Batman: Il cavaliere oscuro colpisce ancora

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Batman: Il cavaliere oscuro colpisce ancora, storia a fumetti scritta e disegnata da Frank Miller con colorazione di Lynn Varley. Si tratta di una miniserie di 3 numeri pubblicata dalla DC Comics. È il seguito della miniserie del 1986 Il ritorno del Cavaliere Oscuro.

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

Incipit[modifica]

Sono già trascorsi tre anni da quando, agli occhi degli abitanti del mondo di sopra, sono morto. Sono stato molto paziente. Ho addestrato i miei studenti. Ho affinato le mie abilità. Ho atteso. Ho atteso-- e ho osservato il mondo andarsene dritto all'inferno... (Batman)

Volume 1[modifica]

  • La mia pazienza è agli sgoccioli. Il tempo è giunto. (Batman)
  • Non chiederti nemmeno chi stia dalla parte dei buoni, Bruce. Io salvo delle vite. Tu no. (Superman)
  • Il mondo è impazzito. La gente è così intossicata dal lusso da aver dimenticato tutto ciò che ci distingue dagli animali domestici. Ragione. Verità. Giustizia. Libertà. Lo spirito umano è una lastra di vetro in frantumi-- avvolta nel velluto e imbottita di veleno zuccherino. Il Male ha sedotto l'umanità. E l'umanità ha sfoggiato il pudore di una puttana da tre dollari a botta. Ma io non cederò. Non mi piegherò. Non accetterò il nuovo e corrotto stato delle cose. Né diventerò un martire. Raccoglierò le prove-- documenterò ogni sordida menzogna. Forgerò il mio manifesto. La mia sfida a ogni mente libera che riuscirà a trovarlo. Come un messaggio in una bottiglia. Scagliata nell'oceano. Sarà battuto a macchina. Dev'essere così. Non ci si può fidare dei computer. Sono tutti collegati adesso, connessi ai poteri fori. Ai tiranni. Se trasformi i tuoi pensieri in dati, i tiranni li leggeranno. L'abisso che ti guarda a sua volta. Dobbiamo riconquistare la mente umana-- se non in questa generazione, nella prossima o un domani. Magari fra qualche decade. Non ho il potere di effettuare questo cambiamento. Non ne ho la forza. Non sono io la risposta. Io sono solo la domanda. Io sono Question. (Question)
  • Ci siamo, Clark. Basta schermaglie. Basta compromessi. Basta accordi. Basta segretezza. basta silenzio. Basta far finta che non esistiamo. Basta menzogne. Al diavolo le conseguenze. Che la guerra abbia inizio. (Batman)
  • Alla fine ci siamo. Nessuna scusa. Nessun ripensamento. La paura è per i perdenti. Scacciala e basta. (Catgirl)
  • I tizi che dirigono la baracca in questo pazzo mondo non avevano mai predisposto una difesa contro l'effetto entropia. Spero solo che non ne abbiano inventata una negli ultimi due anni... Effetto entropia. Caos creativo. Confusione nucleare. Quanto basta per sabotare il mainframe del pentagono. Cavalca l'onda giusta-- e ti ritroverai sul tetto del mondo. (Ray Palmer)
  • Questi ragazzi di oggi. Non capiscono la differenza fra veccho e classico. (Flash)
  • Prova a ignorarmi, Clark. Prova a spazzare sotto il tappeto anche questa. I tuoi padroni controllano quasi tutti gli aspeti della vita umana-- ma non possono controllare le informazioni. Quei giorni sono finiti. Siamo nell'era dell'informazione, vecchio mio. Non puoi tapparmi la bocca-- e non puoi fermarmi. Stavolta faccio sul serio. E vincerò. (Batman)
  • Bruce, brutto sociopatico. Monomaniaco. Megalomane. Il nostro mondo è una bolla di vetro, fragile come poche-- un castello di carte in equilibrio precario, in procinto di crollare-- e tu sarai quello che manderà tutto a gambe all'aria. Non sai quanto potrebbe mettersi male. E non potrebbe fregartene di meno. No. Non è niente per te. Nelle fredde stanze delle tua anima non c'è posto per tutte le sofferenze che causerai a cuor leggero. Non penserai nemmeno per un secondo che la tua folle arroganza porterà delle morti-- e un sanguinoso genocidio-- sulle nostre teste. E sulle nostre coscienze. Sei un mostro. Un bastardo. No-- zero compromessi per Bruce Wayne. Tu-- senza poteri... fatta eccezione per le tue patetiche capacità umane e il tuo sconfinato ego. Tu e il tuo instancabile, inarrestabile, imperdonabile odio per tutto ciò che non è del tutto perfetto. --Sarai la nostra rovina. Noi che viviamo nel mondo degli uomini dobbiamo guardare a un bene superiore-- e scendere a patti con lo stato delle cose. Lo stato delle cose. Io amo due pianeti. Uno è morto. L'altro no. Amo due popoli. Entrambi vivono sul filo del rasoio. Tu li ha messi tutti in pericolo. Potrei anche ucciderti, questa volta. Giuro che potrei. (Superman)
  • Catgirl: È una guerra. E il nostro comandante supremo ha stabilito delle regole d'ingaggio ben precise. Tu le hai infrante.
    Spino: Loro erano il nemico!
    Catgirl: Sbagliato. Loro erano i servi del nemico. Noi non uccidiamo i servi.
  • Ve lo dico io cosa sta succedendo! Le pecore stanno tornando all'ovile! Solo che non sono pecore. Sono leoni. E stanno venendo per voi, bastardi! (James Gordon)
  • È questo il problema di tutti quei poteri supertosti e maestosi. Ti hanno reso arrogante. Troppo sicuro di te. Non hai mai imparato a pensare da stratega. io sì. Ora scusa, ho qui novanta tonnellate di pianeta terra, tutte per te. (Batman rivolto a Superman)
  • Niente di personale, Clark. Certo, mi godrò ogni singolo istante-- ma niente di personale. (Batman)
  • Superman: Bruce-- voglio solo parlare... [Batman lo colpisce ripetutamente e lo lascia in fin di vita]
    Batman: Ora basta parlare. Vattene dalla mia caverna.

Volume 2[modifica]

  • La mia vita non potrebbe andare meglio. Dio, adoro il mio lavoro. (Batman)
  • Spargere il terrore. La parte che preferisco. (Batman)
  • Orgoglio? Cosa abbiamo da essere orgogliosi? Quale battaglia ci è rimasta ormai? È finita. È finita da un pezzo. Abbiamo combattuto per la libertà degli uomini-- e abbiamo perso. Ci hanno battuti. Schiacciati. Siamo una barzelletta. Siamo peggio di una barzelletta. Giriamo in tondo, fermando questo e quel disastro-- calmi e in silenzio-- e non facciamo nulla contro il male che governa il mondo! (Superman)
  • Resta cupo. Non sbottare. Non attaccare a ridere come uno scolaretto. Non fargli capire quanto ti stai divertendo. (Batman)
  • Il manicomio Arkham. Un tanfo che ti fa venir voglia di urlare. Una camera segreta uscita da qualche vecchio film dell'orrore. (Catgirl)
  • Dibny[1] non ha speranza. Nemmeno una. Non contro di lui. Potrebbe ammazzarci tutti. Sarebbe facile, per lui. Potrebbe ammazzarci tutti quanti. Sarebbe facile. Non c'è limite a quello che può fare. Qualsiasi cosa immagini-- qualsiasi cosa attraversi il suo subconscio-- lui può diventarla. (Batman, parlando di Plastic Man)
  • Plastic Man: [Dopo aver ricevuto un pugno in faccia da parte di Batman] Grazie, Bats. Hai sempre saputo come inculcarmi un po' di buon senso. Sono pronto all'azione. Di' un po'-- che anno è?
    Batman: L'anno in cui sistemiamo le cose. In cui le sistemiamo una volta per tutte.
  • Plastic Man: Cioè, sarebbe okay, ma sarebbe ancora più okay se tutto questo fosse reale. Aspetta un attimo... dev'essere reale. Non potrei mai sognare un tipo noioso come te. Ma guardati. Sei patetico. Sei buono solo ad allungarti. Neanche ti transformi in della roba.
    Elongated Man: Le pupe non si sono mai lamentate, razza di cretino di pongo.
  • Eel O'Brien. Plastic Man. Un potere incommensurabile. Un pazzo totale. (Batman)
  • Joker:[2] Andiamo. Ammettilo. Fa male, vero? Sei sempre stato una schiappa, Guardiano. E adesso sei una vecchia schiappa. Manco mi hai visto arrivare. E credevi di poter aiutare Superman? Tuo moglie cosa ne pensava?
    Guardiano: Bastardo. Tu non sei il Joker. Il Joker è morto. Non puoi essere il Joker.
    Joker:[2] Può darsi che non lo sia. Ma allora-- chi mai potrei essere?
  • Brainiac: Io e il mio collega abbiamo un piccolo problema, Kent. E crediamo che tu possa essere la soluzione. Tutti questi aspiranti supereroi che spuntano come funghi-- e tutte le vecchie glorie che stanno tornando dall'esilio-- ora come ora sono solo una seccatura, ma tutti sappiamo bene come potrebbe andare a finire. Ce lo ricordiamo Così stroncheremo questa piccola moda sul nascere-- con un gran bello spettacolo. Un deterrente. Un taglio netto, se preferisci.
    Superman: Brainiac.
    Brainiac: L'unico e il solo. Mph. La tua vista calorifica. L'hai usata per dare energia a delle città. Per distruggere armate spaziali. E adesso a cosa si è ridotta? A niente più che un'incontinenza kryptoniana. Dov'ero rimasto...? Ah, sì. Un deterrente. Tu. Ci serviremo di te, Kent! Tu. Il pezzo grosso. Il più grande supereroe di tutti i tempi. Sconfitto. Caduto in disgrazia. Distrutto-- e tutto il mondo ne sarà testimone. E, per il bene di un altro mondo, tu lascierai che accada. Un altro mondo. Il tuo amato Krypton. Di cui non è rimasto nulla se non un po' di spazzatura spaziale radioattiva, tu- e dieci milioni di anime. Gli ultimi della tua specie. Rimpiccioliti. Imbottigliati. Impotenti. Inermi. Alla mia mercé. Alza i tacchi e Kandor vedrà un altro giorno. Combatti e gli ultimi membri della tua specie moriranno gridando il tuo nome. Maledicendoti, Kal-Ek di Krypton.
    Superman: Non fuggirò. E non combatterò. Fai del tuo peggio.
    Brainiac: Sei tosto, Kent. Sei un vecchio rimbambito. Ma tosto. Ci vorrà del tempo per ammazzarti. Non che mi lamenti.
  • Barry Allen: Dannazione, Bruce! Qui la gente muore! Se non ricordo male, salvare gli innocenti rientrava nella tua proposta di lavoro!
    Bruce Wayne: Amico, sei duro come Clark! Quel robot è un trucco-- per attirarci allo scoperto-- e farci fuori! Questo è il mio show! La mia guerra! Seguiremo la mia strategia!
    Barry Allen: La tua "guerra"-- è sempre stata una guerra per te, vero?
    Bruce Wayne: Certo che sì, accidenti! E se voi delegati del servizio pubblico l'aveste vista per quello che è, non ci ritroveremmo in un dannato stato di schiavi!
    Cargirl: Signori.. c'è della roba grossa in arrivo dal Pentagono. Roba davvero grossa. Ragazzi?
    Bruce Wayne: Abbiamo scazzato, Barry! Abbiamo passato le nostre carriere a guardare nella direzione sbagliata! Io davo la caccia a ladri e rapinatori mentre i veri mostri salivano al potere incontrastati! Quanto a voialtri-- ma guardatevi! Guarda Clark! Una volta serviva a qualcosa! Guardalo ora! Guarda cosa avete permesso che vi facessero!
    Barry Allen: Io non me la sento di incolpare Clark! Fa tutto il bene che può! È te che incolpo! Trascinare dei ragazzini nella tua crociata! È da malati!
    Cargirl: Sul serio, gente. Qui c'è un incursione militare in corso. Bersaglio: la foresta pluviale della Costa Rica.
    Bruce Wayne: Le guerre sono sempre state combattute dai bambini! E ci sono sempre state delle vittime innocenti! Non puoi liberare un pianeta dalla tirannia e tenere tutti allegri allo stesso tempo! Vuoi metterti contro di me? Allora fallo, dannazione! Ma non chiedermi di scendere a compromessi! Ho visto dove ci hanno portato i vostri compromessi!
    Barry Allen: Hai idea di cosa possono fare quei bastardi?
  • Tutte le tipe hanno un debole per gli uomini in divisa. (Superpupa)
  • Così tu saresti Creeper, eh? E ti va di crepare? (Joker[2])
  • L'acqua è fonte di vita. Il liquore è fonte di false certezze, demenza, vite spezzate e agonia. (Question)
  • Martian Manhunter: Fammene uno, Heinkel. Giusto per scaldarmi un po'.
    Heinkel: C'è un tizio che ti aspetta, a quel tavolo. È senza faccia. Sentito di Superman? Ha perso lo smalto.
    Martian Manhunter: Capita. Sage. È un pezzo. Quant'è che hai cominciato a bere, compare? Pensavo non sarebbe successo mai.
    Question: Infatti è così. Volevo sedermi qui. Ho regolarmente pagato per l'affitto del tavolo e della sedia. Il costume voleva che acquistassi anche un bicchiere di veleno. Tuttavia, non sono obbligato a berlo.
  • Il fatalismo è il rifugio dei vigliacchi. Il futuro è nelle nostre mani! (Question)
  • Hawkboy: I Thanagariani non credono al destino. Noi crediamo che niente sia aldilà della mente, delle ossa, dei muscoli e della volontà. io non accetto queste morti, Non accetto questo crimine.
    Batman: Avrai quello che io non ho mai avuto. Giustizia.
  • Il piano di Carrie-- cavalcare una mania-- una moda passeggera--- e trasformarla in una rivoluzione. (Batman)
  • Ragazzi, indossate i vostri costumi-- e spediamoli all'inferno! (Batman)

Volume 3[modifica]

  • [Parlando di Bruce Wayne] Già. Proprio lui. È dimagrito. E sembra felice. Il chè non può significare niente di buono. (Hal Jordan)
  • Questo è il mondo a cui hai voltato le spalle, amico. Questa è la gente che hai abbandonato. Guarda. Impara. E fai una scelta. (Batman)
  • Una volta gli serviva un anello. Una volta gli serviva una lanterna. Ora, basta lui. È pura volontà. Puro potere. Hal Jordan. Lanterna Verde. (Narratore)
  • Capitan Marvel: Apprezzo senz'altro il pensiero, mia signora, ma di tempo non ne ho più. Ho preso una botta di troppo. Ma non sono ancora finito. D'altra parte, non mi sono più transformato in Billy. Un sacco di gente ha capito male. La realtà è che io e Billy ci siamo scambiati di posto e lui non è mai stato il ritratto della salute. È morto otto anni fa. Quindi, il mo è un viaggio di sola andata.
    Wonder Woman: "Un viaggio di sola andata"...? Dove andrai?
    Capitan Marvel: Dove... Dove vanno i desideri? Dove vanno i sogni quando ti svegli e non riesci a ricordarli? Da nessuna parte. Salutami tutti. È stato bello... esistere.
  • Non siamo qui per governare. Non siamo qui per portare caos o anarchia. Siamo qui per porre fine al regno dei criminali. Luthor. Brainiac. Questo è solo l'inizio. I vostri giorni sono contati, tiranni. Non potete combatterci-- e non potete trovarci-- colpiremo come il fulmine-- e spariremo nella notte come spettri. (Batman)
  • Supergirl:[3] Che mi dici del sesso?
    Superman: Come scusa?
    Supergirl:[3] Il sesso. Ho così tante cose da chiederti. Quando voglio farle delle domande sul fatto che sono kryptoniana mamma dice che tu sei l'unica persona che può darmi delle risposte e io di domande ne ho così tante che non so da dove cominciare e credo di avere fretta di chiederti tutto in un colpo solo e allora stavo pensando se potevi dirmi qualcosa sul sesso.
    Superman: Non farlo mai con i terrestri. Sono fragili.
    Supergirl:[3] Fragili. Inermi. Stupidi. Questi umani-- non sanno stare al loro posto.
    Superman: Sei molto giovane. Non sai quanto veleno si nasconde nelle tue parole.
    Supergirl:[3] Sembri mamma.
    Superman: Tua madre è saggia. Noi non comandiamo il mondo, Lara. Ci viviamo. E lo serviamo come possiamo.
    Supergirl:[3] Perché? Gli umani combinano solo disastri. Quando non provano a uccidere il loro pianeta si uccidono gli uni con gli altri. Per il loro bene-- perché non prendiamo il controllo e non li governiamo?
    Superman: E poi cosa? Trasformiamo tutti in degli schiavi? Questo è ciò che fanno i cattivi.
    Batman: Stai usando una logica circolare come sempre, Clark. Camminare all'indietro partendo da una conclusione idiota. Ripetere a pappagallo quello che ti hanno sempre detto ma' e pa' Kent. Ricordi quando ti ho detto che avevo finito di parlare. Mentivo.
  • Batman: Kandor. Dieci milioni di kryptoniani, secondo le ultime stime. Sarebbe un inferno se fallissimo. Ma non falliremo. Mettiamo i patti in chiaro, Clark. Da questo momento in poi non dibatteremo un bel niente. Non discuteremo un bel niente. Tu mi dici quello che c'è da sapere e io ti dico cosa diavolo fare. Da questo momento, tu lavori per me. Lo stesso vale per te, signorina. Anche tu lavori per me.
    Supergirl:[3] Come osi?! Sei solo un cumulo di carne e ossa umane. Potrei rintracciarti in un secondo e cancellarti dalla faccia della Terra! Tu non puoi parlami così-- e di certo non puoi farlo con mio padre!
    Superman: Sì, può. È la nostra unica speranza. Il bastardo è la nostra unica speranza.
  • Bruce. Mi avevi implorato di non andarmene. Dicevi che avremmo potuto vincere. Ora lo scopriremo. Strano che l'avessi chiesto proprio tu. Quello cattivo. Quello crudele. Quello con l'anima più oscura. Stano che proprio tu, fra tutti noi, fossi quello più speranzoso. (Hal Jordan)
  • Ma'. Pa'. Vi sbagliavate. Vi ricorderò sempre con affetto-- ma vi sbagliavate. Amerò sempre questo pianeta e le creature che lo abitano-- ma vi sbagliavate. Non sono uno di loro. Non sono umano. Ci sono voluti mia figlia e il mio oscuro rivale-- il mio spregevole opposto-- per farmelo capire-- non sono umano. E non sono al servizio di nessuno. Non sono lo schiavo di nessuno. Non mi farò governare dalle leggi degli uomini. Non sono un uomo. Io sono Superman. (Superman)
  • La Terra. Uno dei gioielli della corona di questa galassia. Ma è un gioiello che non deve essere toccato. Nessun viaggiatore dello spazio gira al largo della Terra per tutte le sue risorse e tutte le sue bellezze. È solo prudente evutare il contatto con una specie che punta le armi contro se stessa. (Hal Jordan)
  • Incutere terrore. La parte che preferisco. (Batman)
  • Bruce. Avevi ragione. Quando ci hai riso in faccia, tanti anni fa-- quando ci hai definito un branco di idioti-- avevi ragione. E sì, siamo dei criminali. Lo siamo sempre stati. Devi esserlo per forza, su questo pianeta. Cara, vecchia Terra. Ti amerò sempre con tutti i tuoi pregi e i tuoi difetti. Sarebbe fanstastico restare ancora un po'-- ma a casa mi aspettano. (Hal Jordan)
  • Lex Luthor: Sei stato tu. L'hai orchestrata tu. Sapevi che stava arrivando. Sapevi cosa poteva fare. Tu lo sapevi. Ma sei rimasto seduto lì. Ti sei fatto catturare e sei rimasto lì a prenderle. Ti ho pestato ancora e ancora e tu sei rimsto seduto lì a prenderle. Perché?
    Batman: Per distrarti. Ho un'altra operazione in corso. E poi, io-- cavolo! Dovevo essere lì per vedere la tua faccia. Ne è valsa la pena. Attento, adesso. La finestra alle tue spalle sta per esplodere. E tu stai per morire.
  • Questa... sarebbe una grande morte... non potrei chiedere di meglio... Una grande morte. Ma non sono in vena di morire. (Batman)
  • Cosa dobbiamo farne di questo pianeta, Lara? (Superman)

Explicit[modifica]

Catgirl: Hai perso tutta la tua roba. L'hai fatta saltare in aria.
Batman: Capirai. Tutta spazzatura. Un tirannosauro robot, per l'amor del cielo!
Catgirl: Si, beh. Anche quel penny gigante non scherzava.
Batman: Souvenir, mia cara. Nient'altro che souvenir.
Catgirl: Ma era la tua storia. Tutta la tua storia.
Batman: Sai, ero sentimentale, quand'ero vecchio.

Note[modifica]

  1. Ralph Dibny è Elongated Man.
  2. a b c Il Joker in questa storia è un Dick Grayson geneticamente modificato.
  3. a b c d e f Supergirl in questa storia è Lara Kent, figlia di Superman e Wonder Woman.

Altri progetti[modifica]