Vai al contenuto

Martok

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Martok

Immagine General Martok.jpg.
Universo Star Trek
Autore Rick Berman, Michael Piller
Interprete

Martok, personaggio klingon di Star Trek: Deep Space Nine.

Star Trek: Deep Space Nine[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • [Sui Jem'Hadar] Sono validi avversari, combattivi, ma non hanno il minimo senso dell'onore. (Alla luce dell'inferno)
  • Voi umani siete sempre affascinati dal ciò che sarebbe potuto accadere. Che noia! (Soldati dell'Impero)
  • Ci sono stati dei giorni nel campo di prigionia in cui l'idea che non avrei mai più messo piede su un vascello klingon mi faceva piangere come una vecchietta qualunque. (Soldati dell'Impero)
  • Com'è possibile che io, con un occhio solo, riesco a vedere le cose meglio di tutti gli altri? (Soldati dell'Impero)
  • Ho vissuto due anni vicino ai Jem'Hadar. [...] Sono creature prive di anima, Worf. Hanno un solo ideale, un solo scopo quando combattono, quello di servire i fondatori. Non provano alcun piacere in ciò che fanno. Le loro azioni non sono motivate, non hanno niente di nobile. Per i Jem'Hadar, noi non siamo niente altro che dei bersagli che devono essere distrutti. (Soldati dell'Impero)
  • Un orso dai denti a sciabola è più letale quando si trova in trappola che quando è libero. (Una fine gloriosa)
  • Il coraggio salta fuori dai posti più assurdi, ma non sfidare troppo la fortuna. (Una fine gloriosa)
  • I klingon sono dei grandi guerrieri, ma dei pessimi dottori. (Il momento di resistere)
  • Noi continuiamo a ritirarci mentre invece il Dominio continua a spingersi in avanti. Ti dico una cosa, Worf, la guerra è molto più divertente quando vinci. Le sconfitte mi fanno sentire dolore alle ferite. (Figli)
  • Questo è un momento glorioso nella storia dell'Impero, un capitolo che sarà scritto nel vostro sangue. Se combatterete bene, la nostra gente canterà le vostre lodi per mille anni. Se fallirete, non ci saranno più canzoni, non ci sarà più onore, non ci sarà più impero. (Figli)
  • Una missione vitale, nessuna speranza e un nemico spietato. Cosa potremmo chiedere di più? (Figli)
  • Noi siamo klingon, Worf. Non abbracciamo le altre culture, le conquistiamo. (Siete cordialmente invitati...)
  • Purtroppo, non viene concesso quasi mai il lusso di poter scegliere le donne di cui innamorarsi. (Siete cordialmente invitati...)
  • Noi klingon miriamo soprattutto a dimostrare il nostro valore in battaglia. Desideriamo gloria e onore più di ogni altra cosa, ma com'è amaro il sapore della vittoria se non si divide con qualcuno. L'onore dà poco conforto a un uomo che è solo nella sua casa e nel suo cuore. (Siete cordialmente invitati...)
  • [Sui romulani] Quella è gente arrogante e assolutamente inaffidabile. (Lacrime dei profeti)
  • È un peccato che il capitano Sisko non gradisca le esecuzioni sommarie. (Morire da eroe)
  • Io non sono interessato alla politica, sono un soldato. Ho sputato sangue per guadagnarmi il comando, per anni ho fatto la gavetta, ho combattuto innumerevoli battaglie su tutti i fronti. E lui [Gowron] invece? Ha complottato e cospirato per conquistare il potere. (Quando piove...)
  • Amici miei, molte ballate saranno cantate su questo giorno! (Quel che si lascia)

Altri progetti[modifica]