle amiche. Noi ferengi non sbagliamo. La donna è il nostro nemico, e come tale va trattata. Il segreto è non darle mai le migliori carte. Se vi chiede d'incontrarvi più spesso, frequentatela ancora di meno. Vuole nuovi regali? Date poca importanza ai suoi desideri, e non perderete il controllo.
  • È una vecchia espressione ferengi. Quando diciamo che qualcuno ha i lobi, intendiamo che ha il senso degli affari.
  • 5.000 anni, 10.000 anni, non vedo qual è la differenza. La velocità del progresso tecnologico è meno importante dei guadagni trimestrali a breve termine.
  • Ricorda che sotto quella patina placida della Federazione, gli umani sono un gruppo di violenti selvaggi.
  • Sa che cosa apprezzo nei racconti klingon, comandante? Niente. Distruggono eserciti interi e non c'è nessuno che ne tragga un profitto.
  • [Sui klingon] È una cosa molto rara che voi siate di buonumore. Siete tutto tranne che una razza disponibile e simpatica, dico bene?

Quinta stagione[modifica]

  • Vengono qui perché sanno che farò il possibile per aiutarle a dimenticare i loro guai, per una somma ragionevole, certo.
  • Io so solo che un matrimonio in cui alle femmine sia concesso di parlare e indossare vestiti è condannato al fallimento.

Sesta stagione[modifica]

  • Non c'è profitto nella gelosia.
  • I ferengi possono essere duri come i klingon. [...] Hanno solo bisogno dell'opportunità, dell'addestramento e di un po' di latinum come incentivo.
  • Sapete, credo che sia nostro dovere civico combattere questo mortorio, ed è per questo che ho voluto di estendere l'happy hour. [...] D'ora in poi, ogni ora sarà un happy hour, finché gli affari non ripartono.
  • Avrei dovuto ricordarmi di una Regola fondamentale dell'acquisizione: "Una azione altruistica non resterà mai impunita".

Settima stagione[modifica]

  • Lascia che ti dica una cosa sugli umani, nipote. Gli umani sono gentili ed anche amichevoli quando hanno la pancia piena e le sale ologrammi funzionano. Ma prova a negare loro tutte le comodità, privali del cibo, privali del sonno, delle docce soniche, metti a rischio le loro vite per un lungo periodo di tempo, e quelle stesse amichevoli, intelligenti e meravigliose persone diventeranno isteriche, e con una violenza che li farà assomigliare un klingon.
  • Se la Federazione avesse ascoltato l'Alleanza Ferengi, non ci sarebbe stata nessuna guerra. [...] Noi ci saremmo messi d'accordo, ci saremmo seduti intorno a un tavolo diplomatico e avremmo firmato una pace duratura. Un accordo che andasse bene a tutti.
  • Noi umanoidi siamo il prodotto di milioni di anni di evoluzione. I nostri antenati hanno imparato che quello che non conosci ti può uccidere. Non sarebbero sopravvissuti senza l'istinto di balzare all'indietro vedendo un serpente, e ora, dopo milioni di anni, quell'istinto esiste ancora. È genetico. La nostra tolleranza verso altre forme di vita non va oltre le specie con due gambe e due braccia.
  • La mia avidità sarà una luce che brilla per tutti, la dimostrazione del potere della cupidigia.
  • Le tasse vanno contro lo spirito stesso della libera impresa. Per questo si chiama "libera".
  • A che scopo mettersi in affari se non si può monopolizzare il mercato o frodare i clienti?
  • La Terra non è altro che una palla di noia nello spazio.

Altri progetti[modifica]