Utente:Superchilum

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Babel utente
it-N Questo utente può contribuire con un livello madrelingua in italiano.
en-3 This user has advanced knowledge of English.
es-2 Este usuario tiene un conocimiento intermedio del español.
fr-1 Cet utilisateur dispose de connaissances de base en français.
la-1 Hic usor simplici latinitate contribuere potest.
Utenti per lingua

Wikipedia-logo-it.png La mia pagina utente e pagina di discussione su it.Wiki.

Fare[modifica]

Vai pure
Parliamone
  • Vacanze/Ferie (disc.)
  • Come gestire le raccolte scout (motto, legge, promessa), creare voci per singola associazione?
  • Raccolte
    • decidere: Beatitudini, Coming out, Dichiarazioni d'amore, Incantesimi/magie, Modi di dire, Proposte di matrimonio, Sogni/incubi
    • fixare: Indovinelli e quiz, Password e parole d'ordine
    • aggiungere come nuovo medium Giochi
Bloccate

Gagnor[modifica]

  • Ortolani è capace di utilizzare tutte le "armi" umoristiche possibili, in un continuo gioco di sveltezza: credi sia solo una gag di parola? No, è qualcosa di più. Credi sia solo una battutaccia? No, è qualcosa di più. Ed è sempre qualcosa di più.[1]
  • Per essere demenziali bisogna essere tremendamente intelligenti, per essere grevi bisogna essere paurosamente eleganti.[1]

Intervista a Comicus[2][modifica]

  • [[[Giorgio Cavazzano|Cavazzano]]] Per me resta un mito assoluto.
  • Topolino resta amatissimo e popolarissimo per un semplice motivo: perché quei personaggi non sono "cosi" col becco e le orecchie. Siamo NOI. Sono esseri umani che happen to be paperi e topi. La loro umanità, i loro difetti, i loro pregi, le loro manie, sono le nostre. Parlano a tutti noi, senza distinzione di provenienza geografica, età, sesso, religione. Ci dicono qualcosa di noi. E come diceva Calvino parlando dei classici, non hanno mai finito di dire quello che hanno da dire.
  • Qualunque cosa succeda, non smetterò mai di scrivere Disney. È un sogno realizzato, un lavoro che amo tantissimo, una fonte continua di gioia. Faccio il lavoro che sognavo da piccolo, mi diverto, mi pagano e il futuro è tutto da scrivere: come si fa a non essere ottimisti?


Personaggi del BarLume[modifica]

da La briscola in cinque
  • Ampelio Viviani, anni 82, ferroviere in pensione, discreto ex ciclista dilettante e incontestato trionfatore della gara di moccoli introdotta (ufficiosamente) all'interno della festa dell'Unità di Navacchio per ventisei anni consecutivi dal 1956 [...] (p. 21)
  • [Massimo] È sulla trentina, capelli ricci, barba; un aspetto vagamente arabeggiante, accentuato dal camicione da pirata lungo fino alle ginocchia miracolosamente immune da aloni di sudore. (p. 22)
  • [...] Gino Rimediotti, 75 portati male, pensionato delle poste [...] (p. 22)
  • Il quarto uomo si chiama Pilade Del Tacca, ha assistito al placido scorrere di settantaquattro primavere ed è felicemente soprappeso. Anni di duro lavoro al Comune di Pineta, in cui se non fai colazione quattro volte per mattina non sei nessuno, lo avevano forgiato sia fisicamente che caratterialmente: infatti, oltre che maleducato, era anche un rompicoglioni. (p. 23)
  • Ne aveva parlato una volta, proprio col dottor Carli: e si erano trovati d'accordo sul fatto che non era umanamente possibile trovare, nel dottor commissario come lui avrebbe amato farsi chiamare, niente che ispirasse la minima briciola di simpatia. Dopo aver concluso, in armonia con Carli, che Vinicio Fusco era permaloso, arrogante, testone, presuntuoso e vanesio, il dottore aveva sentenziato:
    - Quell'uomo è un libro di barzellette sui calabresi. (p. 35)
  • [Tiziana] Alta, bel portamento, rossa di capelli come il nome suggeriva, era stata assunta da Massimo in quanto possedeva due qualità perfette per lavorare in un bar. In primo luogo, non era imbranata. Secondo, aveva un paio di puppe bellissime, che occultava con scarso successo dentro magline attillatissime o camicette col nodo e nessun bottone allacciato. (pp. 50-51)

Pagine create[modifica]

N.B.: disambigue, redirect e sottopagine non sono considerati.

Utilities[modifica]

Citazioni belle ma non (ancora) enciclopediche[modifica]

  • Come sempre, Ortolani si conferma un autore dal background cinematografico ricco e affascinate, da cui attinge a piene mani per restituircene i personaggi dopo un inimitabile restyling.[3]
  • Tutto quello che abbiamo fatto insieme non è stato né intellettuale né molto elevato. Era vita e amore, dolore e tristezza, gioia e magia.[4]
  • [Su Lobo] Un mito, un eroe che va incontro agli anni novanta prendendoli gioiosamente a calci nel sedere, un incrocio fra i supermaniaci di Watchmen, il Ranxerox di Tamburini e Liberatore e il Frank 'N' Furter del Rocky Horror Picture Show.[5]

Barnstar[modifica]

Note[modifica]

  1. a b Citato in Rat-Man n.100: l'omaggio degli autori, Fumettologica, 16 gennaio 2014.
  2. Gennaro Costanzo, Topolino 3000: intervista a Roberto Gagnor, Comicus, 20 maggio 2013
  3. Pier Giuseppe Fenzi, Jason e Phibes (i papà di Aldo?) in Venerdì 12 – Il risveglio, Special Events n. 44, agosto 2004, ed. Panini Comics
  4. Renaldo Fischer, Storia di un cane e del padrone a cui insegno la libertà, Corbaccio, Milano, 1997, trad. Laura Pignatti, p. 116. ISBN 88-7972-205-0
  5. Andrea Voglino, introduzione al volume Lobo: L'ultimo czarniano, ed. Play Press Publishing, marzo 1994