Poesia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
(Reindirizzamento da Poeta)
Libertà della Poesia
(Pio Fedi, 1870 – 1883)

Citazioni sulla poesia e sui poeti.

Citazioni[modifica]

  • A mio parere non ha una piena educazione letteraria chi non conosce i poeti. (Leonardo Bruni)
  • Anche il poeta ha un corpo. | Mangia. Invecchia. | Anche il poeta è stretto | nella sua triste carne. (Fernanda Romagnoli)
  • Ascoltami, i poeti laureati | si muovono soltanto fra le piante | dai nomi poco usati: bossi, ligustri o acanti. (Eugenio Montale)
  • Chiamo poeta colui che sente confusamente agitarsi dentro di sé tutto un mondo di forme e d'immagini: forme dapprima fluttuanti, senza determinazioni precise, raggi di luce non ancora riflessa, non ancora graduata ne' brillanti colori dell'iride, suoni sparsi che non rendono ancora armonia. (Francesco De Sanctis)
  • Ci sono, infatti, due categorie di poeti. I più grandi, i rari, i veri maestri, compendiano in sé l'umanità; senza preoccuparsi di sé o delle proprie passioni, annullando la loro personalità per assorbirsi in quella degli altri, essi riproducono l'Universo, il quale si riflette nelle loro opere scintillante, vario, molteplice, come un cielo specchiantensi tutt'intero nel mare, con tutte le sue stelle e tutto il suo azzurro. Ce ne sono altri a cui basta gridare per essere armoniosi, piangere per commuovere, parlare di sé per durare eterni. Forse, facendo altrimenti, non si sarebbero potuti spingere più lontano, ma, in mancanza dell'ampiezza, hanno l'ardore e l'estro, tanto che se fossero nati con un altro temperamento, non avrebbero forse avuto nessun genio. (Gustave Flaubert)
  • Ciò che in poesia è strabiliante diventa brusco in prosa, la forza diventa brutalità, la vivacità ardore e l'audacia sfacciataggine. (Vasilij Andreevič Žukovskij)
  • Ciò che per alcuni può essere poesia, per altri è veleno. (Wilde)
  • Conviene al poeta ch'egli stesso sia casto e pio, ma non occorre che tali siano i suoi versi. (Gaio Valerio Catullo)
  • Cos'è la poesia?
    Non è la realtà, ma più della realtà... Non è un sogno, ma sognare da svegli. (August Strindberg)
  • Così ciascuno dei critici saliti nella navicella d'un grande poeta si crede fare una via differente. Chi stima dirigersi verso un ideale, chi verso un altro, chi stima accostarsi a un modello, chi a un altro, chi andar avanti, chi tornar indietro; e il poeta li commove, li scuote col suo verso tutti insieme, li porta sulla propria via. (Antonio Fogazzaro)
  • Credo che il mondo sia bello, | che la poesia sia come il pane, di tutti. (Roque Dalton)
  • Credo che non vedrò mai una poesia bella come un albero. Ma le poesie le fanno gli sciocchi come me. Un albero lo può fare solamente Dio. (Joyce Kilmer)
  • Dei nuovi poeti: è così raro che un uomo afferri se all'orizzonte sia una finestra d'ufficio a brillare, o se lì stia per sorgere un grande corpo celeste. (E quando quest'ultimo poi orbita in alto, essi riposano nelle loro alcove coperte, e rantolano, e sognano dei grassi zamponi delle segretarie; o che non hanno superato gli esami di maturità): per chi scrivono di fatto i poeti? Per l'unico loro simile su centomila? (Perché anche quei pochi su diecimila, che potrebbero semmai essere interessati, i contemporanei non li scoprono affatto, e sono fermi nel migliore dei casi a Stifter). – Noo!: io scrittore mai! (Arno Schmidt)
  • Della poesia me ne fotto, io stesso sono nato per un condom che si è rotto. (Caparezza)
  • Dove finisce la regola, la moda, la tendenza, la politica, la società; dove del sociale si rivela in modo evidente; dove nessuno insegna e tutti imparano è lo spazio in cui puoi trovare il poeta. (Santoni Lucilio)
  • È Poesia il sublime mezzo per il quale la parola conquista lo spazio a lei necessario: comporre versi è un'attività che si potrebbe definire testografica. (Stéphane Mallarmé)
  • È poeta chi ha la capacità di portare alla luce quanto di buono è latente nell'animo umano. (Mahatma Gandhi)
  • È sempre arduo realizzare una vocazione poetica, ma come può essere più difficile per una "donna di casa"! (Donatella Bisutti)
  • Esiste una logica per la poesia. Non è la medesima per la filosofia. I filosofi sono da meno dei poeti. I poeti hanno il diritto di considerarsi superiori ai filosofi. (Conte di Lautréamont)
  • Far poesia vuol dire riconoscersi. (Sergio Solmi)
  • Forse poeti splendidi | succederanno al pianto | di nostre vite languide | forse opreran col canto... A noi confonde l'anima | un'intima sventura, | che di rimorsi e tedio | si aggrava e di paura. | Nel seno del poeta | non s'agita il profeta | gli è chiuso l'avvenir: | in lui dei morti secoli | s'accumula il patir. (Alessandro Poerio)
  • Gli editori credono ciecamente, con apriorismo razzistico, che la poesia sia tabù per la libreria. E lo credono anche i librai. (Alberto Bevilacqua)
  • I più grandi brani di poesia vanno accostati solamente a una certa distanza, a quel modo che talvolta cerchiamo di notte le stelle, non fissandole direttamente, ma spostando lo sguardo da una parte. (Walt Whitman)
  • I poeti che brutte creature, ogni volta che parlano è una truffa. (Francesco De Gregori)
  • I poeti che non s'interessano alla musica sono, o diventano, cattivi poeti. (Ezra Pound)
  • I poeti che sono la più matta genia da Teocrito in poi, albergarono nelle campagne la innocenza; forse per questo la maggiore parte delle nostre ninfe viene dalla patria degli idilli. (Nicola Santamaria)
  • I poeti sono dannati ma non son ciechi, vedono gli occhi degli angeli. (William Carlos Williams)
  • I poeti devono, secondo me, tradurre in versi; la traduzione dei versi in prosa è sempre infedelissima e lontana dall'originale. (Vasilij Andreevič Žukovskij)
  • I poeti sono i legislatori misconosciuti del mondo. (Percy Bysshe Shelley)
  • I poeti son vecchi signori che mangian le stelle distesi sui prati delle loro ville. E s'inventano zingare e more per farsi credibili agli occhi del mondo col loro dolore. (Roberto Vecchioni)
  • I popoli si immaginano di odiare la poesia ed essi sono tutti dei poeti e dei mistici. (Ralph Waldo Emerson)
  • I versi del poeta innamorato non contano. (Ennio Flaiano)
  • Il misticismo senza poesia è superstizione, e la poesia senza misticismo è prosa. (Lev Tolstoj)
  • Il più sublime lavoro della poesia è alle cose insensate dare senso e passione, ed è proprietà de' fanciulli di prender cose inanimate tra mani e, trastullandosi, favellarvi come se fussero, quelle, persone vive. Questa degnità filologico-filosofica ne appruova che gli uomini del mondo fanciullo, per natura, furono sublimi poeti. (Giambattista Vico)
  • Il poeta che, secondo l'esempio degli antichi, vorrebbe qua e là con un soffio lirico temperarla, durerebbe fatica a combattere con questa inquietudine del mondo il quale cerca la pace nel cangiamento. — Lungamente ingannato dalla falsa imitazione che si è attaccata a questi modelli, io non sapevo che accusargli di freddezza, soprattutto se io gli paragonava all'ardente sete di emozioni dalla quale il mondo è posseduto. (Giovan Battista Niccolini)
  • Il poeta comprende la natura meglio dello scienziato. (Novalis)
  • Il poeta è dall'ispirazione allacciato e padroneggiato sì forte, da non saper bene sottomettersi all'arte ed alla meditazione. (Terenzio Mamiani)
  • Il poeta è poeta, non oratore o predicatore, non filosofo, non istorico, non maestro, non tribuno o demagogo, non uomo di stato o di corte. E nemmeno è, sia con pace del maestro, un artiere che foggi spada e scudi e vomeri; e nemmeno, con pace di tanti altri, un artista che nielli e ceselli l'oro che altri gli porga. A costituire il poeta vale infinitamente più il suo sentimento e la sua visione, che il modo col quale agli altri trasmette l'uno e l'altra. (Giovanni Pascoli)
  • Il poeta è sempre più piccolo e più debole della media degli uomini. Per questo sente più intensamente, con più forza degli altri la pesantezza della sua presenza nel mondo. (Franz Kafka)
  • Il poeta è sempre socialmente poco accettato, almeno finché non è coronato dalla fama: anche allora resta inaccettabile ai più, ma il piedistallo su cui viene posto, isolandolo di fatto, neutralizza la diversità che egli rappresenta. (Donatella Bisutti)
  • Il poeta è un fingitore. | Finge così completamente | che arriva a fingere che è dolore | il dolore che davvero sente. (Fernando Pessoa)
  • Il poeta non deve edificare, deve soltanto allineare. (Leonardo Sinisgalli)
  • Il poeta non si limita a nominare le cose, come fa l'istrione, ma come Dio le crea. (Giulio Cesare Scaligero)
  • Il poeta percepisce il mistero della persona umana e quindi il mistero universale, perché percepisce il mistero dei popoli, della loro vocazione e la loro missione storica, quindi tutto, perché percepisce nella distinzione delle Patrie il mistero dell'intera famiglia umana. (Giorgio La Pira)
  • Il poeta, quando è rapito dall'ispirazione, intuisce Dio. (Fëdor Dostoevskij)
  • Il poeta sottrae tutto il meglio della vita per trasferirlo nella sua scrittura. Perciò la sua scrittura è così splendida e la vita così brutta. (Lev Tolstoj)
  • Il poeta vive nel mondo «reale». Lo si teme perché mette l'uomo col naso nelle sue caccole. L'idealismo umano cede di fronte alla sua probità, alla sua inattualità (la vera attualità), al suo realismo che la gente considera pessimismo, al suo ordine che chiama anarchia. Il poeta è antiprotocollare. Si è creduto per molto tempo che fosse il capo del protocollo della inesattezza. Il giorno in cui il pubblico ha capito quello che era veramente, lo ha temuto. (Jean Cocteau)
  • Il primo studio dell'uomo che voglia esser poeta è la sua propria conoscenza, intera; egli cerca la sua anima, l'indaga, la scruta, l'impara. Appena la sa, deve coltivarla; la cosa sembra semplice: in ogni cervello si compie uno sviluppo naturale; tanti egoisti si proclamano autori; ce ne sono molti altri che si attribuiscono il loro progresso intellettuale! (Arthur Rimbaud)
  • In ogni poesia vi è una contraddizione essenziale. La poesia è molteplicità triturata e che restituisce fiamme. (Antonin Artaud)
  • Indagando nel cuore, i poeti riuscirono a scoprire | con la riflessione il legame fra il non essere e l'essere. (Ṛgveda Saṃhitā)
  • Io non dico tutto in un'intera frase [...] Una frase intera significherebbe la morte per la mia poesia. (Paul Wühr)
  • Io sono una lampada ch'arda | soave! | La lampada, forse, che guarda, | pendendo alla fumida trave | la veglia che fila; || e ascolta novelle e ragioni | da bocche | celate nell'ombra, ai cantoni, | da dietro le soffici ròcche | che albeggiano in fila: (Giovanni Pascoli)
  • Io vedo la poesia come un'incudine di costante attività spirituale, non come un laboratorio di formule dogmatiche rivestite di immagini più o meno brillanti. (Antonio Machado)
  • La mia poesia bisogna ch'io la tenga nascosta in fondo al cuore, per me, per piangere solo, per pregar solo, per disperare solo! (Ambrogio Bazzero)
  • La poesia a imagini e la poesia a sentenze. La prima è la più antica. Oggi prevale la seconda – ma già si cerca di maritarle – formando una poesia dalle imaginose sentenze, o sentenziose imagini. – L'arte magnanima di Michelangiolo. – Le cruschevoli melensaggini. (Carlo Dossi)
  • La Poesia aiuta il cuore a non invecchiare. (Romano Battaglia)
  • La poesia bisogna sentirla, non capirla. (Giovannino Guareschi)
  • La poesia ci aiuta a compiere un'esperienza irripetibile di libertà, è finzione e ritmo, ma ci aiuta a intraprendere un grande viaggio alla ricerca di uno sguardo. Quello sguardo che solo le donne posseggono e che ci introduce nel punto più segreto del mondo. (Roberto Benigni)
  • La poesia (come una grande personalità) è il frutto di molte generazioni - di molte rare combinazioni. Per avere grandi poeti occorre avere anche un grande pubblico. (Walt Whitman)
  • La poesia degli antichi era quella del possesso, la poesia dei moderni è quella dello struggimento. (Wilhelm August von Schlegel)
  • La poesia, dopo tutto, è un tentativo di trasmettere sentimenti, umori, stati d'animo, e persino pensieri che sono difficili da afferrare e che sembrano sfidare il linguaggio in prosa. E in effetti alcuni sentimenti eludono del tutto il linguaggio, e persino la poesia. (Jeffrey Moussaieff Masson)
  • La poesia è delle anime vergini, degli angeli, di chi crede. Naturalmente noi non viviamo più all'età d'Omero, e quindi ci è difficile trovare qualcosa in cui credere. Ma ad ogni modo, per essere poeti bisogna tornare a una necessaria condizione d'ingenuità. (Giorgio Bassani)
  • La poesia è inconscia di sé: l'uomo non la domina, né è dominato. Scorga dall'anima o soave ruscello o furioso torrente nel vedersi ritrarre matematicamente soffra e si lagni. (Camillo Boito)
  • La poesia è parola, il contrario della politica, che dovrebbe essere "fatti, non parole". (Roberto Benigni)
  • La poesia è sempre più di attualità perché rappresenta il massimo della speranza, dell'anelito dell'uomo verso il mondo superiore. (Andrea Zanzotto)
  • La poesia è registrazione rapidissima di momenti chiave della nostra esistenza. In ciò è pura, assoluta, non ha tempo di contaminarsi con nulla. Nemmeno con i nostri dubbi. (Alberto Bevilacqua)
  • La poesia è sentirsi morire. (Fausto Maria Martini)
  • La poesia è un miele che il poeta, | in casta cera e cella di rinuncia, | per sé si fa e pei fratelli in via; | e senza tregua l'armonia annuncia. (Clemente Rebora)
  • La poesia è uno scoprire e stabilire convenienze e richiami e concordanze tra il Cielo e la terra e in noi e tra noi. (Clemente Rebora)
  • La poesia non è di chi la scrive, ma di chi se ne serve. (Il postino)
  • La poesia non è meno misteriosa degli altri elementi dell'Universo. (Jorge Luis Borges)
  • La poesia non è un libero movimento dell'emozione, ma una fuga dall'emozione; non è l'espressione della personalità, ma la fuga dalla personalità. (Thomas Stearns Eliot)
  • La poesia non potrà mai essere per tutti i lettori. (Ugo Fasolo)
  • La poesia propone e consegna praticamente la felicità quotidiana. (Luigi Santucci)
  • La poesia si avvicina alle verità essenziali più della storia. (Platone)
  • La poesia presuppone tutto il trivio, il quadrivio, e tutta la filosofia, e il sapere umano e divino, e tutte le scienze. (Coluccio Salutati)
  • La prova di un poeta dovrà venire severamente differita finché il suo paese non l'abbia affezionatamente assorbito, così come lui ha assorbito il paese. (Walt Whitman)
  • La sfida della grande poesia è il male più brutto, il male tragico, l'irreparabile perdizione o distruzione o condanna dell'innocente. (Guido Sommavilla)
  • Le arti tutte, ma più specialmente la musica e la poesia, possono stimarsi due lampi balenati da un medesimo sguardo di Dio. (Francesco Domenico Guerrazzi)
  • Me lambico el cervello zorno, e notte | Per far Sonetti grassi, e buttirosi, | Per divertir le Donne, e i so morosi, | Ma mi fazzo i Sonetti, e i altri fotte. (Giorgio Baffo)
  • [...] Mentre questi fondamentalisti seguitano a ripetere che la poesia libera è una figlia illegittima senza nessun legame con la poesia araba. Io proverò in questo libro e con gli strumenti della metrica che quanto affermano è falso e che la nostra poesia libera è uno sviluppo dell'arte metrica scritta dallo stesso Al Khalil ibn Ahmad, fondata sulle sue basi, e che si può vi si può rintracciare ogni regola. (Nazik al-Mala'ika)
  • Nella poesia v'è una somma utilità, e gioia e nobiltà, sì che colui che ne è privo non può considerarsi educato liberalmente. (Leonardo Bruni)
  • Nessuno merita il nome di Creatore, tranne Dio e il poeta. (Torquato Tasso)
  • Niente può essere inutile a un poeta. (Samuel Johnson)
  • Non credete soltanto a ciò che vedete. | È più profondo lo sguardo dei poeti. | Per loro la Natura è un giardino di casa. (Konstantinos Kavafis)
  • [La poesia] Non è un'arte di arrangiare fiori, ma urgenza di afferrarsi a un bordo nella tempesta. [...] Per me è pronto soccorso, la poesia, non una sviolinata al chiaro di luna. È botta di salvezza. (Erri De Luca)
  • Non importa la semplicità del tema, a volte le poesie più belle parlano di cose semplici, come un gatto, o un fiore, o il sole. La poesia nasce da tutto ciò che ha una scintilla di rivelazione. Cerchi solo che la sua poesia non sia banale. (L'attimo fuggente)
  • Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino: noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana; e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l'amore, sono queste le cose che ci tengono in vita. (L'attimo fuggente)
  • Non può né deve il poeta scompagnarsi mai troppo dalle opinioni e dai sentimenti comuni dell'età sua; chè da questi principalmente è suscitato l'estro di lui, con questi accende e innamora le moltitudini. D'ogni altro pensiero ed affetto, ove li possieda e li senta egli solo, avrà pochi intenditori, pochissimi lodatori ; e la favella delle Muse langue e muor sulle labbra se non suona ad orecchie benevole e a cuori profondamente commossi. (Terenzio Mamiani)
  • Oggi mi sentii poeta. Meditai una poesia, I morti, i morti all'ospedale e i morti in battaglia – i morti d'amore – i morti in campagna... (Ambrogio Bazzero)
  • Ogni poesia | è femmina! (Hamda Khamis)
  • Ogni poeta è un mistico, altrimenti non è un poeta, solo un fabbricante di versi. Ma vi sono dei mistici, Valéry ad esempio, che non hanno un Dio. E provano allora un'eterna nostalgia per una divinità che ai loro occhi abbia un significato nell'Universo. (Sándor Márai)
  • Poesia, altro vizio solitario. (Camillo Sbarbaro)
  • Poesia: il luogo dove incontro ciò che non è nella memoria ma sorge da una specie di istinto, sotterraneo, creativo. Riconoscimento di qualcosa che non so di sapere; qualcosa che so mentre scrivo, quando una poesia comincia a prender forma, ad asserire una realtà, sorprendente ma stranamente familiare. (Martha Cooley)
  • Poesia
    in mancanza di perfezione | logica vuole || almeno far sentire un soffio | matematico di || coerenza... (Paul Wühr)
  • Poesia potrebbe anche definirsi: la fiducia di parlare a sé stessi. (Vincenzo Cardarelli)
  • Quando si nasce poeti, l'amore e la morte si fanno compagnia e tutti e due hanno le tasche bucate per non contare gli anni. (Alfonso Gatto)
  • Rimuginare il male senza osare mai compierlo. È così che si formano le vocazioni alla poesia. (Gesualdo Bufalino)
  • Se i poeti perdono, il mondo non vincerà. (Ibrahim Nasrallah)
  • Se la poesia non viene naturalmente come le foglie vengono ad un albero, è meglio che non venga per niente. (John Keats)
  • Se leggo un libro che mi gela tutta, così che nessun fuoco possa scaldarmi, so che è poesia. Se mi sento fisicamente come se mi scoperchiassero la testa, so che quella è poesia. È l'unico modo che ho di conoscerla. Ce ne sono altri? (Emily Dickinson)
  • Si dice che la poesia sia cominciata con lo sport. (André Scala)
  • Si dovrebbe, almeno ogni giorno, ascoltare qualche canzone, leggere una bella poesia, vedere un bel quadro, e, se possibile, dire qualche parola ragionevole. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • Simile a un colombo viaggiatore, il poeta porta sotto l'ala un messaggio che ignora. (Gesualdo Bufalino)
  • Si può essere grande poeta senza aver scritto un sol verso. (Libero Bovio)
  • Solo i poeti riescono a farsi pagare i propri sogni; il resto dell'umanità sogna senza ricompensa. (Hanns-Hermann Kersten)
  • Son dunque un mago per il fatto d'esser un poeta? (Apuleio)
  • Tutti gli uomini, da Adamo in giù fino al calzolaio che ci fa i begli stivali, hanno nel fondo dell'anima una tendenza alla poesia. (Giovanni Berchet)
  • Tutto il mondo soffre di avere perduto la religione. E quasi tutta la poesia di oggi non è, in un modo o nell'altro, che il rimpianto di una religione perduta. (Mario Soldati)
  • Un poeta che legge i suoi versi in pubblico può avere altre abitudini infami. (Robert Anson Heinlein)
  • Un poeta | È un essere unico | In tanti esemplari | Che pensa solamente in versi | E non scrive che in musica | Su soggetti diversi | Sia rossi che verdi | Ma sempre magnifici. (Boris Vian)
  • Una buona educazione poetica non è che la scienza di essere scontenti. (Ezra Pound)
  • Una poesia ragionevole, è lo stesso che dire una bestia ragionevole. (Giacomo Leopardi)
  • Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia. (Edoardo Sanguineti)
  • V'è il poeta della scoperta, quello del rinnovamento, quello dell'innovamento… [io sono un poeta] della ricerca. E quando non c'è qualcosa di assolutamente nuovo da dire, il poeta della ricerca non scrive. (Amelia Rosselli)

Ana Blandiana[modifica]

  • Credo che esista una categoria di poeti per i quali la poesia è qualcosa di vicino alla religione. Entrambe parlano di ciò che non è dicibile, l'ineffabile. Questo crea un'attesa per qualcosa che non si può dire.
  • Il poeta cerca di suggerire delle cose: se si dice poco per comprendere di più, allora è meglio dire ancora meno. Il passo successivo è non dire nulla. Può sembrare assurdo, ma tutta l'arte moderna è una via verso l'assurdo. Il problema è trovare esattamente il punto di equilibrio tra niente e tutto.
  • Lo scopo della poesia è quello di ripristinare il silenzio, la capacità di tacere.
  • Per i moderni la poesia è qualcosa che non si può spiegare, è una suggestione.

Aleksandr Aleksandrovič Blok[modifica]

  • Il poeta, per quanto profondamente si addentri nell'astratto, resta poeta nel suo profondo, cioè amante e folle. Quando il sentimento arriverà al suo apice, aprirà il cuore e non l'intelletto, e impugnerà la spada e non la penna, e si precipiterà alla finestra e getterà via tutti i rotoli dei versi e dei pensieri e fonderà la vita sull'amore e non sull'idea.
  • Solo la forma (definitiva) è limitata, custodita dalla ragione, ma il contenuto, e, cosa principale, la «sostanza», si abbevera sempre, immediatamente, al cuore. La volontà che si esprime nei versi è la volontà della passione e non la volontà della ragione.

Charles Bukowski[modifica]

  • Che differenza c'è tra poesia e prosa? La poesia dice troppo in pochissimo tempo, la prosa dice poco e ci mette un bel po'.
  • Secoli di poesia e siamo sempre al punto di partenza.
  • Ti aspetti di trovare poesia in una rivista di poesia? Le cose non sono così semplici.

Kahlil Gibran[modifica]

  • Il pensiero è sempre la pietra d'inciampo della poesia.
  • La poesia è il segreto dell'anima; perché rovinarla con le parole?
  • La poesia è la luce di un lampo; quando è solo un accostamento di parole diventa semplice composizione.
  • La poesia non è un modo di esprimere un'opinione. È un canto che sale da una ferita sanguinante o da labbra sorridenti.

Alda Merini[modifica]

  • Il poeta non dorme mai ma in compenso muore spesso.
  • La casa della poesia non avrà mai porte.
  • La pistola che ho puntato alla tempia si chiama Poesia.
  • Le ali degli angeli raffreddano i poeti.
  • Non cercate di prendere i poeti perché vi scapperanno tra le dita.
  • Ogni poeta vende i suoi guai migliori.

Friedrich Nietzsche[modifica]

  • Ah, ci sono tante cose fra cielo e terra, di cui soltanto i poeti hanno sognato qualcosa.
  • Ci vuole più coraggio a concludere, che a fare un verso nuovo: tutti i medici e i poeti lo sanno.
  • E io sopporto soltanto più poeti, che tra l'altro hanno anche dei pensieri, come Pindaro e Leopardi.
  • I poeti sono privi di pudore verso le loro esperienze interiori: le sfruttano.
  • Solo gli animali più acuti e attivi sono capaci di provare noia. Un tema per un grande poeta sarebbe la noia di Dio il settimo giorno della creazione.

Proverbi italiani[modifica]

  • A tutti i poeti manca un verso.
  • Chi ha spirito di poesia, merita ogni compagnia.
  • Corri a veder di là chi picchia, o Ghita, è lo zio che fa versi con le dita.
  • Funghi e poeti: per uno buono dieci cattivi.
  • I poeti nascono, e gli oratori si formano.
  • Il poeta ben trova le palme, ma non i datteri.
  • La poesia non sazia.
  • L'amore fu il padre della poesia.
  • L'amore scalda il cuore e l'ira fa il poeta.
  • Molti sono i verseggiatori, pochi i poeti.
  • Non è bene esser poeta nel villaggio.
  • Poeti, pittori e pellegrini a fare e a dire sono indovini.
  • Se il poeta s'erige a oratore predicherà agli orecchi e non al cuore.
  • Senza lima non si fa buon verso.

Bibliografia[modifica]

  • Annarosa Selene, Dizionario dei proverbi, Pan libri, 2004. ISBN 8872171903

Altri progetti[modifica]