Bambino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Un bambino pensieroso, di tre anni

Citazioni sui bambini.

Citazioni[modifica]

  • Bambini? Preferisco cominciarne cento, che finirne uno. (Paolina Bonaparte)
  • C'è sempre qualche vecchia signora che affronta i bambini facendo delle smorfie da far paura e dicendo delle stupidaggini con un linguaggio informale pieno di ciccì e di coccò e di piciupaciù. Di solito i bambini guardano con molta severità queste persone che sono invecchiate invano; non capiscono cosa vogliono e tornano ai loro giochi, giochi semplici e molto seri. (Bruno Munari)
  • Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. (Gesù)
  • Cosa c'è di più mafioso che non essere in grado di capire il bisogno di autodeterminazione e di libera espressione di un bambino per quello che è? perché infangarlo già di un peccato originale al fine di poterlo redimere, cioè violare a piacimento? (Aldo Busi)
  • Da piccolo ero il tipo di bambino con il quale mia madre mi diceva di non giocare mai. (Leopold Fechtner)
  • Da vecchi e da innamorati si torna bambini. (Yves Montand)
  • Date ai vostri bambini l'infanzia più bella possibile, più favolosa possibile. (Luigi Santucci)
  • Dio mi liberi [...] dall'orgoglio che non s'inchina davanti a un bambino. (Khalil Gibran)
  • Dove ci sono bambini c'è l'età dell'oro. (Novalis)
  • E i bambini sono cresciuti belli, e sani, con una sberla lunga così! (Aldo Busi)
  • I bambini affrontano problemi come la violenza, l'abuso, il suicidio ecc. che la medicina non può guarire. Si potrà mai aiutare psicologicamente questi bambini ed essergli di sostegno...? Anche quando si trovano in difficoltà, per principio non parlano con gli adulti, né si confidano sulle loro vere intenzioni. Tuttavia si aspettano dei messaggi seri dagli adulti. [...] I bambini evitano ciò che li forza o ciò che vuole imporre loro qualcosa. È per questo che continuerò a cercare quelle cose che [...] ispirano il loro cuore. (Osamu Tezuka)
  • I bambini che sono in grado di sentire imparano a parlare senza particolare sforzo. Catturano al volo le parole che cadono dalle labbra altrui, così come sono, felicemente, mentre i piccoli bambini sordi devono intrappolarle attraverso un processo lento e spesso doloroso. (Helen Keller)
  • I bambini di solito cominciano con il dare per scontato che l'insegnante possieda la conoscenza e la trasmetta alla classe. Se si creano le condizioni opportune, imparano presto che anche altri componenti della classe potrebbero possedere delle conoscenze, e che queste conoscenze possono essere condivise. (Jerome Bruner)
  • I bambini non dubitano mai, neppure per un momento, che i vecchi enormi alberi sotto cui giocano dureranno in eterno; che loro cresceranno forti come i loro padri, fertili come le madri, che vivranno e saranno felici e alleveranno a loro volta i propri figli lì dove sono nati. (John Maxwell Coetzee)
  • I bambini partecipano sempre, per istinto mimetico, al nervosismo di chi sta con loro; e in particolare avvertono sempre ogni turbamento o ogni sovversione imminente, di qualunque genere, nella situazione familiare. (Nathaniel Hawthorne)
  • I bambini s'incontrano con grida e danze sulla spiaggia di mondi sconfinati costruiscono castelli di sabbia e giocano con conchiglie vuote, con foglie secche intessono barchette e sorridendo le fanno galleggiare sulla superficie del mare, i bambini giocano sulla spiaggia dei mondi non sanno nuotare né sanno gettare le reti. (Rabindranath Tagore)
  • I bambini sanno qualcosa che la maggior parte della gente ha dimenticato. (Keith Haring)
  • I bambini soltanto sanno quel che cercano. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • I bambini sono così capaci di distinguere fra le cose naturali e le cose soprannaturali, che la loro intuizione ci ha fatto pensare ad un periodo sensitivo religioso: la prima età sembra congiunta con Dio come lo sviluppo del corpo è strettamente dipendente dalle leggi naturali che lo stanno trasformando. (Maria Montessori)
  • I fanciulli trovano il tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto. (Giacomo Leopardi)
  • I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • Il bambino, come un attore, è più aiutato dal desiderio degli applausi che dal timore dei fischi. (Piero Angela)
  • Il bambino è il figlio della festa. (Aldo Capitini)
  • Il bambino è padre dell'uomo adulto. (William Wordsworth)
  • Il bambino è turbolento, egoista, senza dolcezza e senza pazienza; e nemmeno può, come il semplice animale, come il cane e il gatto, far da confidente ai dolori solitari. (Charles Baudelaire)
  • Il bambino impara, perché crede agli adulti. Il dubbio viene dopo la credenza. (Ludwig Wittgenstein)
  • Il bambino non è proprietà dei genitori, ma è affidato dal Creatore alla loro responsabilità, liberamente e in modo sempre nuovo, affinché essi lo aiutino ad essere un libero figlio di Dio. (Papa Benedetto XVI)
  • L'atteggiamento del bambino presenta numerose analogie con quello del primitivo nei confronti degli animali. Il bambino non prova ancora l'orgoglio proprio all'adulto civilizzato che traccia una netta linea di demarcazione tra sé e tutti gli altri rappresentanti del regno animale. (Sigmund Freud)
  • Lasciate che i bambini vengano a me, perché di questi è il regno dei cieli. (Gesù)
  • Lo spirito del fanciullo è debole: è facile sottometterlo col terrore. Ed è quello che fanno. Lo rendono timido. (Pëtr Alekseevič Kropotkin)
  • Molti dei grandi sono ancora bambini, proprio come voi e me. Non possiamo misurare un bambino con il metro della dimensione e della età. I grandi che sono bambini sono nostri amici; gli altri non dobbiamo proprio prenderli in considerazione perché si sono autoesiliati dal nostro mondo. (Lyman Frank Baum)
  • Nei bambini la nazione vede il proprio domani, come il proprio domani vede in essi la Chiesa. (Papa Giovanni Paolo II)
  • Non immaginavo che la bontà di una bambina avrebbe potuto distruggere la mia stupenda cattiveria! (Il mago di Oz)
  • Nulla affascina un bambino come il racconto di una tortura. (Leonard Cohen)
  • Osserva un bambino che raccoglie conchiglie sulla spiaggia: è più felice dell'uomo più ricco del mondo. Qual è il suo segreto? Quel segreto è anche il mio. Il bambino vive nel momento presente, si gode il sole, l'aria salmastra della spiaggia, la meravigliosa distesa di sabbia. È qui e ora. Non pensa al passato, non pensa al futuro. E qualsiasi cosa fa, la fa con totalità, intensamente; ne è così assorbito da scordare ogni altra cosa. (Osho Rajneesh)
  • Per poter crescere i bambini hanno bisogno di essere guardati e ascoltati, hanno bisogno di risposte. (Asha Phillips)
  • Quando il primo bambino rise per la prima volta, la sua risata si sbriciolò in migliaia di frammenti che si sparpagliarono qua e là. Fu così che nacquero le fate. (James Matthew Barrie)
  • Quando non si è più bambini si è già morti. (Constantin Brâncuși)
  • Se studio, se faccio l'intellettuale, se scrivo, se sono autorevole, fammi comunque restare un po' bambino. (Paolo Giuntella)
  • Serviremo la fanciullezza valorizzando la vita e scegliendo «per» la vita ad ogni livello, e l'aiuteremo presentando agli occhi ed al cuore tanto delicati e sensibili dei piccoli ciò che nella vita c'è di più nobile ed alto. (Papa Giovanni Paolo II)
  • Solo i bambini sanno quello che cercano. Perdono tempo per una bambola di pezza e lei diventa così importante che, se gli viene tolta, piangono. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • Sotto il letto, ruzzano i bimbi smisuratamente fino agli ultimi minuti prima di scuola. A quell'ora, sempre, quante riflessioni vai maturando e ti fai lo schizzo della vita nuova. (Rocco Scotellaro)
  • Tutti i bambini, [...] essendo stati uccelli prima di trasformarsi in esseri umani, sono ovviamente un po' selvaggi durante le prime settimane di vita e hanno un certo prurito sulle spalle, dove un tempo c'erano un paio di ali. (James Matthew Barrie)
  • Una donna che tira su dodici bambini impara qualcosa in più dell'alfabeto. I bambini sono più utili dell'aritmetica, per farti conoscere il mondo. (Frances Hodgson Burnett)
  • [Il bambino è] uscito dalle mani di Dio, con tutti gli insegnamenti e i pensieri del Paradiso impressi da poco in lui. (John Henry Newman)

Lucia Attolico[modifica]

  • Ciò che un bambino comprende è come si sente.
  • Il bambino vive nel presente o meglio nell'immediatezza ed infatti ogni genitore sa quanto è difficile far capire ai bambini piccoli che una determinata cosa si può fare, ad esempio, domani.
  • I bambini che si sentono accettati sono consapevoli che qualsiasi cosa che li riguardi sia oggetto di interesse degli adulti.

Proverbi italiani[modifica]

  • Chi sta con i fanciulli s'imbratta la camicia.
  • Denari e fanciulli bisogna ben custodirli.
  • Fanciulli angeli, in età diavoli.
  • Fanciullo troppo accarezzato non fu mai bene allevato.
  • I fanciulli hanno l'anima negli occhi.
  • I fanciulli mettono ogni giorno un'oncia di carne e una libbra di malizia.
  • Quello che si impara da fanciulli non si dimentica più.
  • Tre cose deve portar con sé il fanciullo dalla scuola, scrivere, far di conto ed obbedire.
  • Tre cose recano utile e onore ai fanciulli: lavoro, studio e disciplina.
  • Uomo non educato dal dolore rimane sempre bambino. (citato da Thomas Mann ne I Buddenbrook)

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]